ALCOL E DROGHE, SEMPRE PIÙ SOTTO EFFETTO AL VOLANTE

10 Settembre 2015 12:08

Padova – L'Azienda Ospedaliera di Padova , grazie a Medicina Legale e Tossicologia ha portato alla luce il fenomeno dell'assunzione alla guida, di alcolici e droghe. Il campione fermato dalle Polizie, grazie a controlli più approfonditi da parte della Commissione Medica locale per l'idoneità alla patente, è risultato in seguito positivo al poliabuso di sostanze stupefacenti e alcoliche. Il dato riguarda attualmente il 15% di sottoposti a revisione di idoneità alla guida, ma quanti sfuggono alle maglie della legge? I medici patavini, spiega il Prof. Santo Davide Ferrara, Dr.Dip. Medicina Legale e Tossicologia UNIPD per  l'Azienda Ospedaliera sono i precursori dell'allerta alle istituzioni dei buchi normativi e del metodo per togliere potenziali killer dalle strade. Chi trovato alla guida in stato di ebrezza o sotto effetto di droghe sarà sottoposto periodicamente a sorpresa ad altri test per verificare la cessazione d'utilizzo. Esami che attualmente possono essere fatti in laboratori a scelta inviando capioni da analizzare, capirete di conseguenza l'efficacia del controllo. Da qui, la volontà di gestire un tempi ristretti i test collaborando tra Commissioni Mediche e Aziende Ospedaliere, in media a Padova si attende per una risposta test circa 28 giorni , tempi rapidi per chi necessita della patente. 

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply