SASSI DA CAVALCAVIA: PIETRA CENTRA AUTO CON RAGAZZE IN A4
news locale - 31/05/2013 11:31

VENEZIA, 31 MAG - Un'auto con a bordo tre ragazze trevigiane è stata centrata l'altra notte da un grosso sasso lanciato da un cavalcavia lungo la A4 sul Passante di Mestre. La pietra ha centrato il parabrezza mandandolo in frantumi, provocando molto panico tra le giovani che non sono tuttavia rimaste ferite. Le donne, che viaggiavano in direzione Trieste a bordo della Audi A3 condotta da Alessandra Vian, 22enne di Dosson di Casier, hanno sentito 'esplodere' il parabrezza non appena transitate sotto il cavalcavia della provinciale 26. L'auto in quel momento viaggiava a circa 100 km all'ora e la pietra, come indicano i quotidiani locali, ha provocato un foro di circa 35 cm sul vetro. Grande la paura ma anche il sangue freddo dell'automobilista che ha accostato chiamando il 113. Le indagini sono condotte dalla Polstrada di Mestre. Il Veneto non è nuovo a simili atti criminali e il bilancio é pesante. Nel febbraio del 1991 e nel dicembre 1993 sull'Autobrennero in territorio veronese persero la vita perché le loro auto vennero colpite da massi lanciati da cavalcavia rispettivamente i coniugi Fornale di San Pietro in Cariano (Verona) e la giovane Monica Zanotti di San Giovanni Lupatoto.

SASSI DA CAVALCAVIA: PIETRA CENTRA AUTO CON RAGAZZE IN A4

VENEZIA, 31 MAG - Un'auto con a bordo tre ragazze trevigiane è stata centrata l'altra notte da un grosso sasso lanciato da un cavalcavia lungo la A4 sul Passante di Mestre. La pietra ha centrato il parabrezza mandandolo in frantumi, provocando molto panico tra le giovani che non sono tuttavia rimaste ferite. Le donne, che viaggiavano in direzione Trieste a bordo della Audi A3 condotta da Alessandra Vian, 22enne di Dosson di Casier, hanno sentito 'esplodere' il parabrezza non appena transitate sotto il cavalcavia della provinciale 26. L'auto in quel momento viaggiava a circa 100 km all'ora e la pietra, come indicano i quotidiani locali, ha provocato un foro di circa 35 cm sul vetro. Grande la paura ma anche il sangue freddo dell'automobilista che ha accostato chiamando il 113. Le indagini sono condotte dalla Polstrada di Mestre. Il Veneto non è nuovo a simili atti criminali e il bilancio é pesante. Nel febbraio del 1991 e nel dicembre 1993 sull'Autobrennero in territorio veronese persero la vita perché le loro auto vennero colpite da massi lanciati da cavalcavia rispettivamente i coniugi Fornale di San Pietro in Cariano (Verona) e la giovane Monica Zanotti di San Giovanni Lupatoto.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy