QUALITA' DELLA PA IN EUROPA: ITALIA IN ZONA RETROCESSIONE
09/02/2017 11:50

QUALITA' DELLA PA IN EUROPA: ITALIA IN ZONA RETROCESSIONE

La Pubblica amministrazione italiana arranca nei bassi fondi della classifica sulla base di un indice di qualità collocandosi al 17mo posto su 23 paesi europei. E' quanto rileva l'Ufficio Studi della Cgia di Mestre. Solo Grecia, Croazia, Turchia e alcuni paesi dell'ex blocco sovietico presentano un indice di qualità inferiore a quello italiano. A guidare la classifica, invece, sono le amministrazioni statali dei paesi del nord Europa (Danimarca, Finlandia, Svezia, Paesi Bassi). La graduatoria, segnala la Cgia, ha come elemento di confronto un indice che è il risultato di un mix di quesiti posti ai cittadini che riguardano la qualità dei servizi pubblici ricevuti, l'imparzialità con la quale vengono assegnati e la corruzione.

Tra le migliori 30 regioni europee, purtroppo, non rileviamo nessuna amministrazione pubblica del nostro Paese. La prima, ovvero la Provincia autonoma di Trento, si colloca al 36mo posto della classifica generale. Di seguito troviamo la Provincia autonoma di Bolzano al 39mo, la Valle d’Aosta al 72mo e il Friuli Venezia Giulia al 98mo. Appena al di sotto della media Ue si posiziona al 129mo posto il Veneto, al 132mo l’Emilia Romagna e di seguito tutte le altre regioni italiane. 

QUALITA' DELLA PA IN EUROPA: ITALIA IN ZONA RETROCESSIONE

QUALITA' DELLA PA IN EUROPA: ITALIA IN ZONA RETROCESSIONE

La Pubblica amministrazione italiana arranca nei bassi fondi della classifica sulla base di un indice di qualità collocandosi al 17mo posto su 23 paesi europei. E' quanto rileva l'Ufficio Studi della Cgia di Mestre. Solo Grecia, Croazia, Turchia e alcuni paesi dell'ex blocco sovietico presentano un indice di qualità inferiore a quello italiano. A guidare la classifica, invece, sono le amministrazioni statali dei paesi del nord Europa (Danimarca, Finlandia, Svezia, Paesi Bassi). La graduatoria, segnala la Cgia, ha come elemento di confronto un indice che è il risultato di un mix di quesiti posti ai cittadini che riguardano la qualità dei servizi pubblici ricevuti, l'imparzialità con la quale vengono assegnati e la corruzione.

Tra le migliori 30 regioni europee, purtroppo, non rileviamo nessuna amministrazione pubblica del nostro Paese. La prima, ovvero la Provincia autonoma di Trento, si colloca al 36mo posto della classifica generale. Di seguito troviamo la Provincia autonoma di Bolzano al 39mo, la Valle d’Aosta al 72mo e il Friuli Venezia Giulia al 98mo. Appena al di sotto della media Ue si posiziona al 129mo posto il Veneto, al 132mo l’Emilia Romagna e di seguito tutte le altre regioni italiane. 

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
TASSE ALTE E POCA SPESA SOCIALE: SEMPRE PIÙ POVERI. Il rischio di povertà ed esclusione sociale ormai tocca più 18 milioni di italiani. Lo ha stabilito l'ultimo studio della Cgia di Mestre, che ha ...

LA CGIA METTE IN GUARDIA: RIPRESA LENTA NEL 2018. Nonostante i recenti dati occupazionali prodotti dall'Istat, con un valore assoluto di occ...

IMPRESE: EVASIONE FISCALE DA 93 MILIARDI DI EURO. Secondo i calcoli della Cgia d...

Tra il 2010 e il 2014 l'Italia ha autorizzato esportazioni nell'Africa settentrionale e nel Medio Oriente per 4,8 miliar...

Tv7 con Voi sera del 10/11/2015 - Governo e Regioni: quali interventi per supportare la ripresa a Nordest? OSPITI: -LUI...

I segnali e anche i numeri sono positivi ma per cantare vittoria bisognerà atte...

In Italia ci sono 15 milioni di unbanked. Nel 2014 la massa monetaria circolante...

Nelle transazioni commerciali tra famiglie e imprese che avvengono nel nostro paese, il tempo medio di pagamento registrato quest’anno è di 48 giorni. Rispetto al 2014 la scaden...

Finalmente una buona notizia: i dati presentati oggi dall’Istat ci dicono che ...

“A causa della crisi  economica – segnala Paolo Zabeo della CGIA  – negli ultimi anni il numero dei lavoratori in nero è pressoché raddoppiato; toccando, secondo una nostra stima, le 20.000 ...