OPERAZIONE "WANTED", IN 7 NELLE MANI DELLA GIUSTIZIA
29/07/2016 15:09

Lo S.C.O., ossia il Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, è un organo di coordinamento delle Squadre mobili nato nel 1989. In questi giorni l'organo di Stato ha intensificato il proprio impegno sul territorio, coordinando e imponendo a tutti i reparti della Mobile dislocati nelle Questure italiane l'esecuzioni delle catture per escuzioni di custodie cautelari. Non tutti, in fase di fermo, finiscono subito in carcere, ma quando viene emessa la sentenza e spiccato l'ordine di cattura e di custodia in carcere, le cose per gli agenti che devono rintracciare i criminali a piede libero, si complicano. In attesa di sentenza il ricercato potrebbe aver cambiato residenza, potrebbe essere un soggetto senza fissa dimora, oppure ha lasciato il paese per far perdere le proprie tracce. Tutto questo  rende la cattura un procedimento lento. Ma è anche vero che uno dei compiti primari della Polizia di Stato è quello di assicurare i criminali alla Giustizia e da questo fondamento nasceproprio l'operazione "Wanted", che nel padovano ha portato a 7 carcerazioni. I dettagli nell'intervista a Giorgio Di Munno Capo Squadra Mobile di Padova.

OPERAZIONE "WANTED", IN 7 NELLE MANI DELLA GIUSTIZIA

Lo S.C.O., ossia il Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, è un organo di coordinamento delle Squadre mobili nato nel 1989. In questi giorni l'organo di Stato ha intensificato il proprio impegno sul territorio, coordinando e imponendo a tutti i reparti della Mobile dislocati nelle Questure italiane l'esecuzioni delle catture per escuzioni di custodie cautelari. Non tutti, in fase di fermo, finiscono subito in carcere, ma quando viene emessa la sentenza e spiccato l'ordine di cattura e di custodia in carcere, le cose per gli agenti che devono rintracciare i criminali a piede libero, si complicano. In attesa di sentenza il ricercato potrebbe aver cambiato residenza, potrebbe essere un soggetto senza fissa dimora, oppure ha lasciato il paese per far perdere le proprie tracce. Tutto questo  rende la cattura un procedimento lento. Ma è anche vero che uno dei compiti primari della Polizia di Stato è quello di assicurare i criminali alla Giustizia e da questo fondamento nasceproprio l'operazione "Wanted", che nel padovano ha portato a 7 carcerazioni. I dettagli nell'intervista a Giorgio Di Munno Capo Squadra Mobile di Padova.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
1500 VENETI HANNO SCELTO PADOVA PER VIVERE - Sono molti gli spunti dell'analisi demografica indetta ogni anno dal Comune di Padova: dalle nu...

Un grande passo avanti per il Dipartimento di Medicina Molecolare (DMM), che ha appena reclutato il microbiologo Andrea Crisanti, precedentemente professore all...

Il settore risorse umane di Padova apporta delle modifiche al numero di istrutto...

L'Ateneo svolge una ricerca per ricostruire il volto di San Teobaldo e per accertarne la provenienza geografica e la causa di morte tramite il DNA. L'urna si trova nella chiesa di ...

120 dipendenti dell'Ulss 6 Euganea hanno dato una grande lezione di umanità e coesione lavorativa con un gesto di grand...

Venerdì 28 giugno sarà bloccata l’attivita di Tribunali e Procure per lo sciopero di tutto il pe...

Ha un lieto fine la trattativa riguardante il passaggio dei 31 lavoratori da Geo Spa a Fiera di Pado...

Dopo 40 anni di successo Angelo Branduardi è pronto a riportare la sua musica al pubblico di mezza Europa esponendo sul...

Evento da non perdere mercoledì 26 giugno: a Padova dalle ore 18:30 alle 23:00 diversi locali daranno vita a veri e propri distretti dedicati ad Aperol spritz....

Ascom Confcommercio non parteciperà alla riunione finale di Agenda 21. Il presidente Bertin giustifica la decisone dei ...