GIORDANI SUL REFERENDUM
22/10/2017 23:09

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO INTEGRALMENTE: Dichiarazione del sindaco Sergio Giordani sul referendum

“È noto che su questo referendum nutrivo dubbi sui toni e sugli intenti reali dei proponenti, ma ho deciso comunque di votare. 

Sono Sindaco di tutti i padovani e credo sia un segnale di apertura prima che ai politici proprio ai cittadini che oggi hanno espresso la loro opinione. La partecipazione delle persone va sempre valorizzata e ascoltata. Confesso che non mi sono particolarmente piaciuti i toni di una campagna elettorale più orientata a uno scontro con il Governo Nazionale che a discutere dei possibili obiettivi comuni. I cittadini che si sono recati alle urne penso chiedano semplicemente di aprire un dialogo costruttivo e di buon senso per ottenere maggiori margini di autonomia. Il nostro è un territorio che sotto tanti aspetti si dimostra virtuoso nella gestione degli enti locali e dei beni comuni, è giusto che questo dibattito si apra e che gli amministratori portino il loro contributo. 

Quello che mi auguro è che si apra una discussione concreta, rispettosa ma soprattutto utile. Al centro ci deve essere il bene dei nostri territori nel solco della Costituzione e di una collaborazione leale con lo Stato che non deve mai venire meno. Se così sarà, non mancherà anche il mio contributo, se invece ci si rinchiuderà in una logica di fazione e di partito che guarda alle prossime elezioni politiche più che ai veneti, non sono interessato a farne parte”.

 

GIORDANI SUL REFERENDUM

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO INTEGRALMENTE: Dichiarazione del sindaco Sergio Giordani sul referendum

“È noto che su questo referendum nutrivo dubbi sui toni e sugli intenti reali dei proponenti, ma ho deciso comunque di votare. 

Sono Sindaco di tutti i padovani e credo sia un segnale di apertura prima che ai politici proprio ai cittadini che oggi hanno espresso la loro opinione. La partecipazione delle persone va sempre valorizzata e ascoltata. Confesso che non mi sono particolarmente piaciuti i toni di una campagna elettorale più orientata a uno scontro con il Governo Nazionale che a discutere dei possibili obiettivi comuni. I cittadini che si sono recati alle urne penso chiedano semplicemente di aprire un dialogo costruttivo e di buon senso per ottenere maggiori margini di autonomia. Il nostro è un territorio che sotto tanti aspetti si dimostra virtuoso nella gestione degli enti locali e dei beni comuni, è giusto che questo dibattito si apra e che gli amministratori portino il loro contributo. 

Quello che mi auguro è che si apra una discussione concreta, rispettosa ma soprattutto utile. Al centro ci deve essere il bene dei nostri territori nel solco della Costituzione e di una collaborazione leale con lo Stato che non deve mai venire meno. Se così sarà, non mancherà anche il mio contributo, se invece ci si rinchiuderà in una logica di fazione e di partito che guarda alle prossime elezioni politiche più che ai veneti, non sono interessato a farne parte”.

 

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy