AGRICOLTORI COLDIRETTI PRESIDIO AL VALICO DEL BRENNERO
03/09/2015 11:39

Per fermare i traffici di una Europa che chiude le frontiere ai profughi e le spalanca alle schifezze.
Presidio del valico del Brennero degli agricoltori di Coldiretti. Da lunedì 7 settembre 2015 alle ore 9,30 migliaia di agricoltori della Coldiretti provenienti dalle diverse Regioni tornano alla frontiera per denunciare gli effetti dei ritardi e delle omissioni dell’Unione Europea che favoriscono le speculazioni che stanno provocando l’abbandono delle campagne con effetti irreversibili sull’occupazione, sull’economia e sull’ambiente. Centinaia di imprenditori agricoli veneti si stanno organizzando con pullman da tutte le province per raggiungere il campo base all'area di parcheggio “Brennero” al km 1 dell'autostrada del Brennero – direzione sud (Austria-Italia)
Sotto accusa è una Europa che chiude le frontiere ai profughi e le spalanca ai traffici di ogni tipo di schifezza alimentare, sulle quali si fanno affari a danno degli agricoltori e dei consumatori. Autobotti, camion frigo, container saranno verificati senza tregua dagli agricoltori per smascherare il "finto Made in Italy", dai prosciutti ai pomodori, ma anche il commercio di surrogati e sottoprodotti che abbassano la qualità, come le polveri di latte e le cagliate da utilizzare per fare formaggi Made in Italy al posto del latte vero senza indicazioni in etichetta.
In assenza di regole sulla provenienza e sulle caratteristiche dei prodotti, la concorrenza sleale è insostenibile con prezzi riconosciuti agli agricoltori che sono scesi al di sotto dei costi di produzione con la drammatica chiusura delle aziende e senza alcun beneficio per i consumatori, come dimostra il dossier elaborato dalla Coldiretti.
L’iniziativa si svolge contemporaneamente alla mobilitazione dei giovani agricoltori della Coldiretti che a Bruxelles mostreranno le tante schifezze spacciate come Made in Italy per chiedere un impegno piu’ forte dell’Unione Europea. L’appuntamento è a partire dalle ore 9,30 alla Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'Unione Europea a Rue du Marteau, 7-15, 1000 Bruxelles, in occasione del vertice straordinario dei Ministri Europei dell'Agricoltura.

AGRICOLTORI COLDIRETTI PRESIDIO AL VALICO DEL BRENNERO

Per fermare i traffici di una Europa che chiude le frontiere ai profughi e le spalanca alle schifezze.
Presidio del valico del Brennero degli agricoltori di Coldiretti. Da lunedì 7 settembre 2015 alle ore 9,30 migliaia di agricoltori della Coldiretti provenienti dalle diverse Regioni tornano alla frontiera per denunciare gli effetti dei ritardi e delle omissioni dell’Unione Europea che favoriscono le speculazioni che stanno provocando l’abbandono delle campagne con effetti irreversibili sull’occupazione, sull’economia e sull’ambiente. Centinaia di imprenditori agricoli veneti si stanno organizzando con pullman da tutte le province per raggiungere il campo base all'area di parcheggio “Brennero” al km 1 dell'autostrada del Brennero – direzione sud (Austria-Italia)
Sotto accusa è una Europa che chiude le frontiere ai profughi e le spalanca ai traffici di ogni tipo di schifezza alimentare, sulle quali si fanno affari a danno degli agricoltori e dei consumatori. Autobotti, camion frigo, container saranno verificati senza tregua dagli agricoltori per smascherare il "finto Made in Italy", dai prosciutti ai pomodori, ma anche il commercio di surrogati e sottoprodotti che abbassano la qualità, come le polveri di latte e le cagliate da utilizzare per fare formaggi Made in Italy al posto del latte vero senza indicazioni in etichetta.
In assenza di regole sulla provenienza e sulle caratteristiche dei prodotti, la concorrenza sleale è insostenibile con prezzi riconosciuti agli agricoltori che sono scesi al di sotto dei costi di produzione con la drammatica chiusura delle aziende e senza alcun beneficio per i consumatori, come dimostra il dossier elaborato dalla Coldiretti.
L’iniziativa si svolge contemporaneamente alla mobilitazione dei giovani agricoltori della Coldiretti che a Bruxelles mostreranno le tante schifezze spacciate come Made in Italy per chiedere un impegno piu’ forte dell’Unione Europea. L’appuntamento è a partire dalle ore 9,30 alla Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'Unione Europea a Rue du Marteau, 7-15, 1000 Bruxelles, in occasione del vertice straordinario dei Ministri Europei dell'Agricoltura.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
DALLA REGIONE AIUTI PER LE AZIENDE AGRICOLE - Fino al 19 Ottobre è possibile ac...

RIPRENDE A LIMENA L'APPUNTAMENTO "CAMPAGNA AMICA" - Domenica 6 settembre dalle 8...

IN TRATTORE A SANIFICARE LE STRADE DELL'ALTA --- Splendida sinergia quella tra alcuni giovani imprenditori Coldiretti , Protezione Civile e ...

VOGLIA DI RIPRESA AL MERCATO KM 0 DI CITTADELLA   ---- Il Covid-19, è causa nel padovano di un danno economico pari a 80 milioni di euro. La psicosi sta affo...

COLDIRETTI: URGE DIFESA CONTRO LA CIMICE ASIATICA - Ancora grande insicurezza tra i frutticoltori veneti per i possibili danni causati dalla cimice asiatica, che già ha danneggiato coltivazioni per ...

CENONE DI CAPODANNO ALL'INSEGNA DELLA TRADIZIONE - 7 italiani su 10 passeranno la notte di San Silvestro a casa, festeggiando con amici e parenti. A farla da padrona a tavola, i prodotti della tradizione.

INVERNO SENZA PIOGGIA, COLDIRETTI CHIEDE STRATEGIA - Le coltivazioni del periodo iniziano a soffrire per la scarsità di pioggia. Coldiretti pensa ad una strategia per non sprecare...

FALSO MADE IN ITALY, UN GIRO DA 100 MILIARDI - Le agromafie gestiscono un mercat...

I mercati di Campagna Amica del Veneto si preparano a festeggiare con patate americane, castagne e zucche, la stagione c...

In occasione della Giornata Provinciale del Pensionato, Coldiretti organizza un incontro rivolto a tutti i pensionati Co...