IBIS EREMITA, INCREDIBILE MIGRAZIONE GUIDATA DALL'UOMO
09/09/2015 17:14

Ventotto Ibis eremita, guidati dai due ultraleggeri, sono atterrati in queste ore all’Oasi WWF di Orbetello, concludendo con successo la Seconda Migrazione guidata dall’uomo del Progetto LIFE+ “Reason For Hope” per la reintroduzione in natura degli Ibis eremita. Lo stormo era partito da Salisburgo il 22 agosto scorso, con una formazione di 31 uccelli, guidati da due ultraleggeri con a bordo 4 genitori adottivi. Raphael, la femmina di Ibis smarrita il 4 settembre scorso è stata ritrovata e ricongiunta al gruppo, mentre in questo momento mancano all’appello 3 uccelli: 2 dispersi e uno ferito al becco. Dal momento della partenza da Valle Gaffaro (Delta del Po) si sono perse le tracce di Leonida e Hannibal, mentre Yuki si è rotta il becco ed è stata trasportata a Villach, in una clinica specializzata austriaca. Hanibal ha sulla zampa destra un anello azzurro con il numero 090 e sulla zampa sinistra un anello rosso e bianco. Leonida ha il numero 098 e due anelli bianchi. Il Waldrappteam è molto attivo sui social network ed ha già lanciato l’appello Facebook sulla pagina “Bentornato Ibis!”, o telefonate al numero 00436607636717 

Lo staff del Waldrappteam è ora impegnato nella sistemazione degli ambienti per gli Ibis, che a Orbetello sverneranno fino al momento del ritorno in Austria con la bella stagione, presumibilmente in Aprile.

IBIS EREMITA, INCREDIBILE MIGRAZIONE GUIDATA DALL'UOMO

Ventotto Ibis eremita, guidati dai due ultraleggeri, sono atterrati in queste ore all’Oasi WWF di Orbetello, concludendo con successo la Seconda Migrazione guidata dall’uomo del Progetto LIFE+ “Reason For Hope” per la reintroduzione in natura degli Ibis eremita. Lo stormo era partito da Salisburgo il 22 agosto scorso, con una formazione di 31 uccelli, guidati da due ultraleggeri con a bordo 4 genitori adottivi. Raphael, la femmina di Ibis smarrita il 4 settembre scorso è stata ritrovata e ricongiunta al gruppo, mentre in questo momento mancano all’appello 3 uccelli: 2 dispersi e uno ferito al becco. Dal momento della partenza da Valle Gaffaro (Delta del Po) si sono perse le tracce di Leonida e Hannibal, mentre Yuki si è rotta il becco ed è stata trasportata a Villach, in una clinica specializzata austriaca. Hanibal ha sulla zampa destra un anello azzurro con il numero 090 e sulla zampa sinistra un anello rosso e bianco. Leonida ha il numero 098 e due anelli bianchi. Il Waldrappteam è molto attivo sui social network ed ha già lanciato l’appello Facebook sulla pagina “Bentornato Ibis!”, o telefonate al numero 00436607636717 

Lo staff del Waldrappteam è ora impegnato nella sistemazione degli ambienti per gli Ibis, che a Orbetello sverneranno fino al momento del ritorno in Austria con la bella stagione, presumibilmente in Aprile.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy