SAN DONA', UCCISO PER FUTILI MOTIVI 8 MILA €
15/11/2016 16:13

Sembrava un omicidio a sfondo passionale quello di San Donà di Piave nel veneziano ma pare ci sia di mezzo la restituzione di alcuni soldi. Delitto avvenuto domenica durante una lite alle 19.30 in pieno centro tra l'ex boss della mala del brenta braccio destro di Felice Maniero, Silvano Maritan di 69 anni e Alessandro Lovisetto 53enne di San Donà attuale compagno della ex di Maritan. Il “Presidente”, così era chiamato Maritan da Maniero, si era fatto accompagnare in città dal fratello perchè vista la lunga lista di reati non ha più la patente. Vestito elegante aveva chiesto un chiarimento alla ex che temendo scenate e minacce già subite in passato, aveva accettato di incontrarlo solo in un luogo pubblico. Sembra che Maritan abbia preteso la restituzione di un debito di 8.000 € e che, raggiunti dall'attuale compagno di lei, Alessandro Lovisetto, ne sia nata una violenta lite. Dopo qualche scambio di insulti e spintoni, Lovisetto pare abbia sferrato un pugno al volto dell'antagonista il quale per tutta risposta estraendo un coltello a serramanico di 21 cm, ha prima ferito al volto e successivamente mortalmente al collo Lovisetto. Intervenuti sul posto i carabinieri chiamati da alcuni testimoni hanno fermato Maritan ancora sporco di sangue a pochi metri dal luogo dell'omicidio e hanno ritrovato in un cestino il coltello utilizzato durante la lite. Il tutto è stato inviato al Ris di Parma. Maritan accusato di omicidio volontario aggravato dai futili motivi, ha fatto scena muta davanti al pm ma potrà dire la sua proprio domani durante l'interrogatorio di garanzia con il Gip Roberta Marchiori.

SAN DONA', UCCISO PER FUTILI MOTIVI 8 MILA €

Sembrava un omicidio a sfondo passionale quello di San Donà di Piave nel veneziano ma pare ci sia di mezzo la restituzione di alcuni soldi. Delitto avvenuto domenica durante una lite alle 19.30 in pieno centro tra l'ex boss della mala del brenta braccio destro di Felice Maniero, Silvano Maritan di 69 anni e Alessandro Lovisetto 53enne di San Donà attuale compagno della ex di Maritan. Il “Presidente”, così era chiamato Maritan da Maniero, si era fatto accompagnare in città dal fratello perchè vista la lunga lista di reati non ha più la patente. Vestito elegante aveva chiesto un chiarimento alla ex che temendo scenate e minacce già subite in passato, aveva accettato di incontrarlo solo in un luogo pubblico. Sembra che Maritan abbia preteso la restituzione di un debito di 8.000 € e che, raggiunti dall'attuale compagno di lei, Alessandro Lovisetto, ne sia nata una violenta lite. Dopo qualche scambio di insulti e spintoni, Lovisetto pare abbia sferrato un pugno al volto dell'antagonista il quale per tutta risposta estraendo un coltello a serramanico di 21 cm, ha prima ferito al volto e successivamente mortalmente al collo Lovisetto. Intervenuti sul posto i carabinieri chiamati da alcuni testimoni hanno fermato Maritan ancora sporco di sangue a pochi metri dal luogo dell'omicidio e hanno ritrovato in un cestino il coltello utilizzato durante la lite. Il tutto è stato inviato al Ris di Parma. Maritan accusato di omicidio volontario aggravato dai futili motivi, ha fatto scena muta davanti al pm ma potrà dire la sua proprio domani durante l'interrogatorio di garanzia con il Gip Roberta Marchiori.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy