LEGA: GRANELLO, DIMEZZARE PRESENZA IN PARTECIPATE O 'CHIUDO'
news locale - 09/04/2013 12:09

TREVISO, 9 APR - "Dimezzare la presenza dei politici nelle partecipate sarebbe ancora poco. O si ripristina la moralità o chiudo senza problemi". E' perentorio il segretario provinciale della Lega Nord di Treviso, Giorgio Granello, che venerdì scorso aveva rassegnato le proprie dimissioni a fronte di una mozione di sfiducia firmata dalla metà del consiglio direttivo. Il termine per ritirarle, ribadisce oggi Granello, è venerdì, perché sabato è già convocato il Consiglio nazionale del Carroccio veneto per procedere ad un eventuale commissariamento. "Per rimanere al mio posto - spiega - ho bisogno di una maggioranza qualificata, diciamo almeno 13 o 14 nomi su 20, che converga su una piattaforma di alcuni punti fondamentali. Parlo di rispetto dei ruoli, di democrazia e trasparenza diretta nello scambio di opinioni, perché questo non avvenga con comunicati stampa o articoli di giornale, e, soprattutto, moralità". Problema che per Granello si annida nell'ipertrofica presenza di uomini di partito nelle società partecipate, in particolare in quelle per i cui servizi la cittadinanza è costretta a pagare una bolletta di cui non sempre i costi sarebbero giustificati. E "madre" di tutte le partecipate è Ascopiave, la multiutility quotata di Pieve di Soligo (Treviso) presieduta da Fulvio Zugno, assessore leghista della giunta comunale di Treviso. "E' mai possibile - si chiede Granello - che un presidente guadagni 250mila euro l'anno? E che un membro del Cda se ne porti a casa 50mila quando i sindaci, oltre a guadagnare cifre che sono una frazione per lavorare ogni giorno dell'anno, faticano a dar risposte a richieste di servizi minimi essenziali di cittadini che spesso stentano ad onorare le fatture del gas?". "Fare politica - prosegue Granello - dev'essere un onore e al massimo un hobby. Nessuno deve vivere di politica. So bene che do fastidio, perché vivo del mio lavoro". "Attendo un segnale entro venerdì - conclude - oppure amici come prima".

LEGA: GRANELLO, DIMEZZARE PRESENZA IN PARTECIPATE O 'CHIUDO'

TREVISO, 9 APR - "Dimezzare la presenza dei politici nelle partecipate sarebbe ancora poco. O si ripristina la moralità o chiudo senza problemi". E' perentorio il segretario provinciale della Lega Nord di Treviso, Giorgio Granello, che venerdì scorso aveva rassegnato le proprie dimissioni a fronte di una mozione di sfiducia firmata dalla metà del consiglio direttivo. Il termine per ritirarle, ribadisce oggi Granello, è venerdì, perché sabato è già convocato il Consiglio nazionale del Carroccio veneto per procedere ad un eventuale commissariamento. "Per rimanere al mio posto - spiega - ho bisogno di una maggioranza qualificata, diciamo almeno 13 o 14 nomi su 20, che converga su una piattaforma di alcuni punti fondamentali. Parlo di rispetto dei ruoli, di democrazia e trasparenza diretta nello scambio di opinioni, perché questo non avvenga con comunicati stampa o articoli di giornale, e, soprattutto, moralità". Problema che per Granello si annida nell'ipertrofica presenza di uomini di partito nelle società partecipate, in particolare in quelle per i cui servizi la cittadinanza è costretta a pagare una bolletta di cui non sempre i costi sarebbero giustificati. E "madre" di tutte le partecipate è Ascopiave, la multiutility quotata di Pieve di Soligo (Treviso) presieduta da Fulvio Zugno, assessore leghista della giunta comunale di Treviso. "E' mai possibile - si chiede Granello - che un presidente guadagni 250mila euro l'anno? E che un membro del Cda se ne porti a casa 50mila quando i sindaci, oltre a guadagnare cifre che sono una frazione per lavorare ogni giorno dell'anno, faticano a dar risposte a richieste di servizi minimi essenziali di cittadini che spesso stentano ad onorare le fatture del gas?". "Fare politica - prosegue Granello - dev'essere un onore e al massimo un hobby. Nessuno deve vivere di politica. So bene che do fastidio, perché vivo del mio lavoro". "Attendo un segnale entro venerdì - conclude - oppure amici come prima".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Tv7 Match del 17/01/2020 - Scuola - tumori Ospiti: - NEREO TISO,Partito Democratico - MARTA VIOTTO,segr. gen. Cgil Flc scuola - on SILVIA COVOLO,Lega - dott. V...

Tv7 Match del 27/09/2019 - COMUNISMO NAZISMO - EUROPA (1DI7) Ospiti: -Prof. ERMANNO CHASEN,Editore ...

Tv7 Match del 13/09/2019 - FIDUCIA GOVERNO - EUROPA ITALIA (2DI6) Ospiti: -Prof. ERMANNO CHASEN,Editore GruppoTV7 -MARC...

Tv7 Match del 6/9/2019 - NUOVO GOVERNO - CINGHIALI Ospiti: -Prof. ERMANNO CHASEN,Editore GruppoTV7 -on. SILVIA COVOLO,L...

Primus Inter Pares del 4/9/2019 - Da gialloverde a giallorosso Ospite: - On. Massimo Bitonci, Lega - Luigi Bisato, Segr. Reg. PD - Iscriviti al canale YouTube del Gruppo Tv7, e n...

Tv7 Match del 19/07/2019 - NUCLEARE - MIGRANTI POLITICA Ospiti: -Prof. ERMANNO CHASEN,Editore GruppoTV7 -ROSSANO MORACCI,Fratelli d’Italia -ALESSANDRO BISATO...

Tv7 Match del 21/06/2019 - NEOCOLONIALISMO - DECRETO SICUREZZA BIS (1DI6) Ospiti: -Prof. ERMANNO CHASEN,Editore GruppoTV7 -MARCELLO BANO,Lega -GIUSEPPE TRANIEL...

Tv7 con Voi del 9/4/2019 - Questioni di politica Ospite: - Marco Schiesaro, Can...

QUEI 49 MILIONI DA SEQUESTRARE ALLA LEGA - Il tribunale del riesame di Genova ha riattivato il sequestro dei 49 milioni che la Lega deve allo Stato Italiano, per i fatti risalenti ...

Primus Inter Pares del 18/7/2018 - Roberto Marcato Ospite: - Roberto Marcato, A...