BANCAROTTA FRAUDOLENTA, TRE ARRESTI TRA VENETO E PUGLIA
news locale - 24/05/2013 11:22

TREVISO, 24 MAG - La guardia di Finanza di Treviso ha arrestato per bancarotta fraudolenta tre persone tra il Veneto e la Puglia, nell'ambito del fallimento di una società per azioni operante nel settore dell'edilizia e della produzione di materie plastiche. I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria, già all'inizio dell'anno, avevano accertato distrazioni di beni e denaro, riferibili a due aziende dichiarate fallite nel 2010, perpetrate dall'amministratore di diritto, poi arrestato lo scorso febbraio. Gli sviluppi dell'indagine hanno portati a individuare la presenza di tre amministratori di fatto che avevano fatto ricorso a false generalità utilizzando nomi di pura fantasia, con l'evidente finalità di sfuggire alle pretese dei creditori. L'indagine ha permesso di evidenziare come il sodalizio criminale fosse da tempo dedito alla acquisizione sistematica di aziende decotte, non solo trevigiane, che venivano poi portate definitivamente sul baratro dell'insolvenza attraverso la preventiva e preordinata distruzione della contabilità e la conseguente distrazione dei patrimoni aziendali, stimati in oltre 5 milioni di euro.

BANCAROTTA FRAUDOLENTA, TRE ARRESTI TRA VENETO E PUGLIA

TREVISO, 24 MAG - La guardia di Finanza di Treviso ha arrestato per bancarotta fraudolenta tre persone tra il Veneto e la Puglia, nell'ambito del fallimento di una società per azioni operante nel settore dell'edilizia e della produzione di materie plastiche. I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria, già all'inizio dell'anno, avevano accertato distrazioni di beni e denaro, riferibili a due aziende dichiarate fallite nel 2010, perpetrate dall'amministratore di diritto, poi arrestato lo scorso febbraio. Gli sviluppi dell'indagine hanno portati a individuare la presenza di tre amministratori di fatto che avevano fatto ricorso a false generalità utilizzando nomi di pura fantasia, con l'evidente finalità di sfuggire alle pretese dei creditori. L'indagine ha permesso di evidenziare come il sodalizio criminale fosse da tempo dedito alla acquisizione sistematica di aziende decotte, non solo trevigiane, che venivano poi portate definitivamente sul baratro dell'insolvenza attraverso la preventiva e preordinata distruzione della contabilità e la conseguente distrazione dei patrimoni aziendali, stimati in oltre 5 milioni di euro.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy