PADOVA SI STRINGE NEL RICORDO DEI DEFUNTI

31 Ottobre 2017 16:46

La morte è forse meno dolorosa all’ombra dei cipressi e dentro le tombe consolate dal pianto dei vivi?  Anche Ugo Foscolo ne “I Sepolcri” si interrogava sulla funzionalità del sepolcro. Per i cristiani sono solo la dimora provvisoria e occasionale del corpo, per i giacobini associazione politica francese con sede nel convento di San Giacomo, era solo il modo per smaltire i cadaveri. Ma come la si pensi la tomba è il luogo in cui si identifica la memoria concreta del passato. Sono questi giorni di memoria e anche Padova è pronta per celebrare il culto dei morti. I 16 cimiteri comunali sono stati resi maggiormente decorosi e sono state realizzate molte migliorie per 1 milione di euro. Un servizio con macchinina elettrica attende chi necessita all'ingresso del cimitero Maggiore visto il divieto di circolazione. Il 1° novembre le celebrazioni di tutti i Santi, saranno alle: 09.00-10.00-11.00-15.00 e alle 16.00. Il 2 novembre giornata dedicata ai defunti alle : 09.00-10.00 e alle 11.00 , successivamente il Vescovo di Padova Mons. Claudio Cipolla officerà la messa al termine della quale prenderà vita, alle 15.00, una processione che si addentrerà all'interno del cimitero per la solenne benedizione dei sepolcri. Da sottolineare inoltre l'inaugurazione dell'Altare del Santissimo Sacramento.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply