SEQUESTRO CAPI ABBIGLIAMENTO FALSI, 4 DENUNCE
19/10/2015 12:56

200 capi di abbigliamento contraffatti per un valore di circa 10.000 euro al dettaglio sono stati trovati dai Carabinieri di Padova in un appartamento di via Clementi, nel quartiere Arcella a Padova. Nella tarda serata di ieri è terminata l’operazione che a seguito di una richiesta di aiuto di una cittadina romena, ha consentito ai carabinieri di Padova di sequestrate  i capi firmati, meticolosamente contraffatti. Nel pomeriggio di sabato scorso infatti, i militari sono intervenuti in un'abitazione a seguito della richiesta di soccorso di una giovane cittadina rumena che era stata vittima di un aggressione da parte dei coinquilini: la sorella e altri due connazionali. Dopo aver calmato gli animi e aver verificato lo stato di salute della vittima, i Carabinieri hanno notato nell’appartamento alcuni borsoni sospetti; l’immediata verifica permetteva di trovare decine di capi firmati che solo a seguito dell’intervento di periti delle case produttrici sono stati dichiarati falsi. La perquisizione oltre all’immobile è stata estesa anche all'autovettura in uso ad uno degli occupanti dell’immobile, trovando su di essa altro materiale contraffatto. La sorella della vittima, i due connazionali e un cittadino italiano della provincia di Treviso coinvolto nella ricettazione sono stati deferiti in stato di libertà per commercio di prodotti con segni falsi, mentre solo i primi tre per le lesioni cagionate alla vittima.

SEQUESTRO CAPI ABBIGLIAMENTO FALSI, 4 DENUNCE

200 capi di abbigliamento contraffatti per un valore di circa 10.000 euro al dettaglio sono stati trovati dai Carabinieri di Padova in un appartamento di via Clementi, nel quartiere Arcella a Padova. Nella tarda serata di ieri è terminata l’operazione che a seguito di una richiesta di aiuto di una cittadina romena, ha consentito ai carabinieri di Padova di sequestrate  i capi firmati, meticolosamente contraffatti. Nel pomeriggio di sabato scorso infatti, i militari sono intervenuti in un'abitazione a seguito della richiesta di soccorso di una giovane cittadina rumena che era stata vittima di un aggressione da parte dei coinquilini: la sorella e altri due connazionali. Dopo aver calmato gli animi e aver verificato lo stato di salute della vittima, i Carabinieri hanno notato nell’appartamento alcuni borsoni sospetti; l’immediata verifica permetteva di trovare decine di capi firmati che solo a seguito dell’intervento di periti delle case produttrici sono stati dichiarati falsi. La perquisizione oltre all’immobile è stata estesa anche all'autovettura in uso ad uno degli occupanti dell’immobile, trovando su di essa altro materiale contraffatto. La sorella della vittima, i due connazionali e un cittadino italiano della provincia di Treviso coinvolto nella ricettazione sono stati deferiti in stato di libertà per commercio di prodotti con segni falsi, mentre solo i primi tre per le lesioni cagionate alla vittima.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
IL CALENDARIO 2020 DEI CARABINIERI - Svelato il Calendario 2020 dell'Arma dei Carabinieri. Con oltre un milione di copie stampate, è tra gli oggeti più ambiti, tanto che lo si può trovare ovunque d...

CARABINIERI: STRETTA DI CONTROLLI PER LE FESTIVITA' Con l’ormai imminente approssimarsi delle Festività Natalizie, i...

VILLA ESTENSE: INTERA FAMIGLIA DENUNCIATA PER FURTO Un'intera famiglia di origini meridionali ma residente a Villa Este...

Smantellata organizzazione albanese molto strutturata a Padova. In menette due pericolosi criminali albanesi autori del ...

SCACCIAVA CIMICI, GIOVANE PRECIPITA DAL TERZO PIANO Tragedia sabato pomeriggio a Campodarsego: un trentenne è precipitato dal terzo piano ed è morto sul colpo. Stava scacciando le cimici insediates...

DROGA E SQUILLO PER I CLIENTI CINESI: DUE ARRESTI. Nell'ormai tristemente noto complesso Belvedere, in piazzale Stazione, i Carabinieri padovani hanno scoperto ...

AUTISTA D'AMBULANZA RUBAVA IN OSPEDALE: ARRESTATO. Guidava l'ambulanza del 118, ma dall'ospedale di ...

INTIMIDIVA LA EX DA MESI: STALKER AI DOMICILIARI. Continuava a perseguitare la ex compagna, e nonostante il divieto di intrattenere contatti con lei non si era...

IN MANETTE IL COMPLICE DI "OCCHI DI GHIACCIO". Si chiude definitivamente la vicenda del rapinatore seriale che, un anno fa, aveva messo a segno dieci colpi ai danni di esercizi in provincia di Padova....

PIOVESE, MARIJUANA A QUINTALI: ARRESTATI DUE CINESI. Sono stati scoperti in un c...