CRISI: UNINDUSTRIA TREVISO, PREOCCUPA PERCEZIONE DECLINO
news locale - 28/12/2012 12:35

TREVISO, 28 DIC - "I sacrifici di questi anni non saranno stati inutili". Lo scrive, in un passaggio di una lettera aperta agli imprenditori, il presidente di Unindustria Treviso, Alessandro Vardanega, analizzando il quadro congiunturale del momento e rivolgendo gli auguri di fine anno alla società trevigiana. "Molti imprenditori - spiega Vardanega - hanno compreso che cosa è cambiato e che cosa, al contrario, rimarrà invariato nel proprio settore, nei propri clienti e nei propri mercati. Molti altri, ancora - ha aggiunto - hanno iniziato l'esplorazione di nuovi mercati inseguendo la domanda in quei Paesi nei quali la crescita rimane significativa". Per Vardanega, tuttavia, l'elemento più preoccupante è la percezione del declino "dal sentimento e dalle aspettative verso il futuro, prima ancora che dalle statistiche". "Quella che stiamo faticosamente attraversando, infatti - prosegue - non è solo un ciclo economico congiunturale ma una vera e propria ristrutturazione dell'ordine economico preesistente alla crisi". Uno sguardo, infine, alla situazione del Paese."Il carico fiscale sopportato dalle nostre imprese e dai nostri lavoratori é ormai devastante, tutto ciò mentre il calo della domanda interna, la stretta creditizia e il peso della burocrazia mettono in ginocchio un numero crescente di imprese. Dobbiamo poi augurarci - scrive in conclusione il presidente degli industriali trevigiani - che dall'imminente confronto elettorale emerga una maggioranza stabile, credibile e capace non solo di continuare il risanamento in corso, ma anche di riavviare una fase di sviluppo".

CRISI: UNINDUSTRIA TREVISO, PREOCCUPA PERCEZIONE DECLINO

TREVISO, 28 DIC - "I sacrifici di questi anni non saranno stati inutili". Lo scrive, in un passaggio di una lettera aperta agli imprenditori, il presidente di Unindustria Treviso, Alessandro Vardanega, analizzando il quadro congiunturale del momento e rivolgendo gli auguri di fine anno alla società trevigiana. "Molti imprenditori - spiega Vardanega - hanno compreso che cosa è cambiato e che cosa, al contrario, rimarrà invariato nel proprio settore, nei propri clienti e nei propri mercati. Molti altri, ancora - ha aggiunto - hanno iniziato l'esplorazione di nuovi mercati inseguendo la domanda in quei Paesi nei quali la crescita rimane significativa". Per Vardanega, tuttavia, l'elemento più preoccupante è la percezione del declino "dal sentimento e dalle aspettative verso il futuro, prima ancora che dalle statistiche". "Quella che stiamo faticosamente attraversando, infatti - prosegue - non è solo un ciclo economico congiunturale ma una vera e propria ristrutturazione dell'ordine economico preesistente alla crisi". Uno sguardo, infine, alla situazione del Paese."Il carico fiscale sopportato dalle nostre imprese e dai nostri lavoratori é ormai devastante, tutto ciò mentre il calo della domanda interna, la stretta creditizia e il peso della burocrazia mettono in ginocchio un numero crescente di imprese. Dobbiamo poi augurarci - scrive in conclusione il presidente degli industriali trevigiani - che dall'imminente confronto elettorale emerga una maggioranza stabile, credibile e capace non solo di continuare il risanamento in corso, ma anche di riavviare una fase di sviluppo".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
UN ANNO SENZA SPETTACOLI AL GRAN TEATRO GEOX - È trascorso esattamente un anno da quando si sono chiusi i battenti dei teatri e degli spett...

Nel corso del 2020, il sistema economico della provincia di Padova ha registrato...

SANREMO SENZA PUBBLICO: IL PENSIERO DEI PADOVANI -  Il Festival di Sanremo, in programma per cinque serate dal 2 al 6 marzo, sta dividendo l'opinione pubblica....

300 RISTORANTI DIVENTANO MENSE NEL PADOVANO-----Attualmente 50 a Padova e 250 in provincia, le realtà della ristorazione che hanno aderito ...

COMMERCIO: TUTTO FERMO A CITTADELLA----Cittadella è come una fotografia. Tutto è fermo, tutto si è bloccato per colpa dalla pandemia. Epp...

CROLLANO I CONSUMI IN VENETO - "Una cifra impressionante che da sola la dice lunga sulla necessità di provvedimenti rapidi che invece tardano ad arrivare", commenta così il presi...

IL COMMERCIO AD ABANO SENZA TURISTI E' CRITICO - E’ una voce unanime quella del commercio aponense, che chiede all’amministrazione di Abano Terme di analizzare obiettivi di ril...

UN'APP PER VALORIZZARE I COMMERCIANTI DI CARMIGNANO Una App per creare un filo diretto tra commercianti, alcune categorie di professionisti e cittadini per favorire l’acquisto di prodotti all’inte...

+++RISTORANTI E ALBERGHI: PERSI 1,6 MILIARDI IN VENETO+++ A livello regionale, dopo la Lombardia e il Lazio, la più colpita è il Veneto con -1,6 miliardi di e...

I COMMERCIANTI DEL CAMPOSAMPIERESE NON SI ARRENDONO ---- Non si arrendono i commercianti del camposampierese nonostante il periodo di diffic...