BELLATI DELUSO “BRUGNARO E’ PARTITO CON IL PIEDE SBAGLIATO”

01 Luglio 2015 17:43

A quindici giorni dalla vittoria al ballottaggio a Venezia iniziano a manifestarsi i primi mal di pancia tra le forze che hanno appoggiato Lugi Brugnaro nella corsa a Cà Farsetti. Per la sfida con Casson mister Reyer era riuscito a unire partiti e liste civiche in una sorta di coalizione con lo scopo di dare un volto nuovo all'amministrazione veneziana. Come sempre avviene in queste fasi si prendono accordi e si fanno promesse, l'importante è vincere. E così è andata. Pare però che Brugnaro questi accordi non li abbia proprio rispettati visto che Gian Angelo Bellati, candidato Lega Nord e liste civiche, non nasconde il suo disappunto: "Ci eravamo accordati sul nome di Christian Sottana, il più votato della mia lista, ma Brugnaro ha deciso di testa sua" E infatti in Giunta a Cà Farsetti, è finito  un nome che Bellati non aveva indicato e nemmeno avrebbe voluto, quello di Giorgio D'Este, oggi Assessore alla Sicurezza che aveva ottenuto 19 preferenze. "Comunque – aggiunge Bellati- Io mi sono candidato a sindaco per garantire a chi mi ha votato l’attuazione di un programma. Su questo misureremo la nuova Amministrazione".
 

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply