AGRICOLTURA: CIA, TROPPA PIOGGIA COLTURE AD ALTO RISCHIO
news locale - 10/05/2013 11:23

PADOVA, 10 MAG - Con una media di 50 giorni piovosi rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente il primo semestre del 2013 raddoppia quasi la piovosità del 2012. A indicarlo la Cia di Padova che sottolinea come un'alternanza di siccità e forti acquazzoni, con cali repentini nelle temperature, inizia a dare problemi alle aziende agricole. In Veneto, e nel padovano, sono principalmente tre le tipologie di coltivazioni che stanno subendo negativamente le elevate precipitazioni delle ultime settimane: la barbabietola, il mais e le orticole. A livello regionale, su 13 mila ettari di superficie destinata alle barbabietole, 5 mila non sono ancora stati seminati (pari al 40% della superficie) e, qualora perdurassero le condizioni climatiche attuali le aziende rischierebbero di veder perduta la produzione dell'intera annata. Il mais ricopre, invece, oltre 270 mila ettari di superficie ma, al momento, il 50% di essa non è ancora stata seminata (130 mila ettari): in questo caso il margine di tempo per la semina é più ampio ma, più la si posticipa più aumenta il rischio di attacchi parassitari, con una conseguente riduzione sia quantitativa che qualitativa del prodotto. Sono 32 mila, invece, gli ettari di superficie agricola regionale deputata alle orticole: in questo contesto molte aziende non hanno ancora seminato, e il danno si fa ingente soprattutto per quelle più strutturate. "Le aziende sono in difficoltà ma la Confederazione si sta adoperando quotidianamente per trovare delle soluzioni concrete - dichiara il presidente di Cia Padova, Claudio D'Ascanio - In attesa di individuare la strada più adeguata, ricordiamo agli agricoltori che hanno tempo fino al 30 agosto per presentare eventuali modifiche al piano colturale presentato ad Avepa".

AGRICOLTURA: CIA, TROPPA PIOGGIA COLTURE AD ALTO RISCHIO

PADOVA, 10 MAG - Con una media di 50 giorni piovosi rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente il primo semestre del 2013 raddoppia quasi la piovosità del 2012. A indicarlo la Cia di Padova che sottolinea come un'alternanza di siccità e forti acquazzoni, con cali repentini nelle temperature, inizia a dare problemi alle aziende agricole. In Veneto, e nel padovano, sono principalmente tre le tipologie di coltivazioni che stanno subendo negativamente le elevate precipitazioni delle ultime settimane: la barbabietola, il mais e le orticole. A livello regionale, su 13 mila ettari di superficie destinata alle barbabietole, 5 mila non sono ancora stati seminati (pari al 40% della superficie) e, qualora perdurassero le condizioni climatiche attuali le aziende rischierebbero di veder perduta la produzione dell'intera annata. Il mais ricopre, invece, oltre 270 mila ettari di superficie ma, al momento, il 50% di essa non è ancora stata seminata (130 mila ettari): in questo caso il margine di tempo per la semina é più ampio ma, più la si posticipa più aumenta il rischio di attacchi parassitari, con una conseguente riduzione sia quantitativa che qualitativa del prodotto. Sono 32 mila, invece, gli ettari di superficie agricola regionale deputata alle orticole: in questo contesto molte aziende non hanno ancora seminato, e il danno si fa ingente soprattutto per quelle più strutturate. "Le aziende sono in difficoltà ma la Confederazione si sta adoperando quotidianamente per trovare delle soluzioni concrete - dichiara il presidente di Cia Padova, Claudio D'Ascanio - In attesa di individuare la strada più adeguata, ricordiamo agli agricoltori che hanno tempo fino al 30 agosto per presentare eventuali modifiche al piano colturale presentato ad Avepa".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Tv7 con Voi del 20/5/2020 - Non solo agricoltura Ospite: - Giuseppe Pan, Assessore agricoltura Regi...

#lacampagnanonsiferma, questo è l’hashtag diffuso tra i post dei social di imprenditori e consumatori che cercano di sostenere il Made in Italy. Così la con...

VOGLIA DI RIPRESA AL MERCATO KM 0 DI CITTADELLA   ---- Il Covid-19, è causa nel padovano di un danno economico pari a 80 milioni di euro. La psicosi sta affossando l’economia ...

FONDI IN ARRIVO PER LO SVILUPPO DI SAN MARTINO  ---- Compito di ogni Amministrazione, quello di fare il possibile per incentivare la crescita e lo sviluppo del...

IN ALTA PADOVANA IL PERCOLATO DIVENTA FERTILIZZANTE ---- Ciò che inquina grazie allo studio e alla volontà di chi pres...

Tv7 con Voi del 27/6/2019 - Agricoltura: parliamo anche di pensioni Ospiti: - Massimo Lazzarin,Direttore INAC-CIA Padova - Dino Milanello,Presidente ANP-CIA Padova - Iscriviti al...

CRESCE L'AGRICOLTURA VENETA, PRODOTTI 6,4 MILIARDI - Presentato all'Agripolis di Legnaro il primo report sul settore agr...

IL FUTURO DELL'AGRICOLTURA FRA LAVORO E LEGALITÀ - Al convegno della Confederaz...

BOOM DI IMPRESE AGRICOLE UNDER 40 IN VENETO - C'è ripresa nel mondo agricolo so...

TERZA CORSIA IN A13: COLDIRETTI CON GLI ESPROPRIATI. Saranno 223, le aziende agr...