PADOVA, GUIDA MENTRE SI FA DI EROINA
13/09/2017 19:09

La Polizia Locale di Padova ieri ha fermato un furgone il cui conducente si iniettava una dose di eroina mentre guidava, senza neppure accostare a bordo strada. Il tutto si è svolto tra Via Venezia e la Stanga dove un agente in borghese, che prestava servizio in auto, ha visto il conducente di un furgone che lo precedeva, gettare dal finestrino un involucro molto simile a quello utilizzato per confezionare le dosi di stupefacente. L'esperienza gli ha suggerito di controllare meglio, affiancandosi con l'auto nel traffico, che marciava a rilento. Una occhiata è bastata per capire quello che accadeva: l'uomo si stava iniettando qualcosa nel braccio, continuando a guidare e prestando molta poca attenzione al traffico che scorreva attorno a lui. Con l'aiuto di alcuni colleghi, subito allertati, l'agente ha fermato il furgone poche centinaia di metri più avanti, all'altezza di Via delle Grazie. All'interno dell'abitacolo sono state rinvenute varie siringhe alcune usate altre con un liquido scuro che è risultato essere eroina. Ovviamente l'autista è stato fermato e accompagnato in Ospedale dove è stato sottoposto al prelievo del sangue per poter accertare la guida in stato di alterazione per l'uso di sostanze stupefacenti. L'uomo si è volontariamente sottoposto al prelievo, rinunciando anche a farsi assistere da un difensore. Al termine degli accertamenti è stato condotto al comando della Polizia Locale dove gli è stata contestata la violazione dell'art 75 del DPR 309/90 (sospensione della patente) in attesa della contestazione della guida sotto l'effetto di stupefacenti, possibile solo dopo i risultati degli esami tossicologici. La patente gli è stata quindi ritirata ed il furgone recuperato con un carro attrezzi e depositato presso un custode convenzionato.

 

PADOVA, GUIDA MENTRE SI FA DI EROINA

La Polizia Locale di Padova ieri ha fermato un furgone il cui conducente si iniettava una dose di eroina mentre guidava, senza neppure accostare a bordo strada. Il tutto si è svolto tra Via Venezia e la Stanga dove un agente in borghese, che prestava servizio in auto, ha visto il conducente di un furgone che lo precedeva, gettare dal finestrino un involucro molto simile a quello utilizzato per confezionare le dosi di stupefacente. L'esperienza gli ha suggerito di controllare meglio, affiancandosi con l'auto nel traffico, che marciava a rilento. Una occhiata è bastata per capire quello che accadeva: l'uomo si stava iniettando qualcosa nel braccio, continuando a guidare e prestando molta poca attenzione al traffico che scorreva attorno a lui. Con l'aiuto di alcuni colleghi, subito allertati, l'agente ha fermato il furgone poche centinaia di metri più avanti, all'altezza di Via delle Grazie. All'interno dell'abitacolo sono state rinvenute varie siringhe alcune usate altre con un liquido scuro che è risultato essere eroina. Ovviamente l'autista è stato fermato e accompagnato in Ospedale dove è stato sottoposto al prelievo del sangue per poter accertare la guida in stato di alterazione per l'uso di sostanze stupefacenti. L'uomo si è volontariamente sottoposto al prelievo, rinunciando anche a farsi assistere da un difensore. Al termine degli accertamenti è stato condotto al comando della Polizia Locale dove gli è stata contestata la violazione dell'art 75 del DPR 309/90 (sospensione della patente) in attesa della contestazione della guida sotto l'effetto di stupefacenti, possibile solo dopo i risultati degli esami tossicologici. La patente gli è stata quindi ritirata ed il furgone recuperato con un carro attrezzi e depositato presso un custode convenzionato.

 

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie