MALTEMPO IN VENETO: DANNI PER MILIONI E FERITI
11/08/2017 11:19

Danni per milioni di euro una cinquantina di feriti, camping devastati, alberi sradicati, auto distrutte. E' un bollettino di guerra quello che è orami stilato esito del violentissimo fortuanle che ieri ha portato devastazione sulle coste e non solo del veneziano. I vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte per dare risposta alle centinaia di richieste di intervento, tra il rodigino e il veneziano, specie per liberare le strade e mettere in sicurezza elementi resi pericolanti dalla furia del vento.
Particolarmente colpita l'isola di Albarella, cui fanno riferimento le immagini che vi stiamo proponendo, con centinaia di alberi sradicati finiti sulle case e sulle auto, qui nel pomeriggio di ieri si era accesa la luce rossa per un disperso ma l'allarme fortunatamente è rientrato in tarda serata. 48 però sono i feriti arrivati  nei Pronto soccorso degli  ospedali del litorale e dell’entroterra: di questi 45 sono già stati dimessi e solo 3 risultano ricoverati.
Il bilancio più pesante si registra nell’area del Cavallino, con 3 feriti gravi: una turista tedesca di 42 anni, operata stanotte a Cà Foncello di Treviso per frattura vertebrale, un residente del  Cavallino con trauma toracico e frattura vertebrale ricoverato a San Donà, e un terzo ferito trasportato d’urgenza all’ospedale Santi Giovanni e  Paolo di Venezia e tuttora ricoverato.  Dei pazienti portati in autombulanza nei presidi di soccorso del litorale, 17 sono di nazionalità straniera (tedeschi, olandesi, austriaci e ungheresi) e 28 italiani.
 

MALTEMPO IN VENETO: DANNI PER MILIONI E FERITI

Danni per milioni di euro una cinquantina di feriti, camping devastati, alberi sradicati, auto distrutte. E' un bollettino di guerra quello che è orami stilato esito del violentissimo fortuanle che ieri ha portato devastazione sulle coste e non solo del veneziano. I vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte per dare risposta alle centinaia di richieste di intervento, tra il rodigino e il veneziano, specie per liberare le strade e mettere in sicurezza elementi resi pericolanti dalla furia del vento.
Particolarmente colpita l'isola di Albarella, cui fanno riferimento le immagini che vi stiamo proponendo, con centinaia di alberi sradicati finiti sulle case e sulle auto, qui nel pomeriggio di ieri si era accesa la luce rossa per un disperso ma l'allarme fortunatamente è rientrato in tarda serata. 48 però sono i feriti arrivati  nei Pronto soccorso degli  ospedali del litorale e dell’entroterra: di questi 45 sono già stati dimessi e solo 3 risultano ricoverati.
Il bilancio più pesante si registra nell’area del Cavallino, con 3 feriti gravi: una turista tedesca di 42 anni, operata stanotte a Cà Foncello di Treviso per frattura vertebrale, un residente del  Cavallino con trauma toracico e frattura vertebrale ricoverato a San Donà, e un terzo ferito trasportato d’urgenza all’ospedale Santi Giovanni e  Paolo di Venezia e tuttora ricoverato.  Dei pazienti portati in autombulanza nei presidi di soccorso del litorale, 17 sono di nazionalità straniera (tedeschi, olandesi, austriaci e ungheresi) e 28 italiani.
 

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie