BIMBO CONTESO: PADRE, MIO FIGLIO DI NUOVO SENZA UN GENITORE
news locale - 27/03/2013 13:15

PADOVA, 27 MAR - "La sentenza della Corte di Cassazione ha riportato la situazione allo stato precedente al blitz di ottobre. Non posso più vedere mio figlio, pur avendone la potestà genitoriale esclusiva". A dirlo il padre del bambino conteso di Cittadella (Padova) nel corso di una conferenza stampa convocata nella sede di Padova della Federcontribuenti. "Il bimbo è stato reso di nuovo orfano del padre - ha aggiunto il padre, avvocato -. Non credo che questo faccia bene al bambino". "La mia situazione è paradigmatica - ha continuato - in Italia ci sono migliaia di genitori, in gran parte padri, che vengono eliminati completamente dalla vita dei loro figli. E' dal giorno della sentenza della Corte di Cassazione che non vedo più mio figlio, che non so dove sia, e lui, che aveva ritrovato un padre non ce l'ha più". "Mio figlio - ha aggiunto - non ha più potuto nemmeno salutare gli amici che si era fatto a scuola, i compagni della comunità, i nonni e gli zii paterni". Sulla definizione di 'bambino conteso' il padre del ragazzino chiarisce. "Il bambino non è conteso - ha continuato il padre - : io mi sono impegnato per dare una situazione serena a mio figlio, perché abbia due genitori. Tutto questo con la sentenza della Cassazione è mancato". "Attorno a mio figlio c'é una strategia della manipolazione - ha sottolineato il professionista - la pas, ovvero la sindrome da alienazione parentale, è un fatto assodato dalle quattro sentenze del tribunale dei minorenni".

BIMBO CONTESO: PADRE, MIO FIGLIO DI NUOVO SENZA UN GENITORE

PADOVA, 27 MAR - "La sentenza della Corte di Cassazione ha riportato la situazione allo stato precedente al blitz di ottobre. Non posso più vedere mio figlio, pur avendone la potestà genitoriale esclusiva". A dirlo il padre del bambino conteso di Cittadella (Padova) nel corso di una conferenza stampa convocata nella sede di Padova della Federcontribuenti. "Il bimbo è stato reso di nuovo orfano del padre - ha aggiunto il padre, avvocato -. Non credo che questo faccia bene al bambino". "La mia situazione è paradigmatica - ha continuato - in Italia ci sono migliaia di genitori, in gran parte padri, che vengono eliminati completamente dalla vita dei loro figli. E' dal giorno della sentenza della Corte di Cassazione che non vedo più mio figlio, che non so dove sia, e lui, che aveva ritrovato un padre non ce l'ha più". "Mio figlio - ha aggiunto - non ha più potuto nemmeno salutare gli amici che si era fatto a scuola, i compagni della comunità, i nonni e gli zii paterni". Sulla definizione di 'bambino conteso' il padre del ragazzino chiarisce. "Il bambino non è conteso - ha continuato il padre - : io mi sono impegnato per dare una situazione serena a mio figlio, perché abbia due genitori. Tutto questo con la sentenza della Cassazione è mancato". "Attorno a mio figlio c'é una strategia della manipolazione - ha sottolineato il professionista - la pas, ovvero la sindrome da alienazione parentale, è un fatto assodato dalle quattro sentenze del tribunale dei minorenni".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy