PFAS: REGIONE PARTE OFFESA
09/03/2017 17:15

In relazione alla problematica dell’inquinamento da sostanze perfluoro-alchiliche (Pfas), la giunta veneta ha già adottato un provvedimento con cui si costituisce parte offesa nei procedimenti relativi ad ogni ipotesi di reato che dovesse emergere dalle indagini in corso da parte delle Procure, anche per i reati di più recente introduzione nel codice penale come quello di inquinamento ambientale e di disastro ambientale. Lo ha comunicato l’assessore regionale all’ambiente Gianpaolo Bottacin, dando risposta nel corso di una conferenza stampa a varie sollecitazioni in questo senso da parte degli amministratori locali. Stamane anche Greenpeace ha manifestato davanti a Palazzo Balbi contro l'inquinamento da Pfas che interessa un'ampia area del Veneto compresa tra le province di Vicenza, Verona e Padova

L’assessore Bottacin ha ribadito che da quando è emersa quest’emergenza ambientale nel 2013, la Regione si è immediatamente attivata per la messa in sicurezza delle acque, in particolare con i filtri. Parallelamente la Regione, d’intesa con enti gestori degli acquedotti, sta procedendo all’individuazione della soluzione tecnica strutturale per l’approvvigionamento idrico alternativo dell’area interessata dall’inquinamento, a cui saranno destinati anche gli 80 milioni annunciati dal Ministero dell’ambiente. Con un altro provvedimento recentemente adottato la Regione ha incaricato ARPAV di approfondire, in tempi rapidi, con una indagine di massimo dettaglio, lo stato della contaminazione di tutte le matrici ambientali coinvolte nell’area in cui insiste l’azienda Miteni a Trissino.

Oggi anche l'audizione in II commissione del direttore generale della sanità Domenico Mantoan sulla questione PFAS.

PFAS: REGIONE PARTE OFFESA

In relazione alla problematica dell’inquinamento da sostanze perfluoro-alchiliche (Pfas), la giunta veneta ha già adottato un provvedimento con cui si costituisce parte offesa nei procedimenti relativi ad ogni ipotesi di reato che dovesse emergere dalle indagini in corso da parte delle Procure, anche per i reati di più recente introduzione nel codice penale come quello di inquinamento ambientale e di disastro ambientale. Lo ha comunicato l’assessore regionale all’ambiente Gianpaolo Bottacin, dando risposta nel corso di una conferenza stampa a varie sollecitazioni in questo senso da parte degli amministratori locali. Stamane anche Greenpeace ha manifestato davanti a Palazzo Balbi contro l'inquinamento da Pfas che interessa un'ampia area del Veneto compresa tra le province di Vicenza, Verona e Padova

L’assessore Bottacin ha ribadito che da quando è emersa quest’emergenza ambientale nel 2013, la Regione si è immediatamente attivata per la messa in sicurezza delle acque, in particolare con i filtri. Parallelamente la Regione, d’intesa con enti gestori degli acquedotti, sta procedendo all’individuazione della soluzione tecnica strutturale per l’approvvigionamento idrico alternativo dell’area interessata dall’inquinamento, a cui saranno destinati anche gli 80 milioni annunciati dal Ministero dell’ambiente. Con un altro provvedimento recentemente adottato la Regione ha incaricato ARPAV di approfondire, in tempi rapidi, con una indagine di massimo dettaglio, lo stato della contaminazione di tutte le matrici ambientali coinvolte nell’area in cui insiste l’azienda Miteni a Trissino.

Oggi anche l'audizione in II commissione del direttore generale della sanità Domenico Mantoan sulla questione PFAS.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
La regione Veneto è tra le prime d'Italia per numero di espatri. Abbiamo chiesto un commento all'as...

Grande partecipazione a “La Doganessa” la festa provinciale delle Lega Nord di Venezia. Una due giorni a Scorzè che ha visto presenziar...

"Avrei voluto che fosse il mio Paese, l'Italia, a garantirmi la possibilità di morire dignitosamente, senza dolore, accompagnato con serenità per quanto possibile. Invece devo ce...

Sono oltre 133 mila le persone in Veneto che ricevono regolarmente e in forma gratuita la spesa e altri aiuti grazie al ...

Anche lui ha scelto la morte assistita in una clinica in Svizzera. Loris Bertocc...

L' emergenza cinghiali non si limita più ai danni causati alle colture agricole, ma ormai si è trasformata in una problematica di sicurezza pubblica. La regione Veneto punta all'abbattimento di duem...

Focus su vino e olio, due prodotti trainanti dell'economia veneta. Entrambi i s...

OPEN-DAY DELLE FATTORIE DIDATTICHE Si terrà domenica la quindicesima edizione della "Giornata aper...

I cinghiali continuano a distruggere i raccolti degli agricoltori del Parco Colli Euganei. Molti gli esemplari abbattuti...

Sono molte le paure dei veneti... timori vissuti anche in maniera colelttiva che se amplificati diventano delle vere e proprie psicosi. Nel servizio qualche con...