PFAS: REGIONE PARTE OFFESA
09/03/2017 17:15

In relazione alla problematica dell’inquinamento da sostanze perfluoro-alchiliche (Pfas), la giunta veneta ha già adottato un provvedimento con cui si costituisce parte offesa nei procedimenti relativi ad ogni ipotesi di reato che dovesse emergere dalle indagini in corso da parte delle Procure, anche per i reati di più recente introduzione nel codice penale come quello di inquinamento ambientale e di disastro ambientale. Lo ha comunicato l’assessore regionale all’ambiente Gianpaolo Bottacin, dando risposta nel corso di una conferenza stampa a varie sollecitazioni in questo senso da parte degli amministratori locali. Stamane anche Greenpeace ha manifestato davanti a Palazzo Balbi contro l'inquinamento da Pfas che interessa un'ampia area del Veneto compresa tra le province di Vicenza, Verona e Padova

L’assessore Bottacin ha ribadito che da quando è emersa quest’emergenza ambientale nel 2013, la Regione si è immediatamente attivata per la messa in sicurezza delle acque, in particolare con i filtri. Parallelamente la Regione, d’intesa con enti gestori degli acquedotti, sta procedendo all’individuazione della soluzione tecnica strutturale per l’approvvigionamento idrico alternativo dell’area interessata dall’inquinamento, a cui saranno destinati anche gli 80 milioni annunciati dal Ministero dell’ambiente. Con un altro provvedimento recentemente adottato la Regione ha incaricato ARPAV di approfondire, in tempi rapidi, con una indagine di massimo dettaglio, lo stato della contaminazione di tutte le matrici ambientali coinvolte nell’area in cui insiste l’azienda Miteni a Trissino.

Oggi anche l'audizione in II commissione del direttore generale della sanità Domenico Mantoan sulla questione PFAS.

PFAS: REGIONE PARTE OFFESA

In relazione alla problematica dell’inquinamento da sostanze perfluoro-alchiliche (Pfas), la giunta veneta ha già adottato un provvedimento con cui si costituisce parte offesa nei procedimenti relativi ad ogni ipotesi di reato che dovesse emergere dalle indagini in corso da parte delle Procure, anche per i reati di più recente introduzione nel codice penale come quello di inquinamento ambientale e di disastro ambientale. Lo ha comunicato l’assessore regionale all’ambiente Gianpaolo Bottacin, dando risposta nel corso di una conferenza stampa a varie sollecitazioni in questo senso da parte degli amministratori locali. Stamane anche Greenpeace ha manifestato davanti a Palazzo Balbi contro l'inquinamento da Pfas che interessa un'ampia area del Veneto compresa tra le province di Vicenza, Verona e Padova

L’assessore Bottacin ha ribadito che da quando è emersa quest’emergenza ambientale nel 2013, la Regione si è immediatamente attivata per la messa in sicurezza delle acque, in particolare con i filtri. Parallelamente la Regione, d’intesa con enti gestori degli acquedotti, sta procedendo all’individuazione della soluzione tecnica strutturale per l’approvvigionamento idrico alternativo dell’area interessata dall’inquinamento, a cui saranno destinati anche gli 80 milioni annunciati dal Ministero dell’ambiente. Con un altro provvedimento recentemente adottato la Regione ha incaricato ARPAV di approfondire, in tempi rapidi, con una indagine di massimo dettaglio, lo stato della contaminazione di tutte le matrici ambientali coinvolte nell’area in cui insiste l’azienda Miteni a Trissino.

Oggi anche l'audizione in II commissione del direttore generale della sanità Domenico Mantoan sulla questione PFAS.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
MASSARO SI RICONFERMA SINDACO DI BELLUNO Jacopo Massaro stravince: è stato rieletto dai bellunesi e si appresta ad affrontare il secondo mandato da sindaco. I...

GRANDE CALDO, BOLLINO ROSSO IN MOLTE CITTA' Il weekend che ci attende sarà all'insegna del grande caldo: il re degli anticicloni africani, Caronte, porterà temperature record s...

ANZIANI TENGONO IN VITA I NEGOZI DI PROSSIMITA' Il commercio al dettaglio soffre e a tenerlo in vita sono proprio gli anziani. Secondo uno studio dello SPI CGIL del Veneto, tre pensionati su cinque a...

Verona | Temperature stagionali superiori alla media, un mese di giugno torrido e precipitazioni pi...

Da anni il concetto di aggregazione e partecipazione per lo sviluppo del territorio sono stati portati avanti da Cescot ...

VOTO IN VENETO, TRA CONFERME E SORPRESE Erano 87 i comuni veneti interessati dalle amministrative di ieri, tra cui tre capoluoghi di provincia. Affluenza a picco, ma non è mancat...

QV è il sistema di qualità che la Regione del Veneto ha istituito con una legg...

Flavia Bustreo Vice Direttrice dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, ospite ieri a Padova per ricevere un premio dal Rotary Club Camposampero, si è soffermata a discutere con la stampa sul tema...

METEO VENETO: STATO DI ATTENZIONE PER TEMPORALI In riferimento alla situazione ...

2 GUGNO 1946, LA NASCITA DELLA REPUBBLICA ITALIANA Ricordiamo il 2 giugno del 1946, una data epocale, in cui il popolo ...