PFAS: REGIONE PARTE OFFESA
09/03/2017 17:15

In relazione alla problematica dell’inquinamento da sostanze perfluoro-alchiliche (Pfas), la giunta veneta ha già adottato un provvedimento con cui si costituisce parte offesa nei procedimenti relativi ad ogni ipotesi di reato che dovesse emergere dalle indagini in corso da parte delle Procure, anche per i reati di più recente introduzione nel codice penale come quello di inquinamento ambientale e di disastro ambientale. Lo ha comunicato l’assessore regionale all’ambiente Gianpaolo Bottacin, dando risposta nel corso di una conferenza stampa a varie sollecitazioni in questo senso da parte degli amministratori locali. Stamane anche Greenpeace ha manifestato davanti a Palazzo Balbi contro l'inquinamento da Pfas che interessa un'ampia area del Veneto compresa tra le province di Vicenza, Verona e Padova

L’assessore Bottacin ha ribadito che da quando è emersa quest’emergenza ambientale nel 2013, la Regione si è immediatamente attivata per la messa in sicurezza delle acque, in particolare con i filtri. Parallelamente la Regione, d’intesa con enti gestori degli acquedotti, sta procedendo all’individuazione della soluzione tecnica strutturale per l’approvvigionamento idrico alternativo dell’area interessata dall’inquinamento, a cui saranno destinati anche gli 80 milioni annunciati dal Ministero dell’ambiente. Con un altro provvedimento recentemente adottato la Regione ha incaricato ARPAV di approfondire, in tempi rapidi, con una indagine di massimo dettaglio, lo stato della contaminazione di tutte le matrici ambientali coinvolte nell’area in cui insiste l’azienda Miteni a Trissino.

Oggi anche l'audizione in II commissione del direttore generale della sanità Domenico Mantoan sulla questione PFAS.

PFAS: REGIONE PARTE OFFESA

In relazione alla problematica dell’inquinamento da sostanze perfluoro-alchiliche (Pfas), la giunta veneta ha già adottato un provvedimento con cui si costituisce parte offesa nei procedimenti relativi ad ogni ipotesi di reato che dovesse emergere dalle indagini in corso da parte delle Procure, anche per i reati di più recente introduzione nel codice penale come quello di inquinamento ambientale e di disastro ambientale. Lo ha comunicato l’assessore regionale all’ambiente Gianpaolo Bottacin, dando risposta nel corso di una conferenza stampa a varie sollecitazioni in questo senso da parte degli amministratori locali. Stamane anche Greenpeace ha manifestato davanti a Palazzo Balbi contro l'inquinamento da Pfas che interessa un'ampia area del Veneto compresa tra le province di Vicenza, Verona e Padova

L’assessore Bottacin ha ribadito che da quando è emersa quest’emergenza ambientale nel 2013, la Regione si è immediatamente attivata per la messa in sicurezza delle acque, in particolare con i filtri. Parallelamente la Regione, d’intesa con enti gestori degli acquedotti, sta procedendo all’individuazione della soluzione tecnica strutturale per l’approvvigionamento idrico alternativo dell’area interessata dall’inquinamento, a cui saranno destinati anche gli 80 milioni annunciati dal Ministero dell’ambiente. Con un altro provvedimento recentemente adottato la Regione ha incaricato ARPAV di approfondire, in tempi rapidi, con una indagine di massimo dettaglio, lo stato della contaminazione di tutte le matrici ambientali coinvolte nell’area in cui insiste l’azienda Miteni a Trissino.

Oggi anche l'audizione in II commissione del direttore generale della sanità Domenico Mantoan sulla questione PFAS.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
In Veneto l'80% degli edifici scolastici ha adottato accorgimenti per superare le barriere architettoniche ed essere acc...

DANNI DA TRASFUSIONI:LA REGIONE VICINA AI CITTADINI. - Sono 1.363 i cittadini veneti danneggiati da complicanze irreversibili a seguito di trasfusioni e sommini...

Il quarto Rapporto Epidemiologico, elaborato dalla Direzione Prevenzione della Regione, ha assistito al caso riguardante...

Sono ben 50 i nuovi operatori, concordati dopo la convenzione Veneto-Anpale, destinati ad occupare posizioni strettamente legate alla politica attiva del lavoro. L'obbiettivo dell'accordo è quello di...

Domenia 21 gennaio, Maserà dà il via alla diciannovesima edizione della classica festa del radicchio. Da ben diciannove anni, i produttori, insieme al Comune ...

"Oggi c'è condivisione su modalità e operatività e questo fa ben sperare, perché i veneti stanno aspettando risultati, e sono 5 milioni. Credo ci siano le p...

Verona | Grazie all’intervento dei volontari dell’Associazione nazionale In...

La Regione Veneto ha deciso di sospendere la procedura di plasmaferesi sulle persone contaminate da Pfas. L'annuncio è stato dato a Padova dal direttore genera...

Duemila contratti di tirocinio in Veneto per giovani in età compresa tra i 18 e i 29 anni: è quanto offre in Veneto il programma Garanzia ...

Allerta in Veneto per rischio gelate sino alle ore 14 di domani 6 dicembre. Il Centro funzionale decentrato della Protezione civile del Veneto ha dichiarato lo stato di ‘attenzione’ su tutto il te...