NO ALLE OLIMPIADI A ROMA, RACCOLTA FIRME IN VENETO
31/07/2015 12:05

Una mozione presentata dal consigliere Antonio Guadagnini (Inv) e già firmata da un ampio schieramento di consiglieri regionali del Veneto, intende impegnare la Giunta regionale ad esprimersi contro la candidatura di Roma a sede dei Giochi Olimpici del 2024, "per motivi etici, morali, economici, sociali, estetici". La mozione, che è condivisa da gran parte degli esponenti della maggioranza, ma anche dei 5 Stelle Erika Baldin, Simone Scarabel, Patrizia Bartelle e Manuel Brusco, prende l'avvio dalla candidatura della capitale alle Olimpiadi, proprio in un periodo di evidenti ed enormi problemi di ordine pubblico, di decoro metropolitano e di basso livello dei servizi pubblici, problematiche a cui si aggiunge - come si legge nella promessa della mozione - "che l'amministrazione comunale di Roma è stata pesantemente coinvolta in Mafia Capitale che ha dimostrato come i tentacoli della mafia si siano inseriti in un gran numero degli apparati romani". Alla luce di tutti questi elementi - ricordando che "l'organizzazione dei grandi eventi sportivi si è sempre dimostrata a Roma un fallimento, dai Mondiali di calcio 1990 agli ultimi mondiali di nuoto del 2009 denominati 'le piscine della vergogna' e il costo di tali sventure è ricaduto anche sui cittadini veneti" - Guadagnini si vuol fare artefice di una strenua opposizione al progetto olimpico romano.

NO ALLE OLIMPIADI A ROMA, RACCOLTA FIRME IN VENETO

Una mozione presentata dal consigliere Antonio Guadagnini (Inv) e già firmata da un ampio schieramento di consiglieri regionali del Veneto, intende impegnare la Giunta regionale ad esprimersi contro la candidatura di Roma a sede dei Giochi Olimpici del 2024, "per motivi etici, morali, economici, sociali, estetici". La mozione, che è condivisa da gran parte degli esponenti della maggioranza, ma anche dei 5 Stelle Erika Baldin, Simone Scarabel, Patrizia Bartelle e Manuel Brusco, prende l'avvio dalla candidatura della capitale alle Olimpiadi, proprio in un periodo di evidenti ed enormi problemi di ordine pubblico, di decoro metropolitano e di basso livello dei servizi pubblici, problematiche a cui si aggiunge - come si legge nella promessa della mozione - "che l'amministrazione comunale di Roma è stata pesantemente coinvolta in Mafia Capitale che ha dimostrato come i tentacoli della mafia si siano inseriti in un gran numero degli apparati romani". Alla luce di tutti questi elementi - ricordando che "l'organizzazione dei grandi eventi sportivi si è sempre dimostrata a Roma un fallimento, dai Mondiali di calcio 1990 agli ultimi mondiali di nuoto del 2009 denominati 'le piscine della vergogna' e il costo di tali sventure è ricaduto anche sui cittadini veneti" - Guadagnini si vuol fare artefice di una strenua opposizione al progetto olimpico romano.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy