TREVISO, FACEVANO BELLA VITA CON I SOLDI DELLA CHIESA
17/06/2015 09:36

TREVISO, 17 GIU - I Carabinieri di Castelfranco Veneto hanno portato alla luce una consistente truffa messa segno da tre marocchini ai danni di numerosi sacerdoti del nordest d'Italia che hanno sborsato decine di migliaia di euro pensando di fare opere caritatevoli. Secondo quanto scoperto dall'Arma gli immigrati sono riusciti a impietosire i prelati facendosi consegnare ingenti somme di denaro per pagare le spese di funerali di familiari, per l'assistenza sanitaria privata, per corsi di inserimento al lavoro e molte altre situazioni di disagio che si è poi scoperto essere tutte fasulle. In gran parte i sacerdoti, una volta sentitisi buggerarti, non hanno sporto denuncia che hanno poi fatto solo dietro convincimento degli investigatori. I militari hanno scoperto che le vittime prese di mira sono un po' in tutto il nordest: in Trentino Alto Adige come in Friuli Venezia Giulia, e sopratutto in Veneto (nelle province di Padova, Treviso, Vicenza, Belluno, Rovigo). Alcuni sacerdoti hanno prelevato denaro dal Fondo di Solidarietà, elargendo somme anche di 5 mila euro alla volta. Cifre consistenti per un 'bottino' utilizzato dai tunisini, due residenti nel trevigiano è uno nel bellunese, per fare bella vita. Il fenomeno secondo i carabinieri sarebbe più esteso di quello finora accertato.

TREVISO, FACEVANO BELLA VITA CON I SOLDI DELLA CHIESA

TREVISO, 17 GIU - I Carabinieri di Castelfranco Veneto hanno portato alla luce una consistente truffa messa segno da tre marocchini ai danni di numerosi sacerdoti del nordest d'Italia che hanno sborsato decine di migliaia di euro pensando di fare opere caritatevoli. Secondo quanto scoperto dall'Arma gli immigrati sono riusciti a impietosire i prelati facendosi consegnare ingenti somme di denaro per pagare le spese di funerali di familiari, per l'assistenza sanitaria privata, per corsi di inserimento al lavoro e molte altre situazioni di disagio che si è poi scoperto essere tutte fasulle. In gran parte i sacerdoti, una volta sentitisi buggerarti, non hanno sporto denuncia che hanno poi fatto solo dietro convincimento degli investigatori. I militari hanno scoperto che le vittime prese di mira sono un po' in tutto il nordest: in Trentino Alto Adige come in Friuli Venezia Giulia, e sopratutto in Veneto (nelle province di Padova, Treviso, Vicenza, Belluno, Rovigo). Alcuni sacerdoti hanno prelevato denaro dal Fondo di Solidarietà, elargendo somme anche di 5 mila euro alla volta. Cifre consistenti per un 'bottino' utilizzato dai tunisini, due residenti nel trevigiano è uno nel bellunese, per fare bella vita. Il fenomeno secondo i carabinieri sarebbe più esteso di quello finora accertato.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
ARRIVANO A PADOVA E TREVISO I PRIMI BANCHI  - Il Ministro Per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà conferma l'arrivo entro il 4 settembre dei primi banchi scolastici destinati alle scuole de...

VERSO LE REGIONALI: IL PD CONTRO LA CRIMINALITA'. Dati alla mano la situazione criminalità in Veneto è preoccupante. Da qui le proposte de...

CLIMATIZZATORI: CROLLANO ACQUISTI STAGIONE PERSA----Tra i settori economici colpiti pesantemente dalla pandemia, c’è ...

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LE IMPRESE. Intervenuto nella trasmissione Primus Inter Pares, l'Assessore regionale Roberto Marcat...

TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE, L'OPERA DEI CARABINIERI NEL 2019 - I risultati operativi per l’anno 2019 del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale d...

ZERO NUOVI CASI A PADOVA, TREVISO, BELLUNO E ROVIGO. Sono 5.129 i #casi attualmente positivi di #Cor...

CONTROLLI NELLE AZIENDE: TUTTO REGOLARE A PADOVA. Continuano i controlli di carabineiri e Nas nelle aziende aperte. I dettagli nel servizio.

AZIENDA DI SAN GIORGIO TRUFFATA, DANNO DA € 600.000 --- A conclusione dell’attività investigativa iniziata nel 2016, i Carabinieri di C...

IN ARRESTO GRAZIE ALLA VIDEOSORVEGLIANZA REMOTA  ---- E’ grazie alle telecamere per videosorveglianza remota con smartphone, che i Milita...

CHIESA E SCANDALI, LA VOCE DEI PADOVANI - Il rapporto tra Chiesa e fedeli negli ultimi anni sembra essersi incrinato, ne...