CROLLA SOFFITTO AL LICEO CURIEL: "EMERGENZA IGNORATA"
29/10/2015 12:46

La segnalazione e le immagini arrivano direttamente dagli studenti con un comunicato della Rete degli Studenti Medi che lancia un appello per risolvere al più presnto una situazione che viene definita emergenziale: " E' crollato stamattina l'ennesimo soffitto scolastico, questa volta al Liceo Curiel di Padova, un esempio tra i tanti che testimonia la fondatezza delle rivendicazioni che, la Rete degli Studenti Medi, ha sempre ribadito e ha riportato in tutte le piazze d'Italia il 9 ottobre, giornata di mobilitazione nazionale insieme all'UDU Unione degli Universitari e lavoratori. 
"A Padova c'è un'emergenza non più ignorabile" afferma Beatrice di Padua, coordinatrice della Rete degli Studenti Medi di Padova" e non possiamo più tollerare la poca sicurezza degli edifici scolastici in cui gli studenti sono costretti ad stare ogni giorno. Sia Provincia che Regione nascondono ancora la mancata volontà di sistemare le scuole dietro la scusa del patto di stabilità mentre pare che il Comune e il Sindaco Bitonci non si interessino minimamente della questione e della sicurezza degli edifici scolastici che ogni giorno ospitano migliaia e migliaia di studenti padovani. I famosi fondi stanziati dal Governo Renzi non sono affatto sufficienti e la concretezza delle innumerevoli parole del Presidente del Consiglio noi non l'abbiamo ancora vista. Non possiamo più aspettare, non ce lo possiamo permettere."
Non si può rischiare la vita andando a scuola, e ancora molti Istituti, non solo il Curiel, sono ancora insicuri. Qualche esempio? L'Istituto Selvatico, in cui un anno fa è crollato un controsoffitto; il Bronzetti, che a febbraio dell'anno scorso ha visto cedere il soffitto; il Duca d'Aosta ancora prima.
"E' questa la Scuola che vogliamo? E' questa la Scuola che vuole anche Renzi? Io non credo - conclude Beatrice di Padua - sono convinta che oltre alle lim, ai tablet e alle tecnologie dell'ultima ora cui punta molto questo Governo, ci siano politiche ben più profonde da mettere in campo e problemi ben più radicati che vanno risolti subito. Non intendiamo più accettare, nemmeno per caso, questa situazione di precarietà. Siamo pronti a mobilitarci nuovamente."
 

CROLLA SOFFITTO AL LICEO CURIEL: "EMERGENZA IGNORATA"

La segnalazione e le immagini arrivano direttamente dagli studenti con un comunicato della Rete degli Studenti Medi che lancia un appello per risolvere al più presnto una situazione che viene definita emergenziale: " E' crollato stamattina l'ennesimo soffitto scolastico, questa volta al Liceo Curiel di Padova, un esempio tra i tanti che testimonia la fondatezza delle rivendicazioni che, la Rete degli Studenti Medi, ha sempre ribadito e ha riportato in tutte le piazze d'Italia il 9 ottobre, giornata di mobilitazione nazionale insieme all'UDU Unione degli Universitari e lavoratori. 
"A Padova c'è un'emergenza non più ignorabile" afferma Beatrice di Padua, coordinatrice della Rete degli Studenti Medi di Padova" e non possiamo più tollerare la poca sicurezza degli edifici scolastici in cui gli studenti sono costretti ad stare ogni giorno. Sia Provincia che Regione nascondono ancora la mancata volontà di sistemare le scuole dietro la scusa del patto di stabilità mentre pare che il Comune e il Sindaco Bitonci non si interessino minimamente della questione e della sicurezza degli edifici scolastici che ogni giorno ospitano migliaia e migliaia di studenti padovani. I famosi fondi stanziati dal Governo Renzi non sono affatto sufficienti e la concretezza delle innumerevoli parole del Presidente del Consiglio noi non l'abbiamo ancora vista. Non possiamo più aspettare, non ce lo possiamo permettere."
Non si può rischiare la vita andando a scuola, e ancora molti Istituti, non solo il Curiel, sono ancora insicuri. Qualche esempio? L'Istituto Selvatico, in cui un anno fa è crollato un controsoffitto; il Bronzetti, che a febbraio dell'anno scorso ha visto cedere il soffitto; il Duca d'Aosta ancora prima.
"E' questa la Scuola che vogliamo? E' questa la Scuola che vuole anche Renzi? Io non credo - conclude Beatrice di Padua - sono convinta che oltre alle lim, ai tablet e alle tecnologie dell'ultima ora cui punta molto questo Governo, ci siano politiche ben più profonde da mettere in campo e problemi ben più radicati che vanno risolti subito. Non intendiamo più accettare, nemmeno per caso, questa situazione di precarietà. Siamo pronti a mobilitarci nuovamente."
 

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Poteva avere conseguenze ben più gravi a Padova questa mattina il crollo di un controsoffitto alla scuola primaria statale Edmondo De Amicis di via Citolo da Perugia, ma grazie alla prontezza delle ...

Tv7 con Voi del 20/5/2016 - Generazioni a confronto Ospiti: - Daniele Tronco, Segret. Reg. SPI CGIL...

Si ricorda oggi la giornata internazionale del diritto allo studio, molti gli appuntamenti che hanno visto in più di 60 piazze la presenenza degli studenti. A...

"Non si può rischiare la vita andando a scuola, e molti Istituti padovani sono insicuri: l'Istituto Selvatico, dove un anno fa è crollato un controsoffitto; il Bronzetti, che a f...

Ha ceduto questa mattina  un controsoffitto  all'Istituto Selvatico di Padova. Le proteste degli studenti di pochi giorni fa si sono dunqu...

In tutte le città del Veneto, oggi ha preso vita l'iniziativa Io non ci sto! promossa dalla rete ...