UN PUNTO DI IRES IN MENO PER IMPRESE RISPARMIO DI 1,2 MLD
05/10/2015 12:19

Ogni punto di riduzione dell’aliquota Ires consentirebbe alle società di capitali e ai grandi gruppi di pagare complessivamente 1,2 miliardi di euro in meno di tasse all’anno. Questo il risultato a cui è giunto l’Ufficio studi della CGIA che ha calcolato  il risparmio fiscale che le aziende beneficerebbero a seguito di un’eventuale riduzione dell’imposta sui redditi delle società. Sempre dalla CGIA ricordano che, attualmente, l’utile delle società di capitali (Spa, srl, etc.) e dei gruppi di società (società finanziarie e di investimento, società controllate e collegate, etc.) sono tassate con un’aliquota al 27,5 per cento. Complessivamente, le aziende e i gruppi interessati da questa riduzione dell’Ires sarebbero quasi 620.500: pari al  12 per cento del totale delle imprese presenti in Italia.

Ogni punto percentuale di Ires   in meno consentirebbe alle società di capitali di risparmiare 1.232 euro all’anno, a ciascun gruppo, invece, il beneficio fiscale sarebbe molto più conveniente, ben 137.889 euro. “Con il taglio dell’Ires ventilato dal Governo Renzi – segnala il coordinatore dell’Ufficio studi della CGIA Paolo Zabeo – i vantaggi fiscali andrebbero prevalentemente alle grandi imprese. Se, invece, la riduzione interessasse l’Irap, il taglio di un punto di questa imposta costerebbe allo Stato quasi 4 miliardi di euro, ma la riduzione delle tasse interesserebbe tutte le imprese, anche quelle più piccole, come le ditte individuali o le società di persone. Probabilmente, operando una riduzione del carico fiscale che oltre all’Ires comprendesse anche l’Irap  sarebbe più giusto ed equo”.

UN PUNTO DI IRES IN MENO PER IMPRESE RISPARMIO DI 1,2 MLD

Ogni punto di riduzione dell’aliquota Ires consentirebbe alle società di capitali e ai grandi gruppi di pagare complessivamente 1,2 miliardi di euro in meno di tasse all’anno. Questo il risultato a cui è giunto l’Ufficio studi della CGIA che ha calcolato  il risparmio fiscale che le aziende beneficerebbero a seguito di un’eventuale riduzione dell’imposta sui redditi delle società. Sempre dalla CGIA ricordano che, attualmente, l’utile delle società di capitali (Spa, srl, etc.) e dei gruppi di società (società finanziarie e di investimento, società controllate e collegate, etc.) sono tassate con un’aliquota al 27,5 per cento. Complessivamente, le aziende e i gruppi interessati da questa riduzione dell’Ires sarebbero quasi 620.500: pari al  12 per cento del totale delle imprese presenti in Italia.

Ogni punto percentuale di Ires   in meno consentirebbe alle società di capitali di risparmiare 1.232 euro all’anno, a ciascun gruppo, invece, il beneficio fiscale sarebbe molto più conveniente, ben 137.889 euro. “Con il taglio dell’Ires ventilato dal Governo Renzi – segnala il coordinatore dell’Ufficio studi della CGIA Paolo Zabeo – i vantaggi fiscali andrebbero prevalentemente alle grandi imprese. Se, invece, la riduzione interessasse l’Irap, il taglio di un punto di questa imposta costerebbe allo Stato quasi 4 miliardi di euro, ma la riduzione delle tasse interesserebbe tutte le imprese, anche quelle più piccole, come le ditte individuali o le società di persone. Probabilmente, operando una riduzione del carico fiscale che oltre all’Ires comprendesse anche l’Irap  sarebbe più giusto ed equo”.


Notice: Undefined variable: now in /media/STORAGE3T/gruppotv7/ads_module.php on line 66
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
AUMENTI: + 630,35 EURO NEL 2020 PER GLI ITALIANI  --- Sembra quasi una beffa della politica. Un benvenuto amaro al nuovo anno che come semp...

EVASIONE: ORE CONTATE PER I FURBETTI DEL BOLLO AUTO --- La lotta all'evasione passa anche per il bol...

UTENZE RINCARATE NEL 2018, IL GAS SALIRA' ANCORA - Dopo un anno di continui aume...

NOVEMBRE SUPER TASSATO, OLTRE UN MILIARDO DA PADOVA - Sarà un fine mese molto pesanti per imprenditori e liberi professionisti, che dovranno fare i conti con un periodo di super t...

Le imprese soffrono i mancati pagamenti della Pubblica Amministrazione. Una situazione che diventa ancora più pesante in questo mese: a novembre infatti il carico fiscale si appes...

I GENITORI SI INGEGNANO CONTRO IL CARO SCUOLA - Settembre costringe i genitori a fare i conti con le...

LA TASSE IN BOLLETTA, I COSTI EXTRA DELL'ENERGIA - Partendo dalla segnalazione di un nostro ascoltatore abbiamo analizza...

SAPER LEGGERE UNA BOLLETTA E DIFENDERSI DALLE STIME - Mara Bedin, presidente di Federconsumatori Padova, ci spiega da cosa è composto il costo dell'energia e in che modo possiamo prevenire i pesanti ...

QUANDO LE TASSE IN BOLLETTA COLPISCONO L'AZIENDA - Giovanni Cazzaro è un imprenditore veneto che mensilmente deve fare ...

CARO BOLLETTE: TUTTA LA RABBIA DEI PADOVANI - Fra oneri di sistema, iva e spese accessorie pagando una bolletta ci si fa carico di un peso fiscale non indifferente e i cittadini se...