Turismo: Ruffato, fondamentale funzione malghe Asiago
news locale - 01/08/2013 13:05

VENEZIA, 1 AGO - Una grande opportunità su cui investire per il futuro dell'Altopiano. Clodovaldo Ruffato, presidente del Consiglio regionale del Veneto, e Andrea Gios, sindaco di Asiago, non hanno dubbi sulla funzione delle malghe e sulla necessità di continuare a sostenere una attività che può ancora dare tanto a questo territorio. Quello della salvaguardia di un mestiere che può sicuramemte appassionare ma che resta comunque difficile, soprattutto in presenza di una situazione economica non favorevole, è un problema evidenziato da tutti. "Facciamo sempre più fatica a far quadrare i bilanci, tra costi in continuo aumento e prezzi alla vendita in costante dimunizione" lamenta Egidio Basso, che con la moglie Luisa gestisce una malga con 70 mucche da latte, situata a ridosso di un caposaldo austroungarico. "Ma - aggiunge - non ho alcuna intenzione di lasciare". Stessa determinanzione quella espressa da Maurizio Magonara e dalla moglie Angelina che tutti gli anni da Villa Estense (Padova) salgono in Altopiano con le loro mille pecore da carne, "contando - spiega Angelina - sull'aiuto del figlio Luca, 28 anni, che ha deciso di seguire le orme dei genitori. Sui tre giovani figli contano anche Egidio e Clara Zecchinati che insieme gestiscono le cento fattrici, razza chianina oltre ad altre attività quali un agriturismo e la coltivazione di dieci ettari delle famose patate di Rotzo. Un vero e proprio passaggio di "consegne" tra padri e figli è già avvenuto invece in altre malghe. "E' un fatto molto positivo - precisa Ruffato - che ci siano giovani che decidono di investire in questa attività. Per parte nostra abbiamo il dovere di sostenere queste scommesse, nell'interesse della nostra agricoltura e di un territorio unico quale è l'altopiano di Asiago".

Turismo: Ruffato, fondamentale funzione malghe Asiago

VENEZIA, 1 AGO - Una grande opportunità su cui investire per il futuro dell'Altopiano. Clodovaldo Ruffato, presidente del Consiglio regionale del Veneto, e Andrea Gios, sindaco di Asiago, non hanno dubbi sulla funzione delle malghe e sulla necessità di continuare a sostenere una attività che può ancora dare tanto a questo territorio. Quello della salvaguardia di un mestiere che può sicuramemte appassionare ma che resta comunque difficile, soprattutto in presenza di una situazione economica non favorevole, è un problema evidenziato da tutti. "Facciamo sempre più fatica a far quadrare i bilanci, tra costi in continuo aumento e prezzi alla vendita in costante dimunizione" lamenta Egidio Basso, che con la moglie Luisa gestisce una malga con 70 mucche da latte, situata a ridosso di un caposaldo austroungarico. "Ma - aggiunge - non ho alcuna intenzione di lasciare". Stessa determinanzione quella espressa da Maurizio Magonara e dalla moglie Angelina che tutti gli anni da Villa Estense (Padova) salgono in Altopiano con le loro mille pecore da carne, "contando - spiega Angelina - sull'aiuto del figlio Luca, 28 anni, che ha deciso di seguire le orme dei genitori. Sui tre giovani figli contano anche Egidio e Clara Zecchinati che insieme gestiscono le cento fattrici, razza chianina oltre ad altre attività quali un agriturismo e la coltivazione di dieci ettari delle famose patate di Rotzo. Un vero e proprio passaggio di "consegne" tra padri e figli è già avvenuto invece in altre malghe. "E' un fatto molto positivo - precisa Ruffato - che ci siano giovani che decidono di investire in questa attività. Per parte nostra abbiamo il dovere di sostenere queste scommesse, nell'interesse della nostra agricoltura e di un territorio unico quale è l'altopiano di Asiago".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
3 MILIONI E MEZZO PER RILANCIARE IL TURISMO - La Giunta Regionale del Veneto ha deciso di incrementa...

IL COMMERCIO AD ABANO SENZA TURISTI E' CRITICO - E’ una voce unanime quella del commercio aponense...

TURISMO: NESSUNA CERTEZZA PER LA RIPARTENZA. Se è vero che per l'economia del paese il turismo è uno dei settori trainanti, è altrettanto...

FONDI IN ARRIVO PER LO SVILUPPO DI SAN MARTINO  ---- Compito di ogni Amministra...

BOOM TURISTICO AD AGOSTO, + 9% SUL 2018 - Dopo una partenza di stagione molto incerta, per il Veneto...

PADOVA TURISTICA, COSA SI PREVEDE PER L'ESTATE - Si è aperta una nuova stagione turistica per la Ci...

TURISTI IN ARRIVO, LA PADOVA NATALIZIA È RICHIESTA - Dicembre sarà un mese soddisfacente per l'ospitalità padovana, che beneficerà del ritrovato appeal turistico della città. Gran parte delle cam...

Si è tenuto oggi al Terminal Passeggeri della Stazione Marittima di Venezia, l'incontro di presentazione delle linee guida del Piano Strategico del Turismo Veneto (PSTV). Al centr...

Non solo Montegrotto Terme ma “Terme Montegrotto - Colli Euganei Natural Park”: questo recita la...

IN MILIONI PER L'ESTATE ITALIANA, VENETO SOLD OUT - È arrivato il cloud dell'estate e le presenze di turisti e visitatori fanno registrare numeri impressionanti, configurando il 2018 come un anno mig...