FURTI PELLICCE A CORTINA, DUE FERMI E QUATTRO DENUNCE
news locale - 30/11/2012 11:43

CORTINA D'AMPEZZO (BELLUNO), 30 NOV - Due persone di nazionalità serba, Biljana Zikovic, di 28 anni, e Zarko Zikovic (48), sono state fermate all'aeroporto di Malpensa su ordine della Procura della Repubblica di Belluno perché accusate di furto aggravato e continuato di pellicce in varie città italiane. L'indagine, condotta dalla Polizia di Cortina d'Ampezzo, era iniziata per un furto commesso in un negozio della stessa città dolomitica in cui era stata sottratta una pelliccia di zibellino attraverso un modus operandi fissato dalle videocamere interne del negozio. La trasmissione dello stesso filmato ad altre pelliccerie della catena di negozi ed ad altri titolari di esercizi simili in diverse città italiane ha consentito ai commercianti di prendere visione della tecnica utilizzata dagli sconosciuti e di individuare punti di analogia in occasione di furti subiti anche da parte loro. In questo modo, attraverso una particolare astuzia utilizzata da una commessa che ha chiesto agli sconosciuti un numero di telefono, la Polizia è riuscita a risalire alla coppia, la quale era coadiuvata da altre quattro persone (tre serbi e una donna italiana) ora indagati a piede libero. I furti attribuiti all'organizzazione sono una ventina, 10 dei quali nella sola Cortina d'Ampezzo.

FURTI PELLICCE A CORTINA, DUE FERMI E QUATTRO DENUNCE

CORTINA D'AMPEZZO (BELLUNO), 30 NOV - Due persone di nazionalità serba, Biljana Zikovic, di 28 anni, e Zarko Zikovic (48), sono state fermate all'aeroporto di Malpensa su ordine della Procura della Repubblica di Belluno perché accusate di furto aggravato e continuato di pellicce in varie città italiane. L'indagine, condotta dalla Polizia di Cortina d'Ampezzo, era iniziata per un furto commesso in un negozio della stessa città dolomitica in cui era stata sottratta una pelliccia di zibellino attraverso un modus operandi fissato dalle videocamere interne del negozio. La trasmissione dello stesso filmato ad altre pelliccerie della catena di negozi ed ad altri titolari di esercizi simili in diverse città italiane ha consentito ai commercianti di prendere visione della tecnica utilizzata dagli sconosciuti e di individuare punti di analogia in occasione di furti subiti anche da parte loro. In questo modo, attraverso una particolare astuzia utilizzata da una commessa che ha chiesto agli sconosciuti un numero di telefono, la Polizia è riuscita a risalire alla coppia, la quale era coadiuvata da altre quattro persone (tre serbi e una donna italiana) ora indagati a piede libero. I furti attribuiti all'organizzazione sono una ventina, 10 dei quali nella sola Cortina d'Ampezzo.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy