IL PROFUMO CHE NON CONOSCE CRISI
23/04/2015 12:59

Importanti investimenti nella formazione del personale, ma anche grande attenzione all'assortimento dei prodotti e alle promozioni sono solo alcuni dei fattori che hanno permesso di ottenere risultati positivi in un momento in cui i consumi certo non brillano. Il settore è quello della profumeria cosmetica e i numeri in postivo riguardano la catena di profumerie Unix (Gruppo Alì). La prima profumeria è nata a Rovigo nel 2003 su iniziativa di Francesco Canella, patron del Gruppo Alì e padre dell’attuale Presidente Marco Canella, con l'intento di esplorare un nuovo settore dopo la Grande Distribuzione, quello delle profumerie. Oggi i punti vendita sono diventati 29 e il gruppo si conferma leader in Veneto con una quota di mercato pari al 16.6%, e un fatturato a fine 2014 a + 3.46% sul 2013 ( +5.76% rispetto al mercato). Anche i primi 3 mesi del 2015 confermano questo andamento positivo in controtendenza rispetto al mercato con un +5.50% di fatturato (+4.10% rispetto al mercato).  I dati di bilancio 2014 e i dati relativi all’andamento del primo trimestre del 2015, sono stati resi pubblici in occasione della Convention Unix 2015, tenutasi domenica 19 aprile, che ha visto la partecipazione di tutti i 128 dipendenti, della dirigenza delle profumerie Unix e di un fornitore partner dell’evento.

I punti di forza di questo gruppo sono le consulenti di bellezza altamente formate e competenti grazie a un piano di formazione che prevede 10 sessioni annue che vedono coinvolto tutto il personale di vendita  con grande attenzione all’assortimento e alle promozioni offrendo le migliori marche di cosmesi, make-up e profumi a prezzi competitivi.

 “Unix conferma il suo andamento positivo, in controtendenza rispetto al mercato ancora in contrazione nel 2014. -  afferma il Presidente Marco Canella - Alla base ci sono chiari obiettivi di crescita e solide partnership con l’industria che cresce insieme a noi. Ma la nostra capacità attrattiva dipende dalla professionalità e competenza delle nostre consulenti di bellezza, indiscutibile punto di forza dell’azienda, oltre che dalla spinta promozionale che riusciamo a concordare con i fornitori. Nostro obiettivo è quello di confermare anche per il 2015 un +5% di fatturato rispetto al mercato.”

IL PROFUMO CHE NON CONOSCE CRISI

Importanti investimenti nella formazione del personale, ma anche grande attenzione all'assortimento dei prodotti e alle promozioni sono solo alcuni dei fattori che hanno permesso di ottenere risultati positivi in un momento in cui i consumi certo non brillano. Il settore è quello della profumeria cosmetica e i numeri in postivo riguardano la catena di profumerie Unix (Gruppo Alì). La prima profumeria è nata a Rovigo nel 2003 su iniziativa di Francesco Canella, patron del Gruppo Alì e padre dell’attuale Presidente Marco Canella, con l'intento di esplorare un nuovo settore dopo la Grande Distribuzione, quello delle profumerie. Oggi i punti vendita sono diventati 29 e il gruppo si conferma leader in Veneto con una quota di mercato pari al 16.6%, e un fatturato a fine 2014 a + 3.46% sul 2013 ( +5.76% rispetto al mercato). Anche i primi 3 mesi del 2015 confermano questo andamento positivo in controtendenza rispetto al mercato con un +5.50% di fatturato (+4.10% rispetto al mercato).  I dati di bilancio 2014 e i dati relativi all’andamento del primo trimestre del 2015, sono stati resi pubblici in occasione della Convention Unix 2015, tenutasi domenica 19 aprile, che ha visto la partecipazione di tutti i 128 dipendenti, della dirigenza delle profumerie Unix e di un fornitore partner dell’evento.

I punti di forza di questo gruppo sono le consulenti di bellezza altamente formate e competenti grazie a un piano di formazione che prevede 10 sessioni annue che vedono coinvolto tutto il personale di vendita  con grande attenzione all’assortimento e alle promozioni offrendo le migliori marche di cosmesi, make-up e profumi a prezzi competitivi.

 “Unix conferma il suo andamento positivo, in controtendenza rispetto al mercato ancora in contrazione nel 2014. -  afferma il Presidente Marco Canella - Alla base ci sono chiari obiettivi di crescita e solide partnership con l’industria che cresce insieme a noi. Ma la nostra capacità attrattiva dipende dalla professionalità e competenza delle nostre consulenti di bellezza, indiscutibile punto di forza dell’azienda, oltre che dalla spinta promozionale che riusciamo a concordare con i fornitori. Nostro obiettivo è quello di confermare anche per il 2015 un +5% di fatturato rispetto al mercato.”

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
DOPO LA CRISI VOLA LA GRANDE DISTRIBUZIONE - Il confronto tra 2007 e 2018 parla ...

Primus Inter Pares del 16/1/2019 - Francesco Montalvo Ospite: - Francesco Montalvo, Amministratore Delegato Aspiag Serv...

IL TAR BOCCIA IL PIANO DEL COMMERCIO A PADOVA E' arrivata da parte del Tar la bocciatura al Piano del Commercio a Padova, elaborato dalla Giunta Bitonci. E contro l'ex Sindaco si scaglia l'Ascom, che...

Il colosso francese  fondato da Gérard Mulliez  nel 1961 a Roubaix il suo primo supermercato in una vecchia fabbrica del gruppo Phildar...

Fatturato in crescita oltre il 2% e quasi 300 nuove assunzioni con un 95% dei contratti a tempo indeterminato. Si chiude in positivo su più fronti il bialncio 2014 del gruppo Alì...

Protesta a Padova nella giornata dello sciopero della logistica che punta il dito in particolare sul sistema di lavoro, ...

Le aperture domenicali e la liberalizzazione sono un grande flop per il Direttore di Confesercenti Veneto , Maurizio Franceschi. Lo incontriamo nella sede patav...

Dopo l’Abruzzo e l’Umbria anche il Veneto chiede di promuovere un referendum popolare per abrogare la liberalizzaz...

Ci sono alcune attività che non necessitano di essere sempre aperte, alcuni b...

"Il 1 maggio è la festa dei lavoratori, che i nostri lavoratori si sono guadagnati con dure lotte...