NO AL CANONE IN BOLLETTA LA PROTESTA DI FORZA NUOVA
30/10/2015 11:55

"Nessuna tassa per la tv spazzatura". Questo lo slogan che si legge su dei volantini che i militanti di Forza Nuova hanno  lasciato affissi davanti alle sedi regionali RAI.
Da viale Mazzini a Roma, a Corso Sempione a Milano, passando per le sedi regionali di Torino, Venezia, Bologna, Trieste, Firenze, Pescara, Ancona, Napoli, Bari, Cagliari e Palermo. Con i  volantini lasciati anche scatoloni a forma di televisore pieni di sacchi di spazzatura.
"Questa è la TV di Stato - si legge in un nota - una scatola vuota, piena solo di programmi spazzatura che narcotizzano le menti del popolo italiano.
Altro che riduzione dell'imposta! Il canone in bolletta diventa un prelievo forzoso - con sanzioni esorbitanti per chi oserà evadere una delle tasse più odiose e fuori dal tempo - fondato sul semplice possesso di uno strumento e su un’implicita, e presunta, adesione all'offerta faziosa della RAI, fatta di palinsesti ridicoli e fatiscenti, volgarità, propaganda gender, risse create ad arte e pseudo approfondimenti palesemente allineati all'imposizione del pensiero unico politicamente corretto".
"A ciò si aggiunga - conclude la nota - la scandalosa omertà sui costi del carrozzone, sui compensi dei boss di nomina politica e delle varie "star" e la reale portata della raccolta pubblicitaria, con un'invadenza degli spot che rende il cosiddetto servizio pubblico identico alla spazzatura, gratuita, trasmessa dai 'privati'.
Per questa TV spazzatura - conclude la nota- nessuna tassa è legittima, ogni contributo imposto è una schiavitù subita! La ribellione fiscale sarà l’inizio della ribellione mentale e spirituale!"

NO AL CANONE IN BOLLETTA LA PROTESTA DI FORZA NUOVA

"Nessuna tassa per la tv spazzatura". Questo lo slogan che si legge su dei volantini che i militanti di Forza Nuova hanno  lasciato affissi davanti alle sedi regionali RAI.
Da viale Mazzini a Roma, a Corso Sempione a Milano, passando per le sedi regionali di Torino, Venezia, Bologna, Trieste, Firenze, Pescara, Ancona, Napoli, Bari, Cagliari e Palermo. Con i  volantini lasciati anche scatoloni a forma di televisore pieni di sacchi di spazzatura.
"Questa è la TV di Stato - si legge in un nota - una scatola vuota, piena solo di programmi spazzatura che narcotizzano le menti del popolo italiano.
Altro che riduzione dell'imposta! Il canone in bolletta diventa un prelievo forzoso - con sanzioni esorbitanti per chi oserà evadere una delle tasse più odiose e fuori dal tempo - fondato sul semplice possesso di uno strumento e su un’implicita, e presunta, adesione all'offerta faziosa della RAI, fatta di palinsesti ridicoli e fatiscenti, volgarità, propaganda gender, risse create ad arte e pseudo approfondimenti palesemente allineati all'imposizione del pensiero unico politicamente corretto".
"A ciò si aggiunga - conclude la nota - la scandalosa omertà sui costi del carrozzone, sui compensi dei boss di nomina politica e delle varie "star" e la reale portata della raccolta pubblicitaria, con un'invadenza degli spot che rende il cosiddetto servizio pubblico identico alla spazzatura, gratuita, trasmessa dai 'privati'.
Per questa TV spazzatura - conclude la nota- nessuna tassa è legittima, ogni contributo imposto è una schiavitù subita! La ribellione fiscale sarà l’inizio della ribellione mentale e spirituale!"

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Forza Nuova non sarà in corsa per le elezioni regionali in Veneto. L'ormai ex candidato per Palazzo Balbi, Sebastiano Sartori, spiega i problemi incontrati nella presentazione del...

Questo video è la testimonianza del bagno di folla che ha accolto Matteo Renzi a Treviso nella su...

La Cigl di Padova si dissocia dalla protesta dei Forconi, giunta ormai al nono giorno. Il segretario Cgil Padova Christian Ferrari dichiara: poca chiarezza nell'organizzazione, an...

Puntata del 22/02/2013 Italiani al Voto Ospiti: Prof. Ermanno Chasen (...