SPACCIO, MAGREBINI GESTIVANO LE PIAZZE STORICHE A PADOVA
11/05/2016 12:11

Importante operazione della Squadra Mobile di Padova che ha portato questa mattina all'arresto di un gruppo di magrebini per spaccio. Gruppo organizzato a piramide che gestiva esclusivamente lo smercio di eroina nelle piazze del centro storico padovano. Tutti giovani i moltissimi acquirenti per un notevole giro d'affari che vedeva il vertice dell'organizzazione tunisina muovere sul territorio grossi carichi della sostanza stupefacente acquistata in Albania. Operazione, durata complessivamente 7 mesi iniziata nell'aprile del 2015, che ha portato a vari sequestri , circa 10 kg di eroina per un valore sul mercato di 200.000 €. Tutto è partito dal Sert di Padova dove il gruppo cominciò lo spaccio , al telefono la parola utilizzata per formulare gli acquisti era "patate" e il Sert era chiamato "ea busa". Fingendo la vendita del tubero i magrebini forse pensavano di non destare sospetti in caso di intercettazioni. Si cercano ancora alcuni elementi del gruppo che aveva come base d'appoggio un appartamento in via Fambri n5 a Padova. I dettagli spiegati dal Dr. Giorgio Di Munno Capo della Squadra Mobile di Padova .

SPACCIO, MAGREBINI GESTIVANO LE PIAZZE STORICHE A PADOVA

Importante operazione della Squadra Mobile di Padova che ha portato questa mattina all'arresto di un gruppo di magrebini per spaccio. Gruppo organizzato a piramide che gestiva esclusivamente lo smercio di eroina nelle piazze del centro storico padovano. Tutti giovani i moltissimi acquirenti per un notevole giro d'affari che vedeva il vertice dell'organizzazione tunisina muovere sul territorio grossi carichi della sostanza stupefacente acquistata in Albania. Operazione, durata complessivamente 7 mesi iniziata nell'aprile del 2015, che ha portato a vari sequestri , circa 10 kg di eroina per un valore sul mercato di 200.000 €. Tutto è partito dal Sert di Padova dove il gruppo cominciò lo spaccio , al telefono la parola utilizzata per formulare gli acquisti era "patate" e il Sert era chiamato "ea busa". Fingendo la vendita del tubero i magrebini forse pensavano di non destare sospetti in caso di intercettazioni. Si cercano ancora alcuni elementi del gruppo che aveva come base d'appoggio un appartamento in via Fambri n5 a Padova. I dettagli spiegati dal Dr. Giorgio Di Munno Capo della Squadra Mobile di Padova .

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
Un grande passo avanti per il Dipartimento di Medicina Molecolare (DMM), che ha appena reclutato il microbiologo Andrea Crisanti, precedentemente professore all...

Il settore risorse umane di Padova apporta delle modifiche al numero di istruttori amministrativi di categoria C al Comune, posti che passan...

L'Ateneo svolge una ricerca per ricostruire il volto di San Teobaldo e per accertarne la provenienza geografica e la cau...

120 dipendenti dell'Ulss 6 Euganea hanno dato una grande lezione di umanità e c...

Venerdì 28 giugno sarà bloccata l’attivita di Tribunali e Procure per lo sciopero di tutto il pe...

Ha un lieto fine la trattativa riguardante il passaggio dei 31 lavoratori da Geo Spa a Fiera di Pado...

Dopo 40 anni di successo Angelo Branduardi è pronto a riportare la sua musica al pubblico di mezza ...

Evento da non perdere mercoledì 26 giugno: a Padova dalle ore 18:30 alle 23:00 diversi locali daran...

Ascom Confcommercio non parteciperà alla riunione finale di Agenda 21. Il presidente Bertin giustifica la decisone dei commercianti dichiarando: "non vogliamo essere complici del declino del centro c...

Seconda retrocessione in serie B per la squadra di pallanuoto maschile nella storia del C.S. Plebiscito Padova, dopo quella del 2013; è stata la Copral Muri Antichi Catania ad ave...