LAVORO: CGIA, 330.000 ASSUNZIONI I SEM.2013, -50.300 SU 2012
news locale - 04/06/2013 15:12

VENEZIA, 4 GIU - Nel primo semestre 2013 le nuove assunzioni previste dalle imprese private italiane dovrebbero sfiorare quota 330.000: 50.300 posti in meno (-13,2%) rispetto a quelli stimati nello stesso periodo del 2012. Il 63,6% dei nuovi posti riguarderà i non stagionali che, comunque, sono anch'essi in calo: -10,9%0.Quasi una assunzione su tre (29,3%) riguarderà un giovane under 29. Dei 330.000 nuovi assunti, il 13,1%, pari a 43.200 posti circa, dovrebbe essere di difficile reperibilità. Lo rileva la Cgia di Mestre.

Le professioni più richieste sono cuochi, camerieri, addetti alle pulizie, commessi, operai specializzati nell'edilizia, segretarie, autisti, tecnici amministrativi, esperti in marketing e metalmeccanici. Questa decina di professioni copre quasi il 70% del fabbisogno richiesto dagli imprenditori.

I dati sono stati elaborati dalla Cgia sulla base dei risultati emersi dall'indagine campionaria effettuata trimestralmente dall'Unioncamere - Ministero del lavoro e Sistema Informativo Excelsior. "Anche questi risultati - sottolinea Giuseppe Bortolussi, segretario Cgia - dimostrano che non ci dobbiamo preoccupare solo dell'aumento della disoccupazione, ma anche della progressiva diminuzione del numero delle nuove assunzioni. In termini assoluti diminuisce sia lo stock sia il numero di under 29 coinvolti.

E' vero che si tratta di previsioni di assunzione, tuttavia il segnale - conclude - appare abbastanza evidente: le imprese sono sempre più in difficoltà". Tra le figure professionali più richieste si riducono al lumicino i mestieri legati al settore manifatturiero: nei primi 10 gruppi professionali troviamo solo gli operai metalmeccanici ed elettromeccanici che occupano l'ultimo posto di questa particolare graduatoria. Se escludiamo anche il personale specializzato nell'edilizia (4/o posto), tutti gli altri mestieri sono riconducibili al settore dei servizi.  
 

LAVORO: CGIA, 330.000 ASSUNZIONI I SEM.2013, -50.300 SU 2012

VENEZIA, 4 GIU - Nel primo semestre 2013 le nuove assunzioni previste dalle imprese private italiane dovrebbero sfiorare quota 330.000: 50.300 posti in meno (-13,2%) rispetto a quelli stimati nello stesso periodo del 2012. Il 63,6% dei nuovi posti riguarderà i non stagionali che, comunque, sono anch'essi in calo: -10,9%0.Quasi una assunzione su tre (29,3%) riguarderà un giovane under 29. Dei 330.000 nuovi assunti, il 13,1%, pari a 43.200 posti circa, dovrebbe essere di difficile reperibilità. Lo rileva la Cgia di Mestre.

Le professioni più richieste sono cuochi, camerieri, addetti alle pulizie, commessi, operai specializzati nell'edilizia, segretarie, autisti, tecnici amministrativi, esperti in marketing e metalmeccanici. Questa decina di professioni copre quasi il 70% del fabbisogno richiesto dagli imprenditori.

I dati sono stati elaborati dalla Cgia sulla base dei risultati emersi dall'indagine campionaria effettuata trimestralmente dall'Unioncamere - Ministero del lavoro e Sistema Informativo Excelsior. "Anche questi risultati - sottolinea Giuseppe Bortolussi, segretario Cgia - dimostrano che non ci dobbiamo preoccupare solo dell'aumento della disoccupazione, ma anche della progressiva diminuzione del numero delle nuove assunzioni. In termini assoluti diminuisce sia lo stock sia il numero di under 29 coinvolti.

E' vero che si tratta di previsioni di assunzione, tuttavia il segnale - conclude - appare abbastanza evidente: le imprese sono sempre più in difficoltà". Tra le figure professionali più richieste si riducono al lumicino i mestieri legati al settore manifatturiero: nei primi 10 gruppi professionali troviamo solo gli operai metalmeccanici ed elettromeccanici che occupano l'ultimo posto di questa particolare graduatoria. Se escludiamo anche il personale specializzato nell'edilizia (4/o posto), tutti gli altri mestieri sono riconducibili al settore dei servizi.  
 

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LE IMPRESE. Intervenuto nella trasmissi...

LA RABBIA DEGLI AMBULANTI: SI VUOLE LAVORARE. Vogliono poter tornare a lavorare dal 4 maggio gli amb...

IL COVID-19 HA BLOCCATO 235.379 IMPRESE VENETE. Le CNA di Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna pubbli...

COMUNE A FIANCO DELLE IMPRESE PER LA FASE 2. Incontro quest'oggi tra l'amministrazione e i rappresentanti di categoria delle attività economiche: obiettivo è programmare al meglio la #fase2. I detta...

EMERGENZA LIQUIDITA' PER LE IMPRESE. 3 imprese su 4 sono in emergenza liquidità. Il 60% ha più che dimezzato i saldi di conto corrente. Se continua l’attua...

40.000 POSTI DI LAVORO PERSI IN VENETO. Dal 23 febbraio, giorno dell’entrata in vigore del primo provvedimento restri...

CRESCITA DEMOGRAFICA, CAMPODARSEGO SFIORA I 15.000 ---- Si dichiara orgoglioso ,...

NUOVE OPPORTUNITÀ DI LAVORO IN ALTA PADOVANA --- Sono 35 i posti disponibili e l'adesione va presentata entro il 9 febbraio 2020. Si torna a proporre concrete opportunità di impiego a Villafranca Pa...

Tv7 con Voi del 9/1/2020 - Giovani e anziani, nuove e vecchie prospettive...   ...

SCUOLA, IN VENETO STUDIARE PAGA - I giovani che conseguono una laurea o un diploma trovano lavoro più facilmente, specialmente in Veneto, regione che registra il minor tasso di di...