SOTTOMARINA, MAXI SEQUESTRO SUL LITORALE
23/08/2017 19:01

Negli ultimi giorni in due distinte operazioni sono stati sequestrati da parte della Guardia di Finanza 1.271 tra borse, scarpe e capi di abbigliamento contraffatti nonché più di 115 articoli non sicuri. La prima attività, ha consentito, qualche giorno fa, di individuare un vero e proprio deposito di stoccaggio realizzato in un’autovettura parcheggiata in una zona poco visibile al passaggio di persone. All’interno dell’automobile, di proprietà di un senegalese di 55 anni residente in provincia di Padova, denunciato all’Autorità Giudiziaria per contraffazione, sono state rinvenute 504 borse finemente contraffatte riportanti i segni distintivi di note case produttrici per un valore di oltre 20 mila euro. E’ stato appurato che il “grossista” senegalese distribuiva, su ordinazione, ai propri connazionali le borse che quest’ultimi rivendevano ai bagnanti. Per ridurre al minimo i rischi collegati al trasporto di merce contraffatta, le etichette venivano apposte sulle borse al momento del passaggio al venditore finale. Nella mattinata del 23 agosto poi sono stati sequestrati 434 articoli di calzature sportive e 333 capi di abbigliamento recanti simboli/marchi contraffatti per un valore complessivo di 12 mila euro, oltre il sequestro amministrativo di 115 articoli di merce pericolosa per la salute dei cittadini. I due senegalesi trovati in possesso degli articoli contraffatti destinati alla vendita, sono stati denunciati, a piede libero, all’Autorità Giudiziaria per i reati il commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione.

SOTTOMARINA, MAXI SEQUESTRO SUL LITORALE

Negli ultimi giorni in due distinte operazioni sono stati sequestrati da parte della Guardia di Finanza 1.271 tra borse, scarpe e capi di abbigliamento contraffatti nonché più di 115 articoli non sicuri. La prima attività, ha consentito, qualche giorno fa, di individuare un vero e proprio deposito di stoccaggio realizzato in un’autovettura parcheggiata in una zona poco visibile al passaggio di persone. All’interno dell’automobile, di proprietà di un senegalese di 55 anni residente in provincia di Padova, denunciato all’Autorità Giudiziaria per contraffazione, sono state rinvenute 504 borse finemente contraffatte riportanti i segni distintivi di note case produttrici per un valore di oltre 20 mila euro. E’ stato appurato che il “grossista” senegalese distribuiva, su ordinazione, ai propri connazionali le borse che quest’ultimi rivendevano ai bagnanti. Per ridurre al minimo i rischi collegati al trasporto di merce contraffatta, le etichette venivano apposte sulle borse al momento del passaggio al venditore finale. Nella mattinata del 23 agosto poi sono stati sequestrati 434 articoli di calzature sportive e 333 capi di abbigliamento recanti simboli/marchi contraffatti per un valore complessivo di 12 mila euro, oltre il sequestro amministrativo di 115 articoli di merce pericolosa per la salute dei cittadini. I due senegalesi trovati in possesso degli articoli contraffatti destinati alla vendita, sono stati denunciati, a piede libero, all’Autorità Giudiziaria per i reati il commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy