MINACCIA UN SORDOMUTO CON LA PISTOLA: ARRESTATO
16/09/2015 15:51

Sembrava una tranquilla serata al bar Silvia quella di martedì sera. Un gruppo di quattro amici giocava a carte come ogni giorno, con qualche bicchiere di vino per brindare. Tra di loro c’era un sordomuto. Ad un certo punto è arrivato un 58enne, che, forse alterato dall'alcol, ha iniziato ad offendere il sordomuto, a provocarlo e ad infastidire i presenti. Gli amici dell’uomo hanno provato a calmarlo, dicendogli di lasciarli in pace e di smetterla di intromettersi, ma lui insisteva, finchè il sordomuto, preso dall’esasperazione, lo ha spinto facendolo urtare contro il tavolino su cui stavano giocando. Il 58enne è andato in escandescenza, ha finto di andarsene a casa, ma in realtà vi si è recato per prendere la sua pistola legalmente detenuta per tiro sportivo, e poi fare ritorno al bar. Quì ha puntato l’arma contro i presenti, minacciandoli, ma fortunatamente l’immediato intervento dei carabinieri ha permesso di bloccarlo e disarmarlo prima che la situazione degenerasse, riportando così la calma all’interno del bar.
I militari del radiomobile di Verona hanno poi preso contezza di cos’era accaduto negli attimi precedenti, sentendo alcuni avventori per cercare di ricostruire la sequenza dei fatti, e invitando coloro che non avevano assistito ad uscire dal locale ed allontanarsi. La pistola, subito sequestrata, è risultata essere una pistola automatica Bernardelli calibro 22 con caricatore inserito e contenente quattro colpi.
Prima di tornare in caserma per gli atti di rito, i militari del radiomobile hanno ritenuto di perquisire l’abitazione dell'uomo, vista la sua pericolosità, aggravata dal fatto che, essendo ubriaco, non si rendeva perfettamente conto della realtà circostante. Una volta entrati, hanno trovato, sotto il letto, una carabina ad aria compressa Diana calibro 4,5.
Entrambe le armi, sequestrate dai carabinieri, sono poi state segnalate alla Prefettura per la revoca del porto d’armi per uso sportivo, essendo ormai appurato che il soggetto possa facilmente abusarne.

Per il 58enne è scattato l'arresto per porto abusivo d’arma da fuoco sportiva e per minaccia aggravata dall’uso delle armi. Il pm di turno Dott. Scalabrini ha convalidato stamattina la misura cautelare dell’obbligo di presentarsi in questura una volta alla settimana.

MINACCIA UN SORDOMUTO CON LA PISTOLA: ARRESTATO

Sembrava una tranquilla serata al bar Silvia quella di martedì sera. Un gruppo di quattro amici giocava a carte come ogni giorno, con qualche bicchiere di vino per brindare. Tra di loro c’era un sordomuto. Ad un certo punto è arrivato un 58enne, che, forse alterato dall'alcol, ha iniziato ad offendere il sordomuto, a provocarlo e ad infastidire i presenti. Gli amici dell’uomo hanno provato a calmarlo, dicendogli di lasciarli in pace e di smetterla di intromettersi, ma lui insisteva, finchè il sordomuto, preso dall’esasperazione, lo ha spinto facendolo urtare contro il tavolino su cui stavano giocando. Il 58enne è andato in escandescenza, ha finto di andarsene a casa, ma in realtà vi si è recato per prendere la sua pistola legalmente detenuta per tiro sportivo, e poi fare ritorno al bar. Quì ha puntato l’arma contro i presenti, minacciandoli, ma fortunatamente l’immediato intervento dei carabinieri ha permesso di bloccarlo e disarmarlo prima che la situazione degenerasse, riportando così la calma all’interno del bar.
I militari del radiomobile di Verona hanno poi preso contezza di cos’era accaduto negli attimi precedenti, sentendo alcuni avventori per cercare di ricostruire la sequenza dei fatti, e invitando coloro che non avevano assistito ad uscire dal locale ed allontanarsi. La pistola, subito sequestrata, è risultata essere una pistola automatica Bernardelli calibro 22 con caricatore inserito e contenente quattro colpi.
Prima di tornare in caserma per gli atti di rito, i militari del radiomobile hanno ritenuto di perquisire l’abitazione dell'uomo, vista la sua pericolosità, aggravata dal fatto che, essendo ubriaco, non si rendeva perfettamente conto della realtà circostante. Una volta entrati, hanno trovato, sotto il letto, una carabina ad aria compressa Diana calibro 4,5.
Entrambe le armi, sequestrate dai carabinieri, sono poi state segnalate alla Prefettura per la revoca del porto d’armi per uso sportivo, essendo ormai appurato che il soggetto possa facilmente abusarne.

Per il 58enne è scattato l'arresto per porto abusivo d’arma da fuoco sportiva e per minaccia aggravata dall’uso delle armi. Il pm di turno Dott. Scalabrini ha convalidato stamattina la misura cautelare dell’obbligo di presentarsi in questura una volta alla settimana.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
CORONAVIRUS: IMPENNATA DI NUOVI CASI A VERONA. Sono 10.647 i #casi attualmente positivi di #Coronavirus in #Veneto, 793 sono i deceduti complessivi e 1.981 le persone che si sono negativizzate, ovvero...

INFLAZIONE, A VERONA LA PIU' ALTA DEL VENETO - Sale il costo della vita in Veneto, a Verona più che altrove, dove il rincaro annuo per le famiglie nel 2019 è stato di 233 euro. A Padova, più in bas...

SERATA AMARA A CITTADELLA, SFUMA SOGNO PROMOZIONE - La città murata si è riunita in piazza Pierobon per seguire l'impresa della propria squadra contro il Vero...

CONGRESSO DELLE FAMIGLIE AL VIA, ATTENZIONE MASSIMA - Il congresso di Verona è iniziato, pur tra mille polemiche. Dire ...

CIM, UN TIROCINIO PER RINASCERE  Siglato stamattina a Palazzo Barbieri il protocollo d'intesa tra Comune, Cim (Comitato per l'inserimento dei minori e dei giovani in difficoltà)...

VENETO SÌ TAV, SABATO A VERONA LA MANIFESTAZIONE  Il Veneto produttivo scende in piazza per dire un chiaro sì contro la cultura del no. S...

MALTEMPO: ZAIA FIRMA LO STATO DI CRISI PER VERONA - Sono ore difficili per il veronese, messo a dura prova dalle alluvi...

TURISMO VENETO DA RECORD, ORA LA SFIDA È IL FUTURO - I numeri del turismo veneto costituiscono il record nazionale per ...

Verona | L'ex sindaco di Verona Flavio Tosi ha presentato oggi in città la sua candidatura da capolista al Senato per l...

Verona | Premiate le novità confezionate per il 2017: dai mercatini diffusi che hanno lambito la città in più punti spingendosi fino a Sa...