DOCUMENTI FALSI,IN ARRESTO IMPRENDITORE DI CODEVIGO
06/10/2017 13:10

Alle 14,00 circa di ieri,  lungo la via Roma di Codevigo, i militari della locale Stazione Carabinieri procedevano al controllo di una LAND ROVER SPORT, condotta da un imprenditore 38enne, italiano del luogo. La pattuglia, infatti, consapevole del fatto che all’uomo fosse stata revocata la patente per la perdita dei punti a seguito di diverse infrazioni al Codice della Strada, ha voluto approfondire la vicenda. Alla richiesta dei militari il conducente esibiva le fotocopie di una patente e di una carta di identità valida per l’espatrio rilasciate da autorità rumene, asserendo di aver dimenticato gli originali a casa. Al fine di meglio chiarire la posizione dell’imprenditore l’uomo è stato accompagnato  dai militari presso la propria abitazione affinché esibisse gli originali. Subito i militari hanno notato anomalie che facevano pensare che la patente e la carta di identità fossero false e pertanto lo accompagnavano  in caserma per effettuare accertamenti più approfonditi. Il “Polo falsi documentali” consultato, infatti, dopo qualche ora, confermava il sospetto dei militari e certificava che i documenti seppur di pregevole fattura erano certamente falsi. Alla luce di ciò l’uomo veniva dichiarato in arresto per possesso di documenti di identificazioni validi per l’espatrio falsi e processato in mattinata per rito direttissimo veniva condannato ad 1 anno e 10 mesi di reclusione e a 1000 multa. Quello dei documenti necessari alla circolazione stradale falsi, e comunque il ricorso a documenti rilasciati da paesi membri della comunità europea è un fenomeno che sta prendendo piuttosto piede non essendo raro fermare autisti italiani con documenti stranieri, o con assicurazioni stipulate all’estero. In quest’ottica sono sempre più serrati i controlli del Comando Provinciale Carabinieri. 

DOCUMENTI FALSI,IN ARRESTO IMPRENDITORE DI CODEVIGO

Alle 14,00 circa di ieri,  lungo la via Roma di Codevigo, i militari della locale Stazione Carabinieri procedevano al controllo di una LAND ROVER SPORT, condotta da un imprenditore 38enne, italiano del luogo. La pattuglia, infatti, consapevole del fatto che all’uomo fosse stata revocata la patente per la perdita dei punti a seguito di diverse infrazioni al Codice della Strada, ha voluto approfondire la vicenda. Alla richiesta dei militari il conducente esibiva le fotocopie di una patente e di una carta di identità valida per l’espatrio rilasciate da autorità rumene, asserendo di aver dimenticato gli originali a casa. Al fine di meglio chiarire la posizione dell’imprenditore l’uomo è stato accompagnato  dai militari presso la propria abitazione affinché esibisse gli originali. Subito i militari hanno notato anomalie che facevano pensare che la patente e la carta di identità fossero false e pertanto lo accompagnavano  in caserma per effettuare accertamenti più approfonditi. Il “Polo falsi documentali” consultato, infatti, dopo qualche ora, confermava il sospetto dei militari e certificava che i documenti seppur di pregevole fattura erano certamente falsi. Alla luce di ciò l’uomo veniva dichiarato in arresto per possesso di documenti di identificazioni validi per l’espatrio falsi e processato in mattinata per rito direttissimo veniva condannato ad 1 anno e 10 mesi di reclusione e a 1000 multa. Quello dei documenti necessari alla circolazione stradale falsi, e comunque il ricorso a documenti rilasciati da paesi membri della comunità europea è un fenomeno che sta prendendo piuttosto piede non essendo raro fermare autisti italiani con documenti stranieri, o con assicurazioni stipulate all’estero. In quest’ottica sono sempre più serrati i controlli del Comando Provinciale Carabinieri. 

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy