VACCINAZIONI IN CALO ITALIA A RISCHIO
05/10/2015 11:50

Il calo delle coperture vaccinali in Italia è ormai 'drammatico' e serve l'approvazione immediata da parte delle Regioni del nuovo Piano Nazionale Vaccini. Lo afferma il neopresidente dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) Walter Ricciardi, secondo cui siamo ormai al limite della soglia di sicurezza per evitare grandi focolai di malattie infettive.  "La copertura vaccinale nel nostro Paese - rileva Ricciardi - è al limite della soglia di sicurezza e diventa ormai improcrastinabile l'approvazione del nuovo Piano Nazionale per la Prevenzione Vaccinale proposto da Ministero della Salute, Consiglio Superiore di Sanità, Istituto Superiore di Sanità ed Agenzia Italiana del Farmaco al Tavolo di coordinamento per la prevenzione delle Regioni italiane". I dati dell'Istituto Superiore di Sanità pubblicati dal Ministero della Salute, si legge in una nota dell'Iss, indicano infatti un tasso di vaccinazioni al di sotto degli obiettivi minimi previsti dal precedente piano che è 'scaduto' nel 2014.  "Scendono - si legge - al di sotto del 95% le vaccinazioni per poliomielite, tetano, difterite ed epatite B e la percentuale scende ulteriormente per le vaccinazioni contro il morbillo, la parotite e la rosolia che raggiunge una copertura dell'86%, diminuendo di oltre 4 punti percentuali".

VACCINAZIONI IN CALO ITALIA A RISCHIO

Il calo delle coperture vaccinali in Italia è ormai 'drammatico' e serve l'approvazione immediata da parte delle Regioni del nuovo Piano Nazionale Vaccini. Lo afferma il neopresidente dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) Walter Ricciardi, secondo cui siamo ormai al limite della soglia di sicurezza per evitare grandi focolai di malattie infettive.  "La copertura vaccinale nel nostro Paese - rileva Ricciardi - è al limite della soglia di sicurezza e diventa ormai improcrastinabile l'approvazione del nuovo Piano Nazionale per la Prevenzione Vaccinale proposto da Ministero della Salute, Consiglio Superiore di Sanità, Istituto Superiore di Sanità ed Agenzia Italiana del Farmaco al Tavolo di coordinamento per la prevenzione delle Regioni italiane". I dati dell'Istituto Superiore di Sanità pubblicati dal Ministero della Salute, si legge in una nota dell'Iss, indicano infatti un tasso di vaccinazioni al di sotto degli obiettivi minimi previsti dal precedente piano che è 'scaduto' nel 2014.  "Scendono - si legge - al di sotto del 95% le vaccinazioni per poliomielite, tetano, difterite ed epatite B e la percentuale scende ulteriormente per le vaccinazioni contro il morbillo, la parotite e la rosolia che raggiunge una copertura dell'86%, diminuendo di oltre 4 punti percentuali".

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
24 OTTOBRE, TRENT'ANNI DI BATTAGLIA CONTRO LA POLIO. Il 24 ottobre si celebra in tutto il mondo la giornata della lotta alla poliomielite, una malattia che colpisce soprattutto i b...

OBBLIGO VACCINALE, A PADOVA PIÙ DI 9000 IRREGOLARI. Da pochi giorni sono scadut...

“Zaia riveda la delibera che ha scelto di rendere non obbligatoria la vaccinazione per difterite, tetano, poliomielite...

L’Azienda ULSS n. 16 di Padova, tramite il suo Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, ha avviato la campagna di vaccinazione antinfluenzale per la stagione 20...