SANITA: MESTRE-USA RINSALDANO SODALIZIO CURA ARITMIE
news locale - 03/07/2013 12:43

VENEZIA, 3 LUG - La cardiologia di Mestre celebra i 10 anni dall'avvio della terapia elettrica per la cura delle aritmie cardiache più diffuse a livello mondiale. L'anniversario è stato evidenziato dalla visita all'Angelo del cardiologo Andrea Natale. Il professore nei giorni scorsi è giunto dal Texas institute di Austin per eseguire con tutto il team della cardiologia dell'Angelo - guidata dal primario Fausto Rigo, e con il responsabile dell'elettrofisiologia Sakis Themistoklakis - tre delicate procedure di ablazione in situazioni clinicamente instabili. Le sedute operatorie hanno permesso di collaudare metodologie e tecniche ancor più avanzate per eliminare il tessuto cardiaco anomalo, responsabile del battito cardiaco irregolare ed accelerato. E' stata anche l'occasione per rinsaldare il sodalizio tra la Cardiologia dell'Angelo e quella texana del professor Natale. "La collaborazione tecnico-scientifica della Cardiologia di Mestre con il professor Natale, all'epoca già cardiologo di fama a Cleveland - Ohio, è nata nel 2003 grazie all'allora primario Antonio Raviele - ricorda Fausto Rigo - E' stato messo a punto un sistema innovativo di terapia elettrica basato su 'bruciature' per l'eliminazione dei cortocircuiti che sono alla base della fibrillazione atriale. Gli interventi vengono effettuati con la guida ecografica intracardiaca che riduce le possibili complicanze e consente anche di aumentare l'efficacia terapeutica". La tecnica, affinata nel tempo, ha portato la Cardiologia dell'Angelo ad essere uno dei più importanti centri di riferimento europei per quantità e qualità di risultati: oltre 2500 ablazioni eseguite in un decennio e soprattutto l'alta percentuale di guarigione (oltre il 70%) dei pazienti affetti da patologie "elettriche" del cuore che grazie alla procedura praticata a Mestre possono condurre una vita normale, libera dalla schiavitù dell'assunzione di molti farmaci.

SANITA: MESTRE-USA RINSALDANO SODALIZIO CURA ARITMIE

VENEZIA, 3 LUG - La cardiologia di Mestre celebra i 10 anni dall'avvio della terapia elettrica per la cura delle aritmie cardiache più diffuse a livello mondiale. L'anniversario è stato evidenziato dalla visita all'Angelo del cardiologo Andrea Natale. Il professore nei giorni scorsi è giunto dal Texas institute di Austin per eseguire con tutto il team della cardiologia dell'Angelo - guidata dal primario Fausto Rigo, e con il responsabile dell'elettrofisiologia Sakis Themistoklakis - tre delicate procedure di ablazione in situazioni clinicamente instabili. Le sedute operatorie hanno permesso di collaudare metodologie e tecniche ancor più avanzate per eliminare il tessuto cardiaco anomalo, responsabile del battito cardiaco irregolare ed accelerato. E' stata anche l'occasione per rinsaldare il sodalizio tra la Cardiologia dell'Angelo e quella texana del professor Natale. "La collaborazione tecnico-scientifica della Cardiologia di Mestre con il professor Natale, all'epoca già cardiologo di fama a Cleveland - Ohio, è nata nel 2003 grazie all'allora primario Antonio Raviele - ricorda Fausto Rigo - E' stato messo a punto un sistema innovativo di terapia elettrica basato su 'bruciature' per l'eliminazione dei cortocircuiti che sono alla base della fibrillazione atriale. Gli interventi vengono effettuati con la guida ecografica intracardiaca che riduce le possibili complicanze e consente anche di aumentare l'efficacia terapeutica". La tecnica, affinata nel tempo, ha portato la Cardiologia dell'Angelo ad essere uno dei più importanti centri di riferimento europei per quantità e qualità di risultati: oltre 2500 ablazioni eseguite in un decennio e soprattutto l'alta percentuale di guarigione (oltre il 70%) dei pazienti affetti da patologie "elettriche" del cuore che grazie alla procedura praticata a Mestre possono condurre una vita normale, libera dalla schiavitù dell'assunzione di molti farmaci.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
INFLUENZA STAGIONALE: MIGLIORAMENTI IN VISTA - Per quanto concerne la sanità in Veneto, oltre al Coronavirus, la Direzione Prevenzione dell...

SPECIALIZZANDI IN CORSIA, ECCO COSA CAMBIA - Le nuove assunzioni di specializzan...

INFLUENZA, NUOVO REPORT DALLA REGIONE - 13.500 casi nella prima settimana dell'a...

INFLUENZA, IN VENETO INCIDENZA BASSA - 51.200 sono i casi registrati di influenza in Veneto, pari a un'incidenza di 1,93 casi ogni mille residenti, e cioè quas...

BISNONNA ELENA DONA RENI E FEGATO A 93 ANNI - Un gesto di estremo altruismo quello compiuto da una bisnonna novantatreenne padovana, venuta...

MEDICI SPECIALIZZANDI, ACCORDO REGIONE-UNIVERSITA' - La Giunta Regionale ha autorizzato la firma dei protocolli di intesa tra Regione Veneto e Università di P...

GIORNATA MONDIALE AIDS, IL BILANCIO PER IL VENETO - Dal 1984 al 2018 sono stati ...

120 dipendenti dell'Ulss 6 Euganea hanno dato una grande lezione di umanità e coesione lavorativa con un gesto di grande solidarietà nei confronti di una loro collega. Collega ch...

Martedì 25 giugno l’Azienda Ospedaliera di Padova inizierà a ricevere 600 nuovi letti di ultima generazione che andranno a sostituire quelli presenti. Una modifica mossa dall...

COSÌ L'AUTONOMIA POTREBBE AIUTARE LA SANITÀ VENETA Tra i tanti punti che il Veneto intende chiedere a Roma nel pacchetto dell'autonomia, c'è ovviamente anche l'aspetto legato a cordoni più larghi...