NATURA, ZOO SAFARI PER PRESERVARE DALL’ESTINZIONE

14 Settembre 2015 16:21

Bussolengo (Vr)- Non sempre è facile digerire la cattività di animali costretti dietro gabbie o in spazi ristretti. E' un tema che divide chi ama la natura, ma alcuni zoo safari utilizzano gli incassi delle visite proprio per preservare la natura. Sembra strano, imprigionare per ridare libertà? Ci viene spiegato da Caterina Spiezio Resp. Settore Ricerca e Conservazione Parco Natura Viva, che molte specie sono ormai scomparse dai territori d'origine e altre sono fortemente a rischio. Il denaro speso da chi visita questi parchi a più valenze. Si parte dal desiderio di ripopolare aree e specie, spendendo per il benessere degli animali in cattività , finanziando le ricerche, le strutture ricettive pre-ripopolamento , i viggi per riportare gli animali nei luoghi d'origine e sopratutto per sensibilizzare gli abitanti di quei territori che per povertà e fame hanno svenduto i doni che madre natura aveva loro regalato. Cambiare mentalità ad un bracconiere insegnandogli che frutta più un animale vivo in libertà che uno impagliato non è cosa facile. Tutto è calcolato e nulla è lascito al caso, il benessere psicologico dell'animale è fondamentale per i 100 operatori del parco. Esiste anche un network di parchi con un rigido protocollo che fa scudo contro chi commissiona catture per vendere più biglietti mostrando animali rari. Certo vedere creature costrette non fa mai piacere ma pensare che sia un sacrificio per non vederle estinguersi tutte una dopo l'altra rende meno amaro il boccone.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply