REGIONI: VENETO; MANZATO, SU VINO DECIDA CHI PRODUCE NO UE
news locale - 16/11/2012 11:30

VENEZIA, 16 NOV - "Nella politica dell'Unione Europea c'é una assurdità che non può prevalere: a decidere non può essere la maggioranza di Paesi non direttamente interessati ad un determinato problema, ma semmai il contrario". L'assessore all'Agricoltura del veneto, Franco Manzato, ribadisce le sue perplessità circa la previsione di una totale, e dunque incontrollata, liberalizzazione dell'attuale regime dei diritti d'impianto in viticoltura perché "sarebbe come far decidere le politiche industriali del Paese ai tour operators. E invece questo sta accadendo per la produzione vitivinicola". "Come al solito, per così dire, abbiamo sbagliato anni fa con l'attuale Ocm vino - rileva Manzato -, guardando ai benefici e ai problemi immediati piuttosto che a quelli del dopo. Ma quello che proprio non va è che la decisione finale sia condizionata da Paesi che non producono. E consumano pure poco e spesso male e a caro prezzo, se guardo ai kit chimici illegale che circolavano, spero, nei loro mercati". "Rispetto a questo - sottolinea Manzato - tutte ma proprio tutte le Regioni viticole d'Europa, riuniti nell'associazione Arev, si sono pronunciate unanimemente a Bruxelles contro la liberalizzazione dei diritti di piantagione viticoli. Credo che i 250 rappresentanti politici e professionali della viticoltura di 40 regioni vocate dei 13 Paesi europei effettivamente rappresentati varranno pure qualcosa".

REGIONI: VENETO; MANZATO, SU VINO DECIDA CHI PRODUCE NO UE

VENEZIA, 16 NOV - "Nella politica dell'Unione Europea c'é una assurdità che non può prevalere: a decidere non può essere la maggioranza di Paesi non direttamente interessati ad un determinato problema, ma semmai il contrario". L'assessore all'Agricoltura del veneto, Franco Manzato, ribadisce le sue perplessità circa la previsione di una totale, e dunque incontrollata, liberalizzazione dell'attuale regime dei diritti d'impianto in viticoltura perché "sarebbe come far decidere le politiche industriali del Paese ai tour operators. E invece questo sta accadendo per la produzione vitivinicola". "Come al solito, per così dire, abbiamo sbagliato anni fa con l'attuale Ocm vino - rileva Manzato -, guardando ai benefici e ai problemi immediati piuttosto che a quelli del dopo. Ma quello che proprio non va è che la decisione finale sia condizionata da Paesi che non producono. E consumano pure poco e spesso male e a caro prezzo, se guardo ai kit chimici illegale che circolavano, spero, nei loro mercati". "Rispetto a questo - sottolinea Manzato - tutte ma proprio tutte le Regioni viticole d'Europa, riuniti nell'associazione Arev, si sono pronunciate unanimemente a Bruxelles contro la liberalizzazione dei diritti di piantagione viticoli. Credo che i 250 rappresentanti politici e professionali della viticoltura di 40 regioni vocate dei 13 Paesi europei effettivamente rappresentati varranno pure qualcosa".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
COVID, ASSUNZIONI IN CALO IN AGRICOLTURA - Da un'indagine di Cia Padova e Veneto Lavoro emerge che nel 2020, l'anno del...

In Veneto il tumore colpisce più gli uomini che le donne ma negli ultimi anni l...

VIRUS, IL DICEMBRE DEL VENETO RIMANE INSPIEGABILE - Prima una scalata vertiginosa ben al di sopra dei numeri della prima...

MORTI SUL LAVORO, IL 40% A CAUSA DEL COVID ---- Drammatici i dati sulle morti bianche da gennaio a dicembre 2020 elabora...

SALDI AL VIA IN VENETO: OSSIGENO PER I NEGOZIANTI-----Primo giorno di saldi per il Veneto. Grandi le aspettative che pot...

TAMPONI IN FARMACIA: ADESIONI IN CRESCITA-----Sempre più farmacie del territorio, hanno aderito in ...

COMINCIANO I SALDI IN VENETO----Inversione di marcia per il mondo dello shopping. La categoria si interroga sul saldo, come tipologia di ven...

L'AGRICOLTURA RISENTE DEGLI EFFETTI DELLA PANDEMIA - L'agricoltura in Veneto è stata penalizzata dalle restrizioni dovute al Covid, ma è ...

ZAIA: "PARAMETRI UNIFORMI PER LE NUOVE RESTRIZIONI" - Il Presidente del Veneto si fa portavoce delle istanze delle Regioni. Intanto migliora...

STUDENTI IN PROTESTA PER IL MANCATO RIENTRO IN AULA - Numerose sono state le proteste che gli studenti delle scuole supe...