"TENERE AL SICURO DAL RISCHIO FERROVIARIO"
06/09/2017 16:05

"TENERE AL SICURO DAL RISCHIO FERROVIARIO"---La Polizia ferroviaria, quest’anno celebra il 110° anniversario dalla fondazione, per la giornata di oggi e domani, lancia la campagna “keep safe from railway risk” realizzata per sensibilizzare i migranti sui pericoli in ambito ferroviario. La finalità è quella di evitare condotte estremamente pericolose da parte dei profughi quali camminare lungo i binari, addentrarsi nelle gallerie, viaggiare sui tetti dei treni, con il rischio elevatissimo di rimanere folgorati. Proprio tali condotte, nei primi sei mesi dell’anno, hanno portato alla morte quattro migranti e al ferimento di altri quattro; sono tragedie che hanno riguardato anche il 2016 con tre decessi e tre ferimenti.  Gli ultimi tragici episodi sono stati rilevati nelle sole ultime due settimane: un 36enne iracheno nei pressi di Ventimiglia è stato investito mortalmente all’interno di una galleria, mentre un cittadino del Ghana ed uno del Mali sono rimasti folgorati, il secondo con esito letale, rispettivamente a Verona ed in Liguria, al confine con la Francia. L’iniziativa della Polfer prevede la distribuzione di brochure informative multilingue presso le stazioni principalmente interessate dal flusso dei migranti e nei centri di accoglienza e permanenza, con lo scopo di arginare il fenomeno incidentale aumentando la consapevolezza tra i profughi sui pericoli propri dello scenario ferroviario, spesso poco noti nelle terre di origine. Fortunatamente la tratta di Padova sembra non essere interessata dal fenomeno, più ci si spinge al nord più aumenta la presenza del presidio delle forze dell'ordine nelle stazioni specialmente quelle di frontiera.

"TENERE AL SICURO DAL RISCHIO FERROVIARIO"

"TENERE AL SICURO DAL RISCHIO FERROVIARIO"---La Polizia ferroviaria, quest’anno celebra il 110° anniversario dalla fondazione, per la giornata di oggi e domani, lancia la campagna “keep safe from railway risk” realizzata per sensibilizzare i migranti sui pericoli in ambito ferroviario. La finalità è quella di evitare condotte estremamente pericolose da parte dei profughi quali camminare lungo i binari, addentrarsi nelle gallerie, viaggiare sui tetti dei treni, con il rischio elevatissimo di rimanere folgorati. Proprio tali condotte, nei primi sei mesi dell’anno, hanno portato alla morte quattro migranti e al ferimento di altri quattro; sono tragedie che hanno riguardato anche il 2016 con tre decessi e tre ferimenti.  Gli ultimi tragici episodi sono stati rilevati nelle sole ultime due settimane: un 36enne iracheno nei pressi di Ventimiglia è stato investito mortalmente all’interno di una galleria, mentre un cittadino del Ghana ed uno del Mali sono rimasti folgorati, il secondo con esito letale, rispettivamente a Verona ed in Liguria, al confine con la Francia. L’iniziativa della Polfer prevede la distribuzione di brochure informative multilingue presso le stazioni principalmente interessate dal flusso dei migranti e nei centri di accoglienza e permanenza, con lo scopo di arginare il fenomeno incidentale aumentando la consapevolezza tra i profughi sui pericoli propri dello scenario ferroviario, spesso poco noti nelle terre di origine. Fortunatamente la tratta di Padova sembra non essere interessata dal fenomeno, più ci si spinge al nord più aumenta la presenza del presidio delle forze dell'ordine nelle stazioni specialmente quelle di frontiera.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy