CRISI: DONAZZAN, RISORSE CIG IN DEROGA FINIRANNO A MAGGIO
news locale - 28/12/2012 13:00

VENEZIA, 28 DIC - "Il riparto di risorse per la cassa integrazione in deroga spettanti al Veneto prevede attualmente 38 milioni di euro, a fronte di un fabbisogno almeno del doppio: la previsione, quindi, è che queste risorse per maggio del prossimo anno saranno esaurite". A lanciare l'allarme è stato l'assessore al Lavoro della Regione Veneto, Elena Donazzan, dopo aver annunciato la firma di tutte le parti interessate, avvenuta questa mattina, dell'accordo per definire "regole chiare, strategie e buone modalità d'utilizzo, per dare immediate risposte alle aziende" sull'utilizzo nel 2013 dello strumento della cassa integrazione in deroga, che interessa, oltre alle aziende dalle gestioni complesse, soprattutto quelle del settore dell'artigianato e quelle sotto i quindici dipendenti, altrimenti scoperte. "L'accordo - spiega Donazzan - è stato approvato all'unanimità, con estremo spirito collaborativo da parte di tutti, e, essendo intervenuto prima della scadenza del 31 dicembre, permette la possibilità di utilizzare lo strumento fin dal primo gennaio. Il fenomeno e il numero di aziende interessate è in aumento, mentre le risorse ancor oggi sono insufficienti: il 2013 sarà peggio del 2012 ed è per questo che, pur avendo l'accordo durata annuale, ci siamo dati una scadenza a maggio 2013 per verificare le risorse disponibili, chiedendo nel contempo al tavolo nazionale di farci sapere prima del 31 maggio se sono previste ulteriori risorse per la nostra regione, che è stata particolarmente oculata nella gestione".

CRISI: DONAZZAN, RISORSE CIG IN DEROGA FINIRANNO A MAGGIO

VENEZIA, 28 DIC - "Il riparto di risorse per la cassa integrazione in deroga spettanti al Veneto prevede attualmente 38 milioni di euro, a fronte di un fabbisogno almeno del doppio: la previsione, quindi, è che queste risorse per maggio del prossimo anno saranno esaurite". A lanciare l'allarme è stato l'assessore al Lavoro della Regione Veneto, Elena Donazzan, dopo aver annunciato la firma di tutte le parti interessate, avvenuta questa mattina, dell'accordo per definire "regole chiare, strategie e buone modalità d'utilizzo, per dare immediate risposte alle aziende" sull'utilizzo nel 2013 dello strumento della cassa integrazione in deroga, che interessa, oltre alle aziende dalle gestioni complesse, soprattutto quelle del settore dell'artigianato e quelle sotto i quindici dipendenti, altrimenti scoperte. "L'accordo - spiega Donazzan - è stato approvato all'unanimità, con estremo spirito collaborativo da parte di tutti, e, essendo intervenuto prima della scadenza del 31 dicembre, permette la possibilità di utilizzare lo strumento fin dal primo gennaio. Il fenomeno e il numero di aziende interessate è in aumento, mentre le risorse ancor oggi sono insufficienti: il 2013 sarà peggio del 2012 ed è per questo che, pur avendo l'accordo durata annuale, ci siamo dati una scadenza a maggio 2013 per verificare le risorse disponibili, chiedendo nel contempo al tavolo nazionale di farci sapere prima del 31 maggio se sono previste ulteriori risorse per la nostra regione, che è stata particolarmente oculata nella gestione".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
UN ANNO SENZA SPETTACOLI AL GRAN TEATRO GEOX - È trascorso esattamente un anno da quando si sono chiusi i battenti dei teatri e degli spettacoli dal vivo, ma c...

Nel corso del 2020, il sistema economico della provincia di Padova ha registrato una perdita di tre miliardi di euro, un...

SANREMO SENZA PUBBLICO: IL PENSIERO DEI PADOVANI -  Il Festival di Sanremo, in programma per cinque serate dal 2 al 6 marzo, sta dividendo l'opinione pubblica.  L'attuale Dpcm, in vigore fino al 5 m...

300 RISTORANTI DIVENTANO MENSE NEL PADOVANO-----Attualmente 50 a Padova e 250 in provincia, le realtà della ristorazione che hanno aderito alla “riconversione” del proprio esercizio in mensa azie...

COMMERCIO: TUTTO FERMO A CITTADELLA----Cittadella è come una fotografia. Tutto è fermo, tutto si è bloccato per colpa dalla pandemia. Eppure questa cittadina dell’Alta Padovan...

CROLLANO I CONSUMI IN VENETO - "Una cifra impressionante che da sola la dice lunga sulla necessità di provvedimenti rapidi che invece tardano ad arrivare", com...

IL COMMERCIO AD ABANO SENZA TURISTI E' CRITICO - E’ una voce unanime quella del commercio aponense, che chiede all’amministrazione di Ab...

UN'APP PER VALORIZZARE I COMMERCIANTI DI CARMIGNANO Una App per creare un filo diretto tra commercianti, alcune categorie di professionisti e cittadini per favorire l’acquisto di prodotti all’inte...

+++RISTORANTI E ALBERGHI: PERSI 1,6 MILIARDI IN VENETO+++ A livello regionale, dopo la Lombardia e il Lazio, la più colpita è il Veneto co...

I COMMERCIANTI DEL CAMPOSAMPIERESE NON SI ARRENDONO ---- Non si arrendono i commercianti del camposampierese nonostante il periodo di difficoltà. La conta del danno economico è a più zeri a causa d...