ARPAV VENETO; METEO - NEVE 23.01.2015
Notizie e politica - 23/01/2015 16:33

Neve che finalmente ha raggiunto i versanti montani. Vediamo insieme le maggiori precipitazioni;130 cm a Ra Vales nelle Tofane, 90cm Col dei Baldi, 86 in zona Arabba, 77 in Folgaria a Campomolon e 76 cm in Malga Losch. Dalla tarda mattinata sono in corso delle deboli e sparse nevicate fino a fondovalle che saranno in intensificazione durante la prossima notte. L’innevamento comunque continua ad essere relativamente scarso per il periodo. Mediamente a 2000 m di quota ci sono solo 40-80 cm di neve. Pericolo valanghe moderato di grado 2) e, in relazione all’entità delle precipitazioni, nelle prossime ore sarà in possibile aumento. Entro giovedì, oltre i 1200-1400 m di quota, sono attesi fino a 25cm di neve fresca nelle Prealpi e fino a 15 cm nelle Dolomiti. Qualora venissero confermati e/o superati i quantitativi di neve fresca previsti, da giovedì lungo i percorsi abituali e alla base delle rocce saranno possibili distacchi spontanei di neve fresca, generalmente di piccole o medie dimensioni, e il pericolo di valanghe sarà in aumento, per distacchi provocati, fino a divenire di grado 3.

 

Dati e Previsioni ARPAV VENETO

ARPAV VENETO; METEO - NEVE 23.01.2015

Neve che finalmente ha raggiunto i versanti montani. Vediamo insieme le maggiori precipitazioni;130 cm a Ra Vales nelle Tofane, 90cm Col dei Baldi, 86 in zona Arabba, 77 in Folgaria a Campomolon e 76 cm in Malga Losch. Dalla tarda mattinata sono in corso delle deboli e sparse nevicate fino a fondovalle che saranno in intensificazione durante la prossima notte. L’innevamento comunque continua ad essere relativamente scarso per il periodo. Mediamente a 2000 m di quota ci sono solo 40-80 cm di neve. Pericolo valanghe moderato di grado 2) e, in relazione all’entità delle precipitazioni, nelle prossime ore sarà in possibile aumento. Entro giovedì, oltre i 1200-1400 m di quota, sono attesi fino a 25cm di neve fresca nelle Prealpi e fino a 15 cm nelle Dolomiti. Qualora venissero confermati e/o superati i quantitativi di neve fresca previsti, da giovedì lungo i percorsi abituali e alla base delle rocce saranno possibili distacchi spontanei di neve fresca, generalmente di piccole o medie dimensioni, e il pericolo di valanghe sarà in aumento, per distacchi provocati, fino a divenire di grado 3.

 

Dati e Previsioni ARPAV VENETO

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
SBALZI TERMICI, GLI EFFETTI SULLA SALUTE  - Le temperature in brusco calo, gli sbalzi repentini dovuti ai cambiamenti climatici possono rappresentare un problema per la salute, ma come evitare di ammalarsi?

CLIMATIZZATORI: CROLLANO ACQUISTI STAGIONE PERSA----Tra i settori economici colpiti pesantemente dalla pandemia, c’è il mondo della climatizzazione. Febbraio per la categoria solitamente è il mese...