Fermata madre per morte bimbo, autopsia per chiarire cause
Notizie e politica - 05/12/2013 11:28

VERONA - Sarà sentita probabilmente nelle prossime ore la madre uruguaiana posta in stato di fermo con l'ipotesi di omicidio dopo la morte del figlio di 14 mesi, avvenuta ieri. Solo l'autopsia, che sarà disposta dalla procura di Verona, consentirà di stabilire con certezza le cause della morte del piccolo.

Era stata la stessa donna a chiamare ieri il 118 indicando che il bimbo stava male, parlando di uno choc anafilattico dovuto alla puntura di un insetto. All'arrivo dei soccorritori, il piccolo, nato prematuro e seguito da tempo dai medici, era disteso sul letto. Dopo un primo intervento per rianimarlo, era stato portato all'ospedale dove i medici ne hanno constatato la morte.

Sul corpo e sul volto del bimbo durante le prime cure erano state notate delle ecchimosi e dei lividi che hanno portato a chiedere l'intervento della polizia. Sentita in questura, la donna si sarebbe più volta contraddetta su quanto sarebbe avvenuto al figlio e è stata alla fine posta in stato di fermo.

Fermata madre per morte bimbo, autopsia per chiarire cause

VERONA - Sarà sentita probabilmente nelle prossime ore la madre uruguaiana posta in stato di fermo con l'ipotesi di omicidio dopo la morte del figlio di 14 mesi, avvenuta ieri. Solo l'autopsia, che sarà disposta dalla procura di Verona, consentirà di stabilire con certezza le cause della morte del piccolo.

Era stata la stessa donna a chiamare ieri il 118 indicando che il bimbo stava male, parlando di uno choc anafilattico dovuto alla puntura di un insetto. All'arrivo dei soccorritori, il piccolo, nato prematuro e seguito da tempo dai medici, era disteso sul letto. Dopo un primo intervento per rianimarlo, era stato portato all'ospedale dove i medici ne hanno constatato la morte.

Sul corpo e sul volto del bimbo durante le prime cure erano state notate delle ecchimosi e dei lividi che hanno portato a chiedere l'intervento della polizia. Sentita in questura, la donna si sarebbe più volta contraddetta su quanto sarebbe avvenuto al figlio e è stata alla fine posta in stato di fermo.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy