VENEZIA, E' GUERRA ALLA CONTRAFFAZIONE
27/08/2015 15:14

Il Comando della Polizia municipale di Venezia, ha reso noto che proseguono le attività anti abusivismo commerciale che, in questi giorni, prevedono dei posti di controllo pressoché fissi in Piazzale Roma.La nuova modalità operativa è resa particolarmente efficace dalla modifica del Regolamento di Polizia Urbana, che con l'introduzione dell'art.49 nonies “Acquisto di mercanzia da venditori ambulanti itineranti”, ha vietato l'acquisto di prodotti posti in vendita dai venditori ambulanti itineranti (con borsoni al seguito) oltre che nei sestieri di Venezia, anche nelle isole della laguna, a piazzale Roma ed al Tronchetto. La nuova impostazione regolamentare ha così consentito le attività di sequestro anche a carico di venditori in possesso di vecchie autorizzazioni per il commercio itinerante, già in buona parte rese inefficaci dalla normativa regionale che vieta comunque tale commercio in tutti i centri storici nei comuni superiori a 50 mila abitanti. Nelle sole mattinate di ieri e di oggi, operatori della Sezione di Pronto Intervento del Corpo, hanno sequestrato oltre cinquecento oggetti e sequestrata la merce illegalmente trasportata a 24 venditori abusivi. Tra la mercanzia sequestrata / rinvenuta, i soliti accessori di pelletteria e i “selfie”. Le operazioni miste, di blocco a Piazzale Roma e controllo in centro storico con pattuglie in abiti civili, continueranno con intensità anche nei prossimi giorni. Ma non solo la Polizia Locale è impegnata ad arginare il feneomeno, la Polizia di Stato ha fatto 17 contestazioni amministrative ad altrettanti venditori abusivi per un totale di 90.000 euro. Sono 55 le persone identificate nel corso di specifici servizi, mentre 4 cittadini stranieri sono stati muniti di foglio di espulsione. Cinque le denuncie penali per altrettanti stranieri. Tra quelli sequestrati amministrativamente e quelli recuperati, sono settemila i pezzi tolti dal mercato illecito. Anche i carabinieri hanno eseguito sequestri di prodotti per un valore di oltre 20 mila euro. Le attività svolte nell’ultima settimana, da parte del Nucleo Natanti e della compagnia di San Zaccaria, hanno portato alla denuncia a piede libero di tre stranieri intenti alla vendita di prodotti contraffatti. Inoltre, sono stati sequestrati un centinaio di borse e oltre 200 paia di occhiali da sole contraffatti, che si aggiungono ai quasi 600 altri articoli vari, tra borse e occhiali non griffati, smashballs, cinture, bastoncini per selfie, ombrelli, teli antipioggia e portafogli, rinvenuti e sequestrati dopo che i venditori ambulanti li avevano abbandonati per scappare ed evitare il controllo da parte dei militari.

VENEZIA, E' GUERRA ALLA CONTRAFFAZIONE

Il Comando della Polizia municipale di Venezia, ha reso noto che proseguono le attività anti abusivismo commerciale che, in questi giorni, prevedono dei posti di controllo pressoché fissi in Piazzale Roma.La nuova modalità operativa è resa particolarmente efficace dalla modifica del Regolamento di Polizia Urbana, che con l'introduzione dell'art.49 nonies “Acquisto di mercanzia da venditori ambulanti itineranti”, ha vietato l'acquisto di prodotti posti in vendita dai venditori ambulanti itineranti (con borsoni al seguito) oltre che nei sestieri di Venezia, anche nelle isole della laguna, a piazzale Roma ed al Tronchetto. La nuova impostazione regolamentare ha così consentito le attività di sequestro anche a carico di venditori in possesso di vecchie autorizzazioni per il commercio itinerante, già in buona parte rese inefficaci dalla normativa regionale che vieta comunque tale commercio in tutti i centri storici nei comuni superiori a 50 mila abitanti. Nelle sole mattinate di ieri e di oggi, operatori della Sezione di Pronto Intervento del Corpo, hanno sequestrato oltre cinquecento oggetti e sequestrata la merce illegalmente trasportata a 24 venditori abusivi. Tra la mercanzia sequestrata / rinvenuta, i soliti accessori di pelletteria e i “selfie”. Le operazioni miste, di blocco a Piazzale Roma e controllo in centro storico con pattuglie in abiti civili, continueranno con intensità anche nei prossimi giorni. Ma non solo la Polizia Locale è impegnata ad arginare il feneomeno, la Polizia di Stato ha fatto 17 contestazioni amministrative ad altrettanti venditori abusivi per un totale di 90.000 euro. Sono 55 le persone identificate nel corso di specifici servizi, mentre 4 cittadini stranieri sono stati muniti di foglio di espulsione. Cinque le denuncie penali per altrettanti stranieri. Tra quelli sequestrati amministrativamente e quelli recuperati, sono settemila i pezzi tolti dal mercato illecito. Anche i carabinieri hanno eseguito sequestri di prodotti per un valore di oltre 20 mila euro. Le attività svolte nell’ultima settimana, da parte del Nucleo Natanti e della compagnia di San Zaccaria, hanno portato alla denuncia a piede libero di tre stranieri intenti alla vendita di prodotti contraffatti. Inoltre, sono stati sequestrati un centinaio di borse e oltre 200 paia di occhiali da sole contraffatti, che si aggiungono ai quasi 600 altri articoli vari, tra borse e occhiali non griffati, smashballs, cinture, bastoncini per selfie, ombrelli, teli antipioggia e portafogli, rinvenuti e sequestrati dopo che i venditori ambulanti li avevano abbandonati per scappare ed evitare il controllo da parte dei militari.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
POLIZIA LOCALE: PIU' SOLDI PER LA SICUREZZA. Ammonta a circa un milione di euro la cifra stanziata da Palazzo Moroni per pagare gli strordinari degli agenti di polizia locale e di conseguenza per gara...

VERSO LE REGIONALI: IL PD CONTRO LA CRIMINALITA'. Dati alla mano la situazione criminalità in Veneto è preoccupante. D...

IL COMMERCIO AD ABANO SENZA TURISTI E' CRITICO - E’ una voce unanime quella del commercio aponense, che chiede all’amministrazione di Abano Terme di analizzare obiettivi di rilancio del settore. L...

CLIMATIZZATORI: CROLLANO ACQUISTI STAGIONE PERSA----Tra i settori economici colpiti pesantemente dalla pandemia, c’è il mondo della clima...

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LE IMPRESE. Intervenuto nella trasmissione Primus Inter Pares, l'Assessore regionale Roberto Marcato ha illustrato i principali provvedimenti a sostegno delle ...

SOPRALLUOGO ALL'AMUSEMENT PARK: CONTROLLI AL VIA. All'incontro tra l'Assessore comunale di Padova An...

FINITO IL LOCKDOWN TORNANO INCIDENTI E MULTE. sulle strade la situazione è tornata alla normalità, il traffico è ripr...

TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE, L'OPERA DEI CARABINIERI NEL 2019 - I risultati operativi per l’anno 2019 del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Venezia, in incremento rispetto all’...

UN'APP PER VALORIZZARE I COMMERCIANTI DI CARMIGNANO Una App per creare un filo diretto tra commercianti, alcune categorie di professionisti e cittadini per favo...

COMUNE A FIANCO DELLE IMPRESE PER LA FASE 2. Incontro quest'oggi tra l'amministrazione e i rappresentanti di categoria delle attività economiche: obiettivo è programmare al megli...