AIS PADOVA DIPLOMA 48 NEO SOMMELIER
16/04/2015 15:41

Gustare il vino per mestiere: quella del sommelier è una professione apparentemente molto divertente, ma in realtà anche molto seria e impegnativa. Non si tratta solo di assaggiare dei vini, ma di avere la responsabilità di valutarli, di comprenderne le carattristiche e coglierne le minime sfumature di gusto e olfatto, e soprattutto di consigliare il giusto vino al cliente che attende di conoscere il migliore abbinamento con il piatto che sta per gustare. Sono infatti davvero tante le cose che un buon sommelier deve conoscere per svolgere al meglio i suoi compiti ed è lungo lo studio per diventare un vero professionista.
L'Associazione Italiana Sommelier da quasi mezzo secolo forma non solo addetti della ristorazione ma anche giornalisti e produttori. Una realtà che è riuscita a radicarsi ed espandersi su tutto il territorio nazionale. E a Padova l'associazione ha da anni parecchio seguito. Ne è l'esempio l'ultima turnata di 48 neo sommelier del corso seguito al ristorante "La Bulesca" di Rubano a Padova. Proprio ieri la cerimonia di consegna dei diplomi alla Guido Berlucchi, culla del primo Franciacorta nel 1961, alla presenza del Presidente AIS Veneto Marco Aldegheri e del delegato di Padova, Alberto Romanato, nonché del responsabile dell'accoglienza in cantina, Marcello Avigo. Si è trattato del punto d’arrivo di un lungo percorso di alta formazione, suddiviso in tre livelli, organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier, che presuppone il superamento di una serie di impegnativi esami, teorici e di degustazione. I 48 nuovi professioniosti del vino hanno ricevuto il tanto atteso attestato, tra questi anche tre giovani promesse del mondo AIS che concorreranno al concorso per migliore sommelier del Veneto il prossimo 10 maggio.

 

AIS PADOVA DIPLOMA 48 NEO SOMMELIER

Gustare il vino per mestiere: quella del sommelier è una professione apparentemente molto divertente, ma in realtà anche molto seria e impegnativa. Non si tratta solo di assaggiare dei vini, ma di avere la responsabilità di valutarli, di comprenderne le carattristiche e coglierne le minime sfumature di gusto e olfatto, e soprattutto di consigliare il giusto vino al cliente che attende di conoscere il migliore abbinamento con il piatto che sta per gustare. Sono infatti davvero tante le cose che un buon sommelier deve conoscere per svolgere al meglio i suoi compiti ed è lungo lo studio per diventare un vero professionista.
L'Associazione Italiana Sommelier da quasi mezzo secolo forma non solo addetti della ristorazione ma anche giornalisti e produttori. Una realtà che è riuscita a radicarsi ed espandersi su tutto il territorio nazionale. E a Padova l'associazione ha da anni parecchio seguito. Ne è l'esempio l'ultima turnata di 48 neo sommelier del corso seguito al ristorante "La Bulesca" di Rubano a Padova. Proprio ieri la cerimonia di consegna dei diplomi alla Guido Berlucchi, culla del primo Franciacorta nel 1961, alla presenza del Presidente AIS Veneto Marco Aldegheri e del delegato di Padova, Alberto Romanato, nonché del responsabile dell'accoglienza in cantina, Marcello Avigo. Si è trattato del punto d’arrivo di un lungo percorso di alta formazione, suddiviso in tre livelli, organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier, che presuppone il superamento di una serie di impegnativi esami, teorici e di degustazione. I 48 nuovi professioniosti del vino hanno ricevuto il tanto atteso attestato, tra questi anche tre giovani promesse del mondo AIS che concorreranno al concorso per migliore sommelier del Veneto il prossimo 10 maggio.

 

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Calo quantitativo per la vendemmia di quest'anno, che si preannuncia come la più scarsa degli ultim...

ANNATA TORRIDA E VENDEMMIA ANTICIPATA La vendemmia quest'anno sarà probabilmente anticipata rispetto agli anni scorsi. Il caldo torrido e i cambiamenti climatici influenzano la m...

Sei milioni di euro saranno messi a disposizione quest'anno dalla Regione Veneto per le aziende del settore vitivinicolo che investiranno nel miglioramento dei propri impianti e Infrastrutture e nell...

 Presente al Vinitaly anche la cantina di Conselve, con il suo prodotto di punta, pluripremiato negli ultimi anni: il Friularo di Bagnoli. Un prodotto d'eccellenza del territorio padovano che sta eme...

Vinitaly, il più importante salone internazionale legato al mondo del vino, taglia il traguardo delle 50 edizioni alla fiera di Verona. Oltre 150 mila visitat...

Sotto l'albero di Natale, l'Associazione Italiana Sommelier del Veneto propone un vino generoso: Alba Vitae, una bottiglia di vino rosso dei Colli Euganei dedic...

Entro il 2050 scomparirà dal 25 al 73 percento delle aree vitivinicole storiche...

“Sarà una vendemmia da libro degli annali, sia per quantità che per qualità. Con il 10 per cento di produzione in più, i viticoltori veneti raggiungeranno il record dei 9,1 m...

La tradizionale manifestazione di Vino in Villa, che storicamente occupava una sola giornata di maggio, si trasforma in un vero e proprio festival,  una quattr...

Quasi tutte le denominazioni di origine controllata e garantita raccontate da centocinquanta sommelier veneti. Il palcoscenico un antico gra...