RICERCA: DISTRETTO IDROGENO MARGHERA, NUOVE PROGETTUALITA'
news locale - 20/12/2012 12:09

VENEZIA, 20 DIC - Nuove progettualità in attività di ricerca e sperimentazione nel contesto del distretto dell'idrogeno a Porto Marghera: la Giunta veneta che, su iniziativa dell'assessore Renato Chisso, ha approvato lo schema di convenzione con Veneto Nanotech S.c.p.A per realizzare tre ulteriori iniziative a regia regionale nell'ambito del distretto e della ricerca innovativa: "Sviluppo sistemi stoccaggio di idrogeno in bombola"; "Sviluppo sistemi di stoccaggio per adsorbimento a stato solido"; "Sviluppo sensori per idrogeno". Per questi progetti, a favore di Veneto Nanotech S.c.p.A, sono stati impegnati complessivamente 3.225.920 euro. Altri 445.280 euro sono stati impegnati a favore di Veneto Innovazione S.p.A., a favore della quale è stata fissata una riserva di fondi per lo sviluppo di un Progetto pilota sulla normativa. "Il distretto dell'idrogeno e le attività connesse - ha ricordato l'assessore alla legge speciale per Venezia Chisso - sono strategici nel necessario passaggio ad un'economia basata sulle fonti rinnovabili, per accompagnare la quale è nato il Distretto dell'Idrogeno sulla base di una scelta condivisa tra Regione e Ministero dell'Ambiente. Sulla base dell'accordo sottoscritto nel 2005 e delle successive proroghe e ampliamenti, con i quali è stata data la possibilità di proseguire con le attività fino al 2015, Veneto Nanotech S.c.p.A. ha proposto una progettualità articolata su tre linee d'intervento, della durata di 24 mesi, dal costo complessivo di circa 4 milioni di euro, assentita sia dalla Regione sia dal Ministero. Veneto Nanotech è l'unico Distretto Tecnologico italiano nel settore delle nanotecnologie e la società è considerata un Organismo di Ricerca costituito nella forma dell'impresa pubblica; pertanto gli abbiamo riconosciuto un sostengo pari all'80 per cento dei costi di progetto". Le attività saranno regolate da un convenzione, della durata di tre anni, che prevede l'intervento di Veneto Innovazione S.p.A a supporto dell'azione di coordinamento e controllo esercitata dalla Direzione Progetto Venezia. La convenzione deve essere integrata con un Progetto pilota sulla normativa, a cura di Veneto Innovazione,per innestarsi in modo propositivo su altre iniziative nazionali e in parallelo ad iniziative europee.

RICERCA: DISTRETTO IDROGENO MARGHERA, NUOVE PROGETTUALITA'

VENEZIA, 20 DIC - Nuove progettualità in attività di ricerca e sperimentazione nel contesto del distretto dell'idrogeno a Porto Marghera: la Giunta veneta che, su iniziativa dell'assessore Renato Chisso, ha approvato lo schema di convenzione con Veneto Nanotech S.c.p.A per realizzare tre ulteriori iniziative a regia regionale nell'ambito del distretto e della ricerca innovativa: "Sviluppo sistemi stoccaggio di idrogeno in bombola"; "Sviluppo sistemi di stoccaggio per adsorbimento a stato solido"; "Sviluppo sensori per idrogeno". Per questi progetti, a favore di Veneto Nanotech S.c.p.A, sono stati impegnati complessivamente 3.225.920 euro. Altri 445.280 euro sono stati impegnati a favore di Veneto Innovazione S.p.A., a favore della quale è stata fissata una riserva di fondi per lo sviluppo di un Progetto pilota sulla normativa. "Il distretto dell'idrogeno e le attività connesse - ha ricordato l'assessore alla legge speciale per Venezia Chisso - sono strategici nel necessario passaggio ad un'economia basata sulle fonti rinnovabili, per accompagnare la quale è nato il Distretto dell'Idrogeno sulla base di una scelta condivisa tra Regione e Ministero dell'Ambiente. Sulla base dell'accordo sottoscritto nel 2005 e delle successive proroghe e ampliamenti, con i quali è stata data la possibilità di proseguire con le attività fino al 2015, Veneto Nanotech S.c.p.A. ha proposto una progettualità articolata su tre linee d'intervento, della durata di 24 mesi, dal costo complessivo di circa 4 milioni di euro, assentita sia dalla Regione sia dal Ministero. Veneto Nanotech è l'unico Distretto Tecnologico italiano nel settore delle nanotecnologie e la società è considerata un Organismo di Ricerca costituito nella forma dell'impresa pubblica; pertanto gli abbiamo riconosciuto un sostengo pari all'80 per cento dei costi di progetto". Le attività saranno regolate da un convenzione, della durata di tre anni, che prevede l'intervento di Veneto Innovazione S.p.A a supporto dell'azione di coordinamento e controllo esercitata dalla Direzione Progetto Venezia. La convenzione deve essere integrata con un Progetto pilota sulla normativa, a cura di Veneto Innovazione,per innestarsi in modo propositivo su altre iniziative nazionali e in parallelo ad iniziative europee.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Dopo mesi di attesa, è atterrata la sonda Perseverance sul Pianeta Marte, a ben 220 milioni di chilometri dalla Terra. Si tratta della sond...

ARPAV: LO STATO DELLE ACQUE IN VENETO - Con l'insediamento del nuovo direttore generale, l'ARPAV fa il punto sullo stato della ricerca sulle acque del Veneto.

"La scommessa è quella di rendere Venezia un polo universitario sul modello di Boston". Queste le parole del sindaco Luigi Brugnaro di Venezia che, insieme a Michele Bugliesi e Alberto Ferlenga, rett...

SCOPERTE A PADOVA NUOVE CAUSE DELL'IPERTENSIONE. Una ricerca dell'Università di Padova ha individua...

Verona | Il progetto Invite firmato dall’ateneo scaligero e sostenuto dalla Commissione europea e...

Verona | Quasi un anno di ricerca-azione per capire un quartiere, i suoi tempi e...

Verona | Paola Selva, ospite al Comando dei Carabinieri Forestali di Bosco Chiesanuova, sta studiando i lupi e la loro d...

Verona | Non si è mai troppo giovani per sperimentare il piacere della conosce...

ORTO BOTANICO: LA BELLEZZA STORICA DI PADOVA.  L’orto Botanico di Padova, è...

Verona | Il laboratorio di robotica nato all’interno del Dipartimento di Informatica dell’Università di Verona è uno dei pochi centri...