Aumento antidepressivi in armadietto italiani,+4,5% dal 2004 Più depressione tra donne
news locale - 24/09/2013 12:11

ROMA, 24 SET - Sempre più antidepressivi nell'armadietto dei medicinali degli italiani. L'uso di questi farmaci è infatti cresciuto costantemente nell'arco degli ultimi anni in Italia, facendo registrare un +4,5% rispetto al 2004. In generale, sono le donne a mostrare una prevalenza d'uso più alta per i farmaci del sistema nervoso centrale, che inizia ad aumentare in maniera costante a partire dalla fascia di età compresa tra i 35-44 anni. Anche la prevalenza della depressione è più alta nelle donne rispetto agli uomini ed aumenta in maniera rilevante all'aumentare dell'età.

E' il quadro che emerge dal Rapporto dell'Osservatorio sull'impiego dei medicinali (OsMed) dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Le linee guida, rileva il rapporto, raccomandano un trattamento di almeno 6 mesi nei pazienti affetti da depressione, in virtù dell'alto rischio di recidiva, a cui si attribuisce gran parte dei costi economici e sociali della depressione. In realtà, studi hanno dimostrato che quasi il 50% dei pazienti sospende il trattamento con antidepressivi nei primi 3 mesi di terapia ed oltre il 70% nei primi 6 mesi.

 "Alcuni recenti studi internazionali - sottolinea il direttore Generale dell'Aifa, Luca Pani - indicano che nel 2020 la depressione, dopo le malattie cardiovascolari, sarà la patologia responsabile della perdita del più elevato numero di anni di vita attiva e in buona salute. Ed inevitabilmente gli antidepressivi rappresentano ad oggi una delle principali componenti della spesa farmaceutica pubblica. Nell'ultimo decennio il consumo di antidepressivi è cresciuto in maniera drammatica: da una parte, per l'aumentata prevalenza di depressione ed altri disturbi psichiatrici nella popolazione generale; dall'altra, per la maggiore maneggevolezza di altri antidepressivi di recente commercializzazione''. La prevalenza di depressione, rileva inoltre Pani, ''è più alta nelle donne ed aumenta in maniera rilevante all'aumentare dell'età, con un picco vicino al 15% negli ultra 75enni, valore probabilmente sottostimato a causa dei casi di depressione frequentemente non diagnosticati in età avanzata".

Aumento antidepressivi in armadietto italiani,+4,5% dal 2004 Più depressione tra donne

ROMA, 24 SET - Sempre più antidepressivi nell'armadietto dei medicinali degli italiani. L'uso di questi farmaci è infatti cresciuto costantemente nell'arco degli ultimi anni in Italia, facendo registrare un +4,5% rispetto al 2004. In generale, sono le donne a mostrare una prevalenza d'uso più alta per i farmaci del sistema nervoso centrale, che inizia ad aumentare in maniera costante a partire dalla fascia di età compresa tra i 35-44 anni. Anche la prevalenza della depressione è più alta nelle donne rispetto agli uomini ed aumenta in maniera rilevante all'aumentare dell'età.

E' il quadro che emerge dal Rapporto dell'Osservatorio sull'impiego dei medicinali (OsMed) dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Le linee guida, rileva il rapporto, raccomandano un trattamento di almeno 6 mesi nei pazienti affetti da depressione, in virtù dell'alto rischio di recidiva, a cui si attribuisce gran parte dei costi economici e sociali della depressione. In realtà, studi hanno dimostrato che quasi il 50% dei pazienti sospende il trattamento con antidepressivi nei primi 3 mesi di terapia ed oltre il 70% nei primi 6 mesi.

 "Alcuni recenti studi internazionali - sottolinea il direttore Generale dell'Aifa, Luca Pani - indicano che nel 2020 la depressione, dopo le malattie cardiovascolari, sarà la patologia responsabile della perdita del più elevato numero di anni di vita attiva e in buona salute. Ed inevitabilmente gli antidepressivi rappresentano ad oggi una delle principali componenti della spesa farmaceutica pubblica. Nell'ultimo decennio il consumo di antidepressivi è cresciuto in maniera drammatica: da una parte, per l'aumentata prevalenza di depressione ed altri disturbi psichiatrici nella popolazione generale; dall'altra, per la maggiore maneggevolezza di altri antidepressivi di recente commercializzazione''. La prevalenza di depressione, rileva inoltre Pani, ''è più alta nelle donne ed aumenta in maniera rilevante all'aumentare dell'età, con un picco vicino al 15% negli ultra 75enni, valore probabilmente sottostimato a causa dei casi di depressione frequentemente non diagnosticati in età avanzata".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
CORONAVIRUS, DIVERSE TERAPIE ALLO STUDIO IN ITALIA ----- C’è molta confusione in questo periodo e sono molte le notizie che si ricorrono sulla terapia a cui ...

ANTIVIRALE COVID-19, I TEST IN OSPEDALE A PADOVA ---- L’Italia è tra i paesi che sta testando l’antivirale Remdesevir per il trattamento del Covid-19. I test che l’Agenzia I...

VILLANOVA DEDICA DUE MOMENTI SPECIALI ALLE DONNE --- A Villanova di Camposampiero in #Altapadovana due momenti dedicati alle donne. Il primo insegnerà una fondamentale tecnica di ...

DIPENDENTI PUBBLICI: POCHE DONNE AI VERTICI - Il Veneto conta circa 220 mila dipendenti nel pubblico...

LA CAMERA APPROVA IL CODICE ROSSO ANTI VIOLENZE - Il testo che inasprisce le pene per chi commette violenza contro le donne è pronto a passare al Senato. Se dovesse diventare legge introdurrebbe nuov...

UNIVERSITA' E LIONS PER LA PARITA' DI GENERE - Sabato presso l'Orto Botanico di Padova, Università e Lions Club International hanno parlato di parità di gene...

AZIENDE FEMMINILI, NEL PADOVANO SONO CIRCA 20 MILA - La provincia di Padova possiede un modo imprenditoriale femminile m...

"DONNA, ECONOMIA E POTERE" DA PADOVA A TUTTA ITALIA - Due giorni di confronto e discussione fra Palazzo della Ragione e il Bo: il convegno "Donna, economia e potere" torna a Padova...

VIOLENZA SULLE DONNE: A PADOVA 21 CASI NEL 2018 - Sono ancora troppi in Italia i casi di violenza sulle donne, una denominazione che spazia dalle percosse agli abusi, dai palpeggia...

LA VIOLENZA SULLE DONNE VA STRONCATA SUL NASCERE - Padovane e padovani non hanno dubbi: ogni genere di violenza sulle donne, dalle molestie agli stupri, passando per lo stalking va denunciata e blocca...