BANDA UNO BIANCA: OCCHIPINTI CHIEDE SCONTO DI PENA
25/08/2015 11:24

 "Io Occhipinti non lo perdono. E' un assassino ed è stato zitto sette anni. Sapeva quello che facevano e se avesse parlato poteva salvare tante vite. Forse anche mio marito si sarebbe salvato". Rosanna Zecchi, presidente dell'associazione dei familiari delle vittime della Banda della Uno Bianca, commenta così la notizia, riportata dal Resto del Carlino, dell'istanza presentata alla Corte di Assise di Bologna da Marino Occhipinti: ha chiesto uno sconto di pena, usufruendo a posteriori del rito abbreviato, che commuterebbe l'ergastolo in 30 anni. Occhipinti, ex poliziotto attualmente detenuto a Padova, in semilibertà dal 2012, partecipò ad azioni del gruppo criminale che tra 1987 e il 1994 fu responsabile di 24 omicidi e 100 feriti tra Bologna, la Romagna e le Marche. E' stato condannato per una rapina commessa insieme nel 1988 a Casalecchio di Reno, insieme ai fratelli Savi, leader della Banda. Nell'assalto fu uccisa la giovane guardia giurata Carlo Beccari. Una richiesta simile, rigettata dai giudici, era stata fatta negli scorsi mesi da Fabio Savi. Tali istanze si richiamano a una sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo, la sentenza 'Scoppola' del 2009. Occhipinti, difeso dall'avvocato Milena Micele, punta sul fatto che lui, a differenza di Savi, la richiesta di abbreviato la formulò durante il processo in Cassazione. Dovrà essere fissata l'udienza e ci dovrà essere il parere della Procura, che ragionevolmente si pronuncerà come nel caso di Savi, chiedendo che l'istanza venga dichiarata inammissibile.

BANDA UNO BIANCA: OCCHIPINTI CHIEDE SCONTO DI PENA

 "Io Occhipinti non lo perdono. E' un assassino ed è stato zitto sette anni. Sapeva quello che facevano e se avesse parlato poteva salvare tante vite. Forse anche mio marito si sarebbe salvato". Rosanna Zecchi, presidente dell'associazione dei familiari delle vittime della Banda della Uno Bianca, commenta così la notizia, riportata dal Resto del Carlino, dell'istanza presentata alla Corte di Assise di Bologna da Marino Occhipinti: ha chiesto uno sconto di pena, usufruendo a posteriori del rito abbreviato, che commuterebbe l'ergastolo in 30 anni. Occhipinti, ex poliziotto attualmente detenuto a Padova, in semilibertà dal 2012, partecipò ad azioni del gruppo criminale che tra 1987 e il 1994 fu responsabile di 24 omicidi e 100 feriti tra Bologna, la Romagna e le Marche. E' stato condannato per una rapina commessa insieme nel 1988 a Casalecchio di Reno, insieme ai fratelli Savi, leader della Banda. Nell'assalto fu uccisa la giovane guardia giurata Carlo Beccari. Una richiesta simile, rigettata dai giudici, era stata fatta negli scorsi mesi da Fabio Savi. Tali istanze si richiamano a una sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo, la sentenza 'Scoppola' del 2009. Occhipinti, difeso dall'avvocato Milena Micele, punta sul fatto che lui, a differenza di Savi, la richiesta di abbreviato la formulò durante il processo in Cassazione. Dovrà essere fissata l'udienza e ci dovrà essere il parere della Procura, che ragionevolmente si pronuncerà come nel caso di Savi, chiedendo che l'istanza venga dichiarata inammissibile.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
FIORIERE E CATENE PER PROTEGGERE LE AREE PEDONALI  Piloni, fioriere, catene e altri manufatti simili sorgeranno presto a Padova, con l'obiettivo di proteggere in particolar modo ...

Verona | Inizierà a breve l’installazione delle antenne di Orwell. In tempi ...

TERRORISMO: I PADOVANI SONO CONTRO LA VIOLENZA "Se qualcuno grida ALLAH AKBAR in Piazza San Marco, ...

"UNITI PER LA SICUREZZA DEI CITTADINI" Era a Padova oggi il Ministro Pinotti, che ha confermato l'impegno del Governo per garantire la sicurezza dei cittadini, rinnovando la siner...

Verona | Entra in vigore questa sera alle 19.30, in concomitanza con il concerto di Alessandra Amoroso, il divieto di transito in piazza Bra, e continuerà pe...

All'indomani della notizia dell'attentato sventato a Venezia, abbiamo raccolto le opinioni dei padovani riguardo al tema sicurezza nella Città del Santo. Quel...

Dopo il blitz di questa mattina a Venezia, che ha visto l'arresto di quattro attentatori che stavano...

A un anno di distanza dagli attacchi terroristici che hanno colpito Bruxelles, torna la paura questa volta nelle strade ...

TERRORISMO E VIAGGI, COSA NE PENSATE Siamo stati tra la gente per sapere se la ...

Negli ultimi due anni circa un quinto degli attentati terroristici è stato comp...