Europa-Regioni: Stato deve onorare debiti Comuni in dissesto
news locale - 24/09/2013 11:39

STRASBURGO, 24 SET - Lo Stato è tenuto a garantire il pagamento dei debiti contratti dai Comuni che dichiarano il dissesto finanziario.

Lo ha stabilito oggi la Corte europea dei diritti umani pronunciandosi sul ricorso presentato da due abitanti di Benevento che, nonostante una sentenza pronunciata in loro favore nel 2003, non sono mai riusciti a recuperare quanto dovutogli. Lo Stato italiano è ora tenuto a versargli 80 mila euro per danni morali e pecuniari. È dalla fine degli anni ottanta che Giovanni De Luca e Ciro Pennino attendono quanto dovutogli dal comune di Benevento. Per essere rimborsati hanno anche fatto causa al comune.

Ma nonostante una sentenza in loro favore, grazie a una legge entrata in vigore nel 2004, che stabilisce che i comuni in dissesto finanziario non sono tenuti a onorare i loro debiti neanche in caso di una ingiunzione di pagamento di un tribunale, i due uomini non hanno mai potuto recuperare quanto gli era dovuto. Ora però la Corte di Strasburgo ha stabilito che "in quanto componente statale, un'autorità locale non può utilizzare le proprie difficoltà finanziarie come scusa per non onorare gli obblighi imposti da una sentenza del tribunale".

I giudici di Strasburgo hanno rifiutato la tesi del governo italiano secondo cui le gravi difficoltà del comune giustificano il non pagamento dei debiti o l'offerta da parte dello Stato di ripagarne solo una parte, fosse pure, come in questo caso, l'80% del totale. La Corte ha quindi stabilito che lo Stato dovrà versare 50 mila euro a Giovanni De Luca e 30 mila a Ciro Pennino, per danni morali e pecuniari, oltre a 5 mila euro l'uno per le spese processuali. 

Europa-Regioni: Stato deve onorare debiti Comuni in dissesto

STRASBURGO, 24 SET - Lo Stato è tenuto a garantire il pagamento dei debiti contratti dai Comuni che dichiarano il dissesto finanziario.

Lo ha stabilito oggi la Corte europea dei diritti umani pronunciandosi sul ricorso presentato da due abitanti di Benevento che, nonostante una sentenza pronunciata in loro favore nel 2003, non sono mai riusciti a recuperare quanto dovutogli. Lo Stato italiano è ora tenuto a versargli 80 mila euro per danni morali e pecuniari. È dalla fine degli anni ottanta che Giovanni De Luca e Ciro Pennino attendono quanto dovutogli dal comune di Benevento. Per essere rimborsati hanno anche fatto causa al comune.

Ma nonostante una sentenza in loro favore, grazie a una legge entrata in vigore nel 2004, che stabilisce che i comuni in dissesto finanziario non sono tenuti a onorare i loro debiti neanche in caso di una ingiunzione di pagamento di un tribunale, i due uomini non hanno mai potuto recuperare quanto gli era dovuto. Ora però la Corte di Strasburgo ha stabilito che "in quanto componente statale, un'autorità locale non può utilizzare le proprie difficoltà finanziarie come scusa per non onorare gli obblighi imposti da una sentenza del tribunale".

I giudici di Strasburgo hanno rifiutato la tesi del governo italiano secondo cui le gravi difficoltà del comune giustificano il non pagamento dei debiti o l'offerta da parte dello Stato di ripagarne solo una parte, fosse pure, come in questo caso, l'80% del totale. La Corte ha quindi stabilito che lo Stato dovrà versare 50 mila euro a Giovanni De Luca e 30 mila a Ciro Pennino, per danni morali e pecuniari, oltre a 5 mila euro l'uno per le spese processuali. 

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
PARTE LA CORSA ALLE AMMINISTRATIVE VENETE - Presentate le candidature alle rispettive segreterie può partire la corsa verso le elezioni comunali venete del prossimo 26 maggio. All...

FONDI PER LE STRADE: SODDISFAZIONE IN PROVINCIA - I fondi stanziati ai comuni coi protocolli d'intesa sono un segno concreto degli investimenti che la Provincia di Padova sta attua...

OLTRE 3 MILIONI PER LE STRADE DELLA PROVINCIA - Con la firma dei protocolli d'in...

QUANDO IL CEMENTO CAUSA DISSESTO IDROGEOLOGICO - A soffrire del dissesto non son...

Verona | Il giovane veronese Giacomo Slemer perse la vita il 15 agosto 2012, a ...

Verona | 124 famiglie dalla provincia veronese per due anni hanno seguito un cammino di educazione finanziaria e bilancio familiare. I risultati dell’inedito...

Verona | Flavio Tosi attacca: "Leggi troppo morbide, questi balordi delle multe se ne fregano, ci vuole la galera". Poi puntualizza: "La gu...

ABANO TERME: OTTO I CANDIDATI ORA IN CORSA. Anche Abano Terme è tra i comuni ch...

Tv7 Match del 13/01/2017 - SE QUESTA è ACCOGLIENZA Ospiti: -SARA MORETTO, on. PD – Commissione Inchiesta Migranti -Prof. ERMANNO CHASEN,Editore GruppoTV7 -L...

LA RICERCA DELLA COOPERAZIONE SOCIALE IN VENETO :  Spesso la Cooperazione è al centro delle cronache  come "buona" o "cattiva", per questo Confcooperative Veneto ha presentato i...