HEYSEL 29 MAGGIO 1985, PER NON DIMENTICARE
29/05/2015 13:14

29 maggio 1985, il giorno più triste della nostra storia calcistica oltre alla tragedia di Superga. Un momento sportivo che nel suo spirito dovrebbe unire in una festa i popoli si trasforma in tragedia.  Finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool allo stadio Heysel di Bruxelles, la partita non è ancora iniziata e circa un'ora prima della partita i tifosi inglesi più accesi – i cosiddetti hooligan – cominciarono a spingersi verso il settore Z a ondate sfondando le reti divisorie: memori degli incidenti della finale di Roma di un anno prima, si aspettavano forse una reazione altrettanto violenta da parte dei tifosi juventini, reazione che non sarebbe mai potuta esserci, dato che la tifoseria organizzata bianconera era situata nella curva opposta (settori M - N - O). Gli inglesi sostennero di aver caricato più volte a scopo intimidatorio, ma i semplici spettatori, juventini e non, impauriti, anche per il mancato intervento e impreparazione delle forze dell'ordine belghe, che ostacolavano la fuga degli italiani verso il campo manganellandoli, furono costretti ad arretrare, ammassandosi contro il muro opposto al settore della curva occupato dai sostenitori del Liverpool. Nella grande ressa che venne a crearsi, alcuni si lanciarono nel vuoto per evitare di rimanere schiacciati, altri cercarono di scavalcare gli ostacoli ed entrare nel settore adiacente, altri si ferirono contro le recinzioni. Il muro ad un certo punto crollò per il troppo peso, moltissime persone rimasero schiacciate, calpestate dalla folla e uccise nella corsa verso una via d'uscita, attraverso un varco aperto verso il campo da gioco. Morirono 39 persone, di cui 32 italiane, e ne rimasero ferite oltre 600.Stadio

Sono passati trent’anni e oggi ci si può solo stringere nel ricordo. La Juventus lo farà partecipando insieme all’”Associazione fra i Familiari delle Vittime dell’Heysel” alla Santa Messa che verrà celebrata alle 19.30 presso la Chiesa della Gran Madre di Dio a Torino. Saranno presenti i giocatori della Prima Squadra, lo staff tecnico e i dirigenti della società. La Juventus parteciperà anche a Bruxelles, alla cerimonia pubblica che avrà luogo nella capitale belga, rappresentata dal presidente del Juventus Museum Paolo Garimberti e da Sergio Brio. Alla cerimonia che si terrà a Liverpool saranno presenti Gianluca Pessotto e Massimo Bonini.

HEYSEL 29 MAGGIO 1985, PER NON DIMENTICARE

29 maggio 1985, il giorno più triste della nostra storia calcistica oltre alla tragedia di Superga. Un momento sportivo che nel suo spirito dovrebbe unire in una festa i popoli si trasforma in tragedia.  Finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool allo stadio Heysel di Bruxelles, la partita non è ancora iniziata e circa un'ora prima della partita i tifosi inglesi più accesi – i cosiddetti hooligan – cominciarono a spingersi verso il settore Z a ondate sfondando le reti divisorie: memori degli incidenti della finale di Roma di un anno prima, si aspettavano forse una reazione altrettanto violenta da parte dei tifosi juventini, reazione che non sarebbe mai potuta esserci, dato che la tifoseria organizzata bianconera era situata nella curva opposta (settori M - N - O). Gli inglesi sostennero di aver caricato più volte a scopo intimidatorio, ma i semplici spettatori, juventini e non, impauriti, anche per il mancato intervento e impreparazione delle forze dell'ordine belghe, che ostacolavano la fuga degli italiani verso il campo manganellandoli, furono costretti ad arretrare, ammassandosi contro il muro opposto al settore della curva occupato dai sostenitori del Liverpool. Nella grande ressa che venne a crearsi, alcuni si lanciarono nel vuoto per evitare di rimanere schiacciati, altri cercarono di scavalcare gli ostacoli ed entrare nel settore adiacente, altri si ferirono contro le recinzioni. Il muro ad un certo punto crollò per il troppo peso, moltissime persone rimasero schiacciate, calpestate dalla folla e uccise nella corsa verso una via d'uscita, attraverso un varco aperto verso il campo da gioco. Morirono 39 persone, di cui 32 italiane, e ne rimasero ferite oltre 600.Stadio

Sono passati trent’anni e oggi ci si può solo stringere nel ricordo. La Juventus lo farà partecipando insieme all’”Associazione fra i Familiari delle Vittime dell’Heysel” alla Santa Messa che verrà celebrata alle 19.30 presso la Chiesa della Gran Madre di Dio a Torino. Saranno presenti i giocatori della Prima Squadra, lo staff tecnico e i dirigenti della società. La Juventus parteciperà anche a Bruxelles, alla cerimonia pubblica che avrà luogo nella capitale belga, rappresentata dal presidente del Juventus Museum Paolo Garimberti e da Sergio Brio. Alla cerimonia che si terrà a Liverpool saranno presenti Gianluca Pessotto e Massimo Bonini.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
CLIMATIZZATORI: CROLLANO ACQUISTI STAGIONE PERSA----Tra i settori economici colpiti pesantemente dalla pandemia, c’è il mondo della climatizzazione. Febbraio per la categoria so...

CORONAVIRUS: ALTRI 16 DECESSI. Sono 10.713 i #casi attualmente positivi di #Coronavirus in #Veneto, 852 sono i deceduti complessivi e 2.326 le persone che si sono negativizzate, o...

CORONAVIRUS: ALTRI 22 MORTI, DI CUI 2 A PADOVA. Sono 10.245 i #casi attualmente positivi di #Coronav...

CALANO I PAZIENTI IN TERAPIA INTENSIVA. Sono 9.943 i #casi attualmente positivi di #Coronavirus in #Veneto, 662 sono i deceduti complessivi e 983 le persone che si sono negativizza...

CORONAVIRUS:ALTRI 7 MORTO IN VENETO. Sono 9.650 i #casi attualmente positivi di #Coronavirus in #Veneto, 631 sono i deceduti complessivi e 945 le persone che si...

-10 PAZIENTI IN TERAPIA INTENSIVA, +22 MORTI. Sono 8.990 i #casi attualmente positivi di #Coronavir...

BANDIERE A MEZZ'ASTA: PADOVA SI FERMA PER LE VITTIME. Anche la città di Padova e il sindaco Sergio Giordani hanno aderito al'liniziativa lanciata dall'Anci in ricordo delle vittime del Covid-19. I de...

MANOMETTE PACEMAKER, ANZIANA MUORE IN AMBULANZA  ---- Nella giornata di ieri intorno alle ore 12:00...

50 ANNI DA PIAZZA FONTANA, LA PRIMA STRAGE NERA - Mezzo secolo è passato dalla strage che determinò l'inizio degli Ann...

ANZIANA PERDE LA VITA TRAVOLTA DA AUTO A FONTANIVA ----- Tragedia a Fontaniva in #Altapadovana, a perdere la vita intorn...