OMICIDIO MANCA: PM VENEZIA CHIEDE GIUDIZIO PER MARITO
news locale - 29/11/2012 13:20

VENEZIA, 29 NOV - Omicidio volontario, soppressione di cadavere e falso in atto pubblico: sono le accuse contestate dal Pm Francesca Crupi nella richiesta di rinvio a giudizio per Renzo Dekleva, il marito di Lucia Manca, la bancaria veneziana scomparsa nel luglio dello scorso anno e i cui resti erano stati trovati alcuni mesi dopo sotto un ponte a Cogollo del Cengio (Vicenza). La richiesta di rinvio a giudizio è stata depositata stamani e le parti adesso avranno un paio di settimane per i loro atti prima della fissazione dell'udienza preliminare che dovrà stabilire se accogliere o meno l'istanza dell'accusa. Dekleva era stato tratto in arresto a fine gennaio sulla base delle indagini condotte dai carabinieri di Venezia dopo il ritrovamento dei resti della donna. A carico del marito, anche se non è stato finora possibile stabilire le cause esatte del decesso di Lucia Manca, secondo l'accusa, sono stati raccolti elementi probatori sufficienti a chiederne il giudizio. Dopo la soppressione della moglie, secondo le ipotesi investigative che avevano condotte all'arresto, Dekleva avrebbe prima visto l'amante e poi caricato e trasportato il cadavere di Lucia Manca nel bagagliaio dell'auto da Marcon a Cogollo del Cengio nascondendolo in una zona impervia sotto il ponte.

OMICIDIO MANCA: PM VENEZIA CHIEDE GIUDIZIO PER MARITO

VENEZIA, 29 NOV - Omicidio volontario, soppressione di cadavere e falso in atto pubblico: sono le accuse contestate dal Pm Francesca Crupi nella richiesta di rinvio a giudizio per Renzo Dekleva, il marito di Lucia Manca, la bancaria veneziana scomparsa nel luglio dello scorso anno e i cui resti erano stati trovati alcuni mesi dopo sotto un ponte a Cogollo del Cengio (Vicenza). La richiesta di rinvio a giudizio è stata depositata stamani e le parti adesso avranno un paio di settimane per i loro atti prima della fissazione dell'udienza preliminare che dovrà stabilire se accogliere o meno l'istanza dell'accusa. Dekleva era stato tratto in arresto a fine gennaio sulla base delle indagini condotte dai carabinieri di Venezia dopo il ritrovamento dei resti della donna. A carico del marito, anche se non è stato finora possibile stabilire le cause esatte del decesso di Lucia Manca, secondo l'accusa, sono stati raccolti elementi probatori sufficienti a chiederne il giudizio. Dopo la soppressione della moglie, secondo le ipotesi investigative che avevano condotte all'arresto, Dekleva avrebbe prima visto l'amante e poi caricato e trasportato il cadavere di Lucia Manca nel bagagliaio dell'auto da Marcon a Cogollo del Cengio nascondendolo in una zona impervia sotto il ponte.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy