Venezia: abusivi a S. Marco, continua vendita cibo piccioni
Notizie e politica - 15/10/2013 12:23
VENEZIA, 15 OTT - In barba alle sanzioni elevate, di solito non pagate, in Piazza san Marco resta il problema della vendita di grano per i piccioni ad opera di abusivi, per lo più dal Bangladesh. A lanciare l'allarme i 'san Marco Guardians' che, per il secondo anno consecutivo, hanno lavorato, da metà maggio a domenica scorsa, per invitare al rispetto delle norme di comportamento e decoro nell'area Marciana. L'iniziativa, promossa dall'Associazione Piazza San Marco, ha visto impegnate 15 persone facilmente identificabili per le pettorine che indossavano. ''Per me - ha detto Alberto Nardi, presidente dell'Associazione, tracciando un bilancio dell'attività - il progetto ha dato risultati abbastanza buoni, perché la Piazza è stata tenuta sicuramente sotto controllo, togliendo i picchi di malcostume di un problema che evidentemente non è però del tutto risolto. Ci sono infatti ancora zone d'ombra, da affrontare nel prossimo futuro, a partire dalla presenza sempre più ingombrante di soggetti, provenienti per lo più dal Bangladesh, che, in barba alle ordinanze, vendono abusivamente oggettistica e cibo ai piccioni. Soggetti che molto spesso vengono presi, con l'elevazione di sanzioni amministrative altissime che non vengono però pagate: l'ho fatto presente al sindaco qualche giorno fa, chiedendo di fare pressioni a Roma, affinché le sanzioni vengano a toccare il loro permesso di soggiorno''. Come lo scorso anno, l'iniziativa è stata sponsorizzata, con 150.000 euro da Costa Crociere. ''E' stata data un'opportunità di lavoro - ha sottolineato Nardi - a quindici persone nei mesi estivi, dando nel contempo un'immagine professionale all'altezza del luogo, in grado di controbilanciare, in sinergia con le forze dell'ordine, questa invasione di tutti i giorni. Sono però molto preoccupato per il prossimo anno, perché l'iniziativa è attualmente in stand-by e dobbiamo rimboccarci le maniche per trovare uno sponsor. Riteniamo che il nostro possa essere un progetto pilota, riproponibile anche a Firenze, Roma, Verona o Milano, alla base del quale c'è il concetto di benvenuto e non di una città di divieti''. Apprezzamento è stato dato, nell'occasione, anche dal comandante della Polizia municipale per il Centro storico, Flavio Gastaldi: ''Le cose fatte da questi ragazzi sono encomiabili, anche perché, come abbiamo potuto constatare, hanno agito senza creare attriti o problemi di sorta con i turisti''. ''Quest'anno - ha tratto le conclusioni il caposquadra dei Guardians, Gianfranco Farinazzo - l'affluenza è stata minore, ma sono stati maggiori i problemi con i turisti, perché il mordi e fuggi è sempre più diffuso. E sarebbe importante fare informazione sul comportamento da tenere in città come Venezia e altre in Italia, veri musei a cielo aperto''.
Venezia: abusivi a S. Marco, continua vendita cibo piccioni VENEZIA, 15 OTT - In barba alle sanzioni elevate, di solito non pagate, in Piazza san Marco resta il problema della vendita di grano per i piccioni ad opera di abusivi, per lo più dal Bangladesh. A lanciare l'allarme i 'san Marco Guardians' che, per il secondo anno consecutivo, hanno lavorato, da metà maggio a domenica scorsa, per invitare al rispetto delle norme di comportamento e decoro nell'area Marciana. L'iniziativa, promossa dall'Associazione Piazza San Marco, ha visto impegnate 15 persone facilmente identificabili per le pettorine che indossavano. ''Per me - ha detto Alberto Nardi, presidente dell'Associazione, tracciando un bilancio dell'attività - il progetto ha dato risultati abbastanza buoni, perché la Piazza è stata tenuta sicuramente sotto controllo, togliendo i picchi di malcostume di un problema che evidentemente non è però del tutto risolto. Ci sono infatti ancora zone d'ombra, da affrontare nel prossimo futuro, a partire dalla presenza sempre più ingombrante di soggetti, provenienti per lo più dal Bangladesh, che, in barba alle ordinanze, vendono abusivamente oggettistica e cibo ai piccioni. Soggetti che molto spesso vengono presi, con l'elevazione di sanzioni amministrative altissime che non vengono però pagate: l'ho fatto presente al sindaco qualche giorno fa, chiedendo di fare pressioni a Roma, affinché le sanzioni vengano a toccare il loro permesso di soggiorno''. Come lo scorso anno, l'iniziativa è stata sponsorizzata, con 150.000 euro da Costa Crociere. ''E' stata data un'opportunità di lavoro - ha sottolineato Nardi - a quindici persone nei mesi estivi, dando nel contempo un'immagine professionale all'altezza del luogo, in grado di controbilanciare, in sinergia con le forze dell'ordine, questa invasione di tutti i giorni. Sono però molto preoccupato per il prossimo anno, perché l'iniziativa è attualmente in stand-by e dobbiamo rimboccarci le maniche per trovare uno sponsor. Riteniamo che il nostro possa essere un progetto pilota, riproponibile anche a Firenze, Roma, Verona o Milano, alla base del quale c'è il concetto di benvenuto e non di una città di divieti''. Apprezzamento è stato dato, nell'occasione, anche dal comandante della Polizia municipale per il Centro storico, Flavio Gastaldi: ''Le cose fatte da questi ragazzi sono encomiabili, anche perché, come abbiamo potuto constatare, hanno agito senza creare attriti o problemi di sorta con i turisti''. ''Quest'anno - ha tratto le conclusioni il caposquadra dei Guardians, Gianfranco Farinazzo - l'affluenza è stata minore, ma sono stati maggiori i problemi con i turisti, perché il mordi e fuggi è sempre più diffuso. E sarebbe importante fare informazione sul comportamento da tenere in città come Venezia e altre in Italia, veri musei a cielo aperto''.
La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
TARI, CIMP e COSAP: RINVIATE LE SCADENZE A VENEZIA - Arriva il sostegno tanto atteso dai Veneziani. ...

CARNEVALE, WEEKEND DI EVENTI A PADOVA E VENEZIA - Dal Volo dell'aquila in piazza San Marco alla grande sfilata dei carri allegorici in Prato...

VENEZIA, WEEKEND DI CARNEVALE CON VOLO DELL'ANGELO - Entra nel vivo il carnevale di Venezia, con il tradizionale volo dell'angelo di domenica e tutti gli altri eventi del weekend. 

COMMERCIANTI A VENEZIA, IL DOPO ACQUA GRANDA - A tre mesi dalla seconda marea più alta della storia, siamo tornati a Ve...

VENEZIA, PER IL 2030 MENO BARRIERE ARCHITETTONICHE - Il comune di Venezia ha approvato un importante piano, a scadenza decennale, per la riduzione delle barriere architettoniche presenti nel centro st...

NUOVA MAREA ANNUNCIATA PER DOMENICA A VENEZIA  --- Una nuova marea è stata annunciata per questa domenica a Venenzia, il comune già martoriato dal maltempo non si ferma e come risposta inaugura il ...

Tv7 Match del 15/11/2019 - MURO DI BERLINO-ACQUA ALTA VENEZIA Ospiti: - PATRIZIO ZANELLA,docente di Storia - NEREO TISO...

BAGNI PUBBLICI VENEZIANI, SERVIZI DA USARE CON CURA - Sono un servizio necessario necessario per i molti turisti che affollano Venezia ma i bagni pubblici della...

Venerdì 28 giugno sarà bloccata l’attivita di Tribunali e Procure per lo sciopero di tutto il personale amministrativo proclamato da Cgil, Cisl e Uil per l...

"La Carta di Venezia contiene le password per aprire la strada a un futuro sostenibile e inclusivo attento alle esigenze dell'ambiente come di tutte le classi sociali. La prima par...