Rapina in tabaccheria, arrestati da Cc
Notizie e politica - 11/12/2013 11:38

VERONA - I Carabinieri di Verona hanno arrestato un milanese di 55 anni e un siciliano di 28 anni per aver commesso una rapina ai danni di una tabaccheria della provincia di Verona.
I due con la minaccia di una pistola semiautomatica hanno costretto il titolare a consegnare l'incasso della giornata.
Mentre un bandito faceva da palo, seduto nell'auto all'interno dell'auto, l'altro, il milanese già arrestato in passato, e' entrato nella tabaccheria con un casco in testa, guanti alle mani e spianando la pistola gli ha intimato di consegnare l'incasso.

Preso i soldi il malvivente e' fuggito. I guanti bianchi e il casco utilizzati dal rapinatore lo hanno però tradito. Un militare, infatti, visti i due oggetti nelle telecamere a circuito chiuso si è ricordato di averli visti nel baule di un'auto che aveva fermato in mattinata.
Le indagini, fatte anche l'analisi dei tabulati telefonici, hanno portato ad individuare i malviventi nei cui confronti la magistratura scaligera ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per rapina aggravata in concorso e porto abusivo di arma clandestina.

Rapina in tabaccheria, arrestati da Cc

VERONA - I Carabinieri di Verona hanno arrestato un milanese di 55 anni e un siciliano di 28 anni per aver commesso una rapina ai danni di una tabaccheria della provincia di Verona.
I due con la minaccia di una pistola semiautomatica hanno costretto il titolare a consegnare l'incasso della giornata.
Mentre un bandito faceva da palo, seduto nell'auto all'interno dell'auto, l'altro, il milanese già arrestato in passato, e' entrato nella tabaccheria con un casco in testa, guanti alle mani e spianando la pistola gli ha intimato di consegnare l'incasso.

Preso i soldi il malvivente e' fuggito. I guanti bianchi e il casco utilizzati dal rapinatore lo hanno però tradito. Un militare, infatti, visti i due oggetti nelle telecamere a circuito chiuso si è ricordato di averli visti nel baule di un'auto che aveva fermato in mattinata.
Le indagini, fatte anche l'analisi dei tabulati telefonici, hanno portato ad individuare i malviventi nei cui confronti la magistratura scaligera ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per rapina aggravata in concorso e porto abusivo di arma clandestina.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
VENEZIA - I Carabinieri di Mestre hanno arrestato due veneziani sorpresi a compiere un furto in una trattoria e nell'attiguo appartamento del...

VERONA, 16 SET - I Carabinieri di Verona hanno arrestato due ventinovenni campani che avevano tentato di truffare un anziano di 78 anni de...

ODERZO (TREVISO), 2 GEN - Un terzetto di giovani, due albanesi e un marocchino...